FORMOLO: «Stanco ma soddisfatto della mia prima corsa WT»

PROFESSIONISTI | 23/06/2014 | 17:09
Lo chiamano Roccia perchè non molla mai. Il soprannome di Davide Formolo risale a ben prima di quando ha iniziato a pedalare, ma ben si presta allo sport che da quest'anno è diventato il suo lavoro. Il veronese della Cannondale che sta facendo impazzire di gioia Marano di Valpolicella di ritorno dal Giro di Svizzera ci racconta le sue impressioni sulla sua prima corsa World Tour della sua neonata carriera al termine della sgambata odierna.

«Sono molto soddisfatto per quanto ottenuto, nella tappa di Verbier bastavano un po' di gambe in più per provare a centrare il risultato pieno ma mi rendo conto che il palcoscenico era di quelli importanti, con avversari di alto livello. Ero curioso di misurarmi in una corsa World Tour, ero fiducioso ma non mi aspettavo di andare così bene. Anche ieri siamo andati a tutta, in salita ero a blocco perchè ci siamo scannati per bene fin dai primi chilometri ma ho difeso il mio piazzamento nella generale (7° a 3' da Rui Costa, ndr). È stata una nuova esperienza, positiva».


Dopo il Campionato Italiano di sabato prossimo, «la gamba gira bene, noi della Cannondale saremo in 15, seguirò le direttive della squadra» nel mese di luglio sarà in ritiro a San Pellegrino prima di ritornare in corsa in America e presentarsi alle classiche di fine stagione italiane, compreso il Giro di Lombardia. 


Nel suo programma per quest'anno non è prevista nessuna grande corsa a tappe. «Mi sono affidato completamente alla squadra, mi hanno detto che sono ancora troppo giovane per affrontare una corsa di tre settimane. Mi fido dei miei tecnici, hanno più esperienza di me ed è anche loro interesse che io maturi nel modo migliore. Dicono che le qualità per andar bene in un giro in futuro le ho, io per ora penso solo a lavorare come si deve. Non so se un domani sarò il capitano di un team in grado di giocarsi le corse che ho sempre sognato o se sarò un gregario, solo il tempo ce lo dirà. A me il ciclismo finora ha insegnato che bisogna sfruttare ogni giorno al massimo e che il lavoro, prima o dopo, paga».

Giulia De Maio

Copyright © TBW
COMMENTI
23 giugno 2014 19:42 Line
complimenti
il tuo futuro e appena iniziato
avrai tante soddisfazioni la classe si e vista
bravo
Marco

Bravo Davide!
23 giugno 2014 21:52 Bartoli64
Ottimo ragazzo ed ottimo corridore proveniente da una eccellente scuola di dilettantismo, quella del compianto Daniele Tortoli, che da lassù sarà "moderatamente soddisfatto" dei progressi compiuti dal suo ragazzo.

FORZA DAVIDE!! Ma stai sempre all'occhio che il tuo vecchio D.S. ti osserva ancora ;-)

Bartoli64

Daniele
23 giugno 2014 21:54 drinn
Complimenti a Davide ma io mi permetto di ricordare chi mi aveva parlato molto bene di lui quando era ancora dilettante.
Complimenti, avevi ragione Daniele Tortoli!
Roberto Damiani

scuola
24 giugno 2014 08:35 marcog
da notare che questa nostra speranza arriva dall'Ausonia di Pescantina, stessa società di inizio carriera di Zardini. Squadra che lavora per far divertire i ragazzini e che ogni tanto trova quelche bel corridore.
Complimenti all'Ausonia.

Complimenti Davide,
24 giugno 2014 10:57 Fra74
non lo conosco personalmente,ma dai risultati e dalle prestazioni ottenute rappresenta un ottimo elemento per il futuro.
Mi permetto di chiedere a Roberto Damiani, alias DRINN, se abbia "trattato" DAVIDE FORMOLO ai tempi in cui era team-manager della Lampre: per curiosità.
Aru, Formolo, Battaglin, Bongiorno, Cattaneo, si cono tanti giovani, tanti giovani...bello...per il CICLISMO.
Francesco Conti-Jesi (AN).

Per Francesco
24 giugno 2014 15:17 drinn
Si. Era in quel periodo. Ne parlammo anche alla settimana tricolore.
Roberto Damiani

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Sono stati svelati ieri i nomi dei 15 candidati per l’assegnazione del prestigioso Velo d'Or e tra questi, c’è anche il nostro Filippo Ganna. Il Velo d’Or è l’ambito premio in ambito ciclistico che ogni anno viene assegnato in Francia...


Parla spagnolo il nuovo acquisto del Team Colpack Ballan. Si tratta infatti dell'iberico Juan Ayuso, talento di assoluto valore e campione nazionale su strada e a cronometro Junior 2020. Il ragazzo vive ad Alicante ed è nato il 16/09/2002, a Barcellona. Negli anni ha...


Potrebbe essere la Bardiani Csf Faizanè la squadra con la quale Fabio Aru ripartirà alla ricerca del ciclista vincente che è stato. Ipotesi tutt’altro che fantascientifica: dopo tre anni di delusioni, culminati con il prematuro ritiro all’ultimo Tour e le...


Johan Bruyneel torna a parlare concedendo una lunga intervista ad Eurosport nella quale ripercorre la vicenda Armstrong, la condanna e parla della sua passione per il ciclismo e del suo futuro. Un’intrevista in ogni caso interessante della quale vi proponiamo...


Tutto in un giorno. Tutto in una corsa. Tutto in una vittoria. Tutta la vita a pedali di Pietro Chesi nella Milano-Sanremo del 1927. Domenica 3 aprile 1927: dal raduno di partenza fissato alle 4.30 in piazza del Duomo alla...


Arriva il Black Friday di Alé Cycling e le notizie buone sono due: primo, non dura solo un venerdì ma fino a tutto il 29 novembre e quindi c'è tempo per sfruttare tutte le occasioni; secondo, le offerte proposte sono...


Il premio goliardia del mese va sicuramente a Davide Martinelli. Il Diretto di Lodetto ha infatti voluto dare un annuncio non convenzionale, del suo rinnovo con il team Astana, in dialetto bresciano. In realtà il corridore ha modificato il suo...


Desenzano del Garda sede di partenza dell’ultima tappa del Giro d’Italia 2021 se, come pare, la corsa rosa dovesse concludersi all’arena di Verona con una cronometro individuale. Il sogno di ospitare una tappa, anzi la partenza dell’ultima tappa della massima...


Geosmina, azienda spagnola specializzata nel ciclismo di avventura e i cui prodotto sono distribuiti da Beltrami TSA, possiede una vasta gamma di componenti per il bikepacking, elementi realizzati con maestria e con materie di ottima qualita. La Geosmina è un...


Il tanto discusso bonus mobilità 2020 ideato per agevolare la circolazione di mezzi elettrici che consentono un grande risparmio dal punto di vista ambientale e di consumi, si è finalmente concretizzato. per leggere l'intero articolo vai su tuttobicitech.it


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO
SONDAGGIO
OSCAR TUTTOBICI 2020. SCEGLIETE IL MIGLIOR TECNICO ITALIANO DELL'ANNO
I voti dei lettori saranno conteggiati insieme a quelli di una giuria di addetti ai lavori e giornalisti specializzati





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155