SANREMO. L'arrivo sarà su una pista ciclabile?

PROFESSIONISTI | 07/07/2014 | 09:03
Non solo la Pompeiana: anche gli ultimi metri della Milano-Sanremo cambieranno almeno per l’edizione 2015.
Scrive Claudio Donzella su Il Secolo XIX: «Nel piano triennale dei lavori pubblici approvato nei giorni scorsi dalla nuova giunta Biancheri, c’è uno stanziamento di 250 mila euro per il 2014 alla voce «sistemazione strada Rava per definitiva
collocazione del traguardo della corsa ciclistica Milano-Sanremo».
E’ la conferma che, salvo ripensamenti, si intende portare avanti la soluzione che era stata già ipotizzata dall’ex amministrazione Zoccarato per superare una volta per tutte un nodo che si trascina da anni: come riorganizzare l’ultimo tratto della Classicissima, che oggi va a interferire con la riqualificazione dell’asse corso Mombello-Pian di Nave nell’ambito del piano Pignamare.
Il problema si era già posto per l’edizione 2014 della corsa, perché il cronoprogramma dei lavori tra corso Mombello e i giardini Vittorio Veneto, articolato in lotti successivi, prevedeva di occupare con il cantiere, già nel periodo inverno-primavera scorsi, la zona davanti all’autoscuola, dove è prevista la realizzazione di una grande aiuola.
... Dopo varie riunioni,anche con il gruppo Rcs-Gazzetta dello Sport che organizza la corsa, era stata trovata una soluzione provvisoria: modificare il cronoprogramma dei lavori del Pigna-mare, “saltare” il secondo lotto del cantiere nei giardini Vittorio Veneto e passare subito a quello successivo in corso Mombello inferiore.
L’escamotage ha permesso di mantenere quindi, ancora per il 2014 ma l’edizione 2015 della Milano-Sanremo dovrà cambiare tracciato.
L’idea è, quindi, quella di far imboccare ai corridori che arrivano da via Bixio la pista ciclabile, all’altezza dell’ex passaggio a livello all’incrocio con corso Mombello, e di percorrerla per gli ultimi 400 metri, fino al traguardo all’altezza dell’ex stazione Fs, utilizzando anche la strada intitolata ad Adolfo Rava.
Una soluzione che comporta appunto una spesa di 250 mila euro, per il “taglio” di una porzione dei giardini dedicati ai Caduti di Nassiriya, la modifica della recinzione della ciclopista, e il rifacimento con l’asfalto tradizione dell’attuale fondo colorato del tratto di pista interessato, considerato troppo scivoloso. Ma amministrazione e uffici dovranno ancora approfondire la soluzione: la pista ciclabile, nella zona tra il ristorante cinese “Giardino di Giada” e via Bixio, è larga non più di sei metri, e pensare al gruppo dei corridori che la imbocca a tutta velocità lascia un po’ perplessi».
Copyright © TBW
COMMENTI
8 luglio 2014 18:38 foxmulder
Ascoltate un Pirl@! Riportate l'arrivo in Corso Cavallotti e risparmiate 'sti 250k euro. Di questi tempi fareste una figura migliore ed evitereste di sparare 200 corridori dentro a un budello a pochi metri dall'arrivo!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Sarà una Colombia di grandi firme, quella che disputerà il mondiale nello Yorkshire. Per la prova dei profesisonisti sono stati convocati, infatti, Nairo Quintana, Fernando Gaviria, Álvaro Hodeg, Esteban Chaves, Sebastián Molano, Sebastián Henao, Daniel Martínez ed il re del...


Antonio Colombo Arte Contemporanea è lieta di presentare Columbus continuum. 100 anni di un’industria metallurgica milanese; serie di mostre e attività, collegate ai cento anni di Columbus, un' azienda metallurgica italiana specializzata nella produzione e lavorazione del tubo metallico e delle...


È un risultato di grandissimo prestigio, quello colto dalla Movistar: dopo aver vinto la classifica a squadre del Giro d'Italia e del Tour de France, la formazione spagnola ha centrato l'en plein dominando anche la stessa classifica della Vuelta. Nella...


L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato recentemente la breve, ma molto interessante Risoluzione 63/2019 relativa alle ASD/SSD sul tema dell’attività commerciale e lo scopo di lucro, di frequente oggetto di contestazione in caso di verifica fiscale, in quanto viene spesso affermato...


Anche quest'anno, Fondazione Piatti è charity partner delle manifestazioni ciclistiche organizzate da Società Ciclistica Alfredo Binda e con la tua partecipazione al Fondazione Piatti Bike Challenge, aiuti a realizzare un nuovo Centro a Besozzo (VA), una casa dove le persone...


Mi vuoi sposare? Richiesta a sorprese da parte di Jesus Ezquerra (Team Burgos BH) che chiede alla fidanzata, in ammiraglia, di prenderlo come marito. L'annello è già in tasca e il sì è veloce. A memoria è il primo corridore...


Cala il sipario sulla seconda edizione di Italian Bike Festival. La più importante manifestazione italiana dedicata al mondo della bici e ai suoi appassionati non ha tradito le aspettative ed è sensibilmente cresciuta rispetto all’esordio. Le premesse c’erano tutte: l’adesione...


Cominica a sentirsi profumo di mondiale a un campione come Greg Van Avermaet fa capire che sarà della partita cogliendo una bella vittoria al Gp Montreal. In un finale spettacolare e convulso, il belga della CCC non ha sbagliato i...


Ancora Jakobsen, ancora Deceuninck Quick Step al successo sulle strade di Spagna. C'è la firma di GFabio Jakobsen sulla tappa conclusiva della Vuelta e per l'olandese si trata del secondo successo personale. Ben pilotato dai compagni di squadra, Jakobsen ha...


  È stato un momento molto emozionante per Norma Gimondi, presente oggi a Legnano per la presentazione della maglia della nazionale che per lei ha un sapore molto speciale: gli atleti infatti saranno accompagnati dalla celebre frase di Felice Gimondi...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy