NERI SOTTOLI. Finetto, la sfortuna e la tenacia

PROFESSIONISTI | 02/10/2014 | 08:10
Il ciclismo non regala mai niente a nessuno e quello che vuoi ottenere, te lo devi andare a prendere. Mauro Finetto lo sa bene. Sa che per raggiungere gli obiettivi, ci vuole forza, molto coraggio e una buona dose di grinta. Il corridore veronese del Team Neri Sottoli ALE' ha dimostrato di avere tutte le qualità necessarie per far bene.
 
Nella discesa del Colle di Superga, il tempo di prendere in mano la borraccia per l'ultima volta prima del traguardo, i due corridori che lo precedono sbagliano traiettoria e Mauro Finetto è costretto a frenare. Perde qualche secondo e si ritrova anche a dover fare il forcing per cercare di ricucire sui migliori nella salita che porta al traguardo di Torino.
"I due corridori che mi precedevano in discesa hanno sbagliato traiettoria, ho dovuto tirare sui freni e sono poi stato costretto ad inseguire per cercare di colmare quei dieci secondi di ritardo che avevo ai piedi della salita finale. Lì, ho dato tutto, ma ho anche speso tutte le energie rimaste..."

Nonostante la sfortuna, Mauro Finetto non ha mollato pur di ottenere un risultato. Un 10^ posto nell'ordine di arrivo della classica più antica del calendario italiano, insieme a grandi campioni del panorama ciclistico internazionale, è un buon risultato, molto incoraggiante per il prossimo appuntamento del team toscano: domenica 5 ottobre si correrà Il Lombardia e i colori del Team Neri Sottoli ALE' saranno difesi da Mauro Finetto, Simone Ponzi, Andrea Fedi, Fabio Taborre, Francesco Failli, Jonathan Monsalve, Rafael Andriato e Giorgio Cecchinel.
Copyright © TBW
COMMENTI
2 ottobre 2014 10:32 FrancoPersico
Sig. Finetto cambi squadra...

persico hai ragione
2 ottobre 2014 11:42 paciacca

Persico hai ragione.....vada in quelle squadre dove era prima e lo avevoano costretto a smettere....persico........sei proprio un rosicone........... posa i fiasco!!

2 ottobre 2014 12:29 FrancoPersico
Paciacca, sappiamo chi sei... cambia lavoro che è meglio. saluti

ah ah
2 ottobre 2014 13:54 paciacca
purtroppo per te il mio lavoro lo so fare ....anche troppo bene........... tu piuttosto sarai mica alibropaga del principino....

ah aha
2 ottobre 2014 14:05 paciacca

. sappiamo chi sei.... pluralis maiestatis----
oltre che rosicone anche presuntuoso...

2 ottobre 2014 16:03 gibinho
bUON GIORNO

Grande Finetto continua cosi' che hai fatto un'ottima stagione anche se tutti ti hanno visto al di fuori di mister Cassani che ha visto solo Visconti e Zardini
Ottima italia ai mondiali 13° colbrelli che si e visto solo al traguardo
qualcuno pensava si fosse ritirato.
saluti

Senza tirare in ballo gli altri....
2 ottobre 2014 16:51 VDBZ
.... che sicuramente sono andati al mondiale con tutte le buone intenzioni e la buona volontà! Certo però bisogna ammettere che il Sig. Mauro Finetto ha fatto una stagione incredibile così ( ma un pò meno ) il suo compagno Ponzi. Sicuramente questi 2 corridori meritano una squadra WorldTour per il prossimo anno e spero sinceramente che possano trovarla. In ogni caso... continuate così!

@paciacca
2 ottobre 2014 17:02 FrancoPersico
ACQUA! Chi sarebbe il principino? Non capisco comunque perchè Finetto, che considero un ragazzo con dei numeri, non meriti di cambiare squadra magari puntando ad una WT con la possibilità di partecipare al Tour. Io gli auguro di cambiare squadra a favore proprio di una WT. Mi pare che sia lei a non gradire che il ragazzo migri ad altri lidi...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Ci risiamo, fermato da Carabinieri. Tutto filmato. Succede sempre in Trentino dove l'ormai noto Marco Brazzo, in sella alla sua bici, viene invitato ad accostare da una pattuglia. Lui riparte con la solita arringa documentata con smarthphone.  Abbiamo parlato con...


Ai tempi della guerra fredda c’era la linea rossa rovente, ora i tempi si sono evoluti ed è la banda larga ad essere rovente... Si stanno intrecciando, infatti, le conference call tra l’Uci e gli stakeholders del ciclismo, tra le...


La notizia poteva per noi europei anche passare inosservata, perchè postata sui social in polacco, in pratica ad uso della sua nazione Michał Kwiatkowski si conferma ragazzo sensibile e mette a disposizione dei medici e degli infermieri della sua nazione...


Se ne parla ormai da giorni ma l'ipotesi sta prendendo via via maggiore concretezza: il Tour de France sta lavorando ad un rinvio di quattro settimane della corsa. Da sabato 25 luglio a domenica 16 agosto: ecco le nuove date...


Che passioni si coltivano ai tempi del coronavirus? Giacomo Nizzolo ne ha tre: la moda, i motori e... la barba. «A dire la verita - ha spiegato il ciclista della NTT nel corso dell'intervista realizzata per la nuova puntata di...


Tatiana Guderzo è salita in bicicletta anche quest’anno perché aveva un obiettivo da conquistare a tutti i costi: la sua quinta Olimpiade. La campionessa marosticense è fra i pochissimi atleti italiani in attività che possono vantare la partecipazione a quattro...


  La “Pedala con i Campioni”, da vent’anni classico appuntamento cicloturistico dell’8 dicembre nel Varesotto da sempre a scopo benefico, scende in campo per la lotta contro il Coronavirus. Gli ex professionisti della  provincia di Varese capitanti da Dario Andriotto,...


La Adriatica Ionica Race va ad allungare la già interminabile lista di gare ciclistiche che non andranno in scena nelle date programmate a causa del Coronavirus. Benché prevista nel calendario internazionale dei professionisti dal 14 al 18 giugno – l’UCI...


“Al ritorno del Trofeo Melinda 2009 litigai con Scinto e mi fece scendere dalla macchina. Mi lasciò a Padova”. Giovanni Visconti è un fiume in piena durante al diretta con LelloFerrara3.0 su Instagram. "Comunque poi sapevo che dietro c'era Pelosi,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155