Filippo Pozzato: «Scarponi e Niemiec fantastici, peccato».

PROFESSIONISTI | 22/05/2013 | 17:43
Era il favorito di giornata Filippo Pozzato, ma nonostante le grandi attese a Vicenza deve accontentarsi del 4° posto: «Sapete tutti che ci tenevo a far bene perché correvo in casa e questa tappa mi piaceva. Ci ho provato ma Visconti è stato fantastico, è andato davvero forte. In salita abbiamo fatto un buon ritmo per far fuori i velocisti, devo dire a Scarponi e Niemiec un grazie speciale perché nonostante domani abbiano una tappa importante ad aspettarli si sono messi al mio servizio. Mi dispiace non aver vinto, ma abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo, speriamo arrivi presto una vittoria per la Lampre perché la meritiamo».
Copyright © TBW
COMMENTI
Un po' appesantito
22 maggio 2013 20:16 cesco381
Guardando la televisione,ma certamente il video ha un effetto "schiacciata" , mi è sembrato che pozzato sia un pochino sovrappeso! Peccato perché ci sono state tappe alla portata di pozzato e purtroppo per tutta una serie di cose non ne ha centrata nessuna. Da domani ti-cominciano le grandi montagne, e con dispiacere dico che non ci saranno altre occasioni per essere competitivo. Spero nell'ultima tappa, sarebbe un bel segnale!

22 maggio 2013 20:21 foxmulder
Caro cesco, ma ci speri ancora? Sei da ammirare per la tenacia, ma ormai sono pieni i libri delle scuse del "bello del ciclismo". Personalmente ho smesso di sperare... È un peccato perché i numeri li avrebbe...

matematica
22 maggio 2013 20:57 TPXP
si dimentica che davanti a lui non è arrivato solamente un grandissimo visconti ma altri 2 corridori, non avrebbe vinto ugualmente

Mi meraviglio dei Lampre.
22 maggio 2013 22:15 Bastiano
Ma state ancora a credere in questo divo? Dopo un Giro in cui per sapere chi vinceva doveva sempre chiedere ai massaggiatori oppure ai pochi rimasti a veder somntare le transenne, addirittura due uomini di classifica si sono dovuti mettere al servizio di un divo viziato e perdente? Ora capisco perchè in Lampre non vincono quasi mai!

Non capisco
23 maggio 2013 09:58 Per89
Premettendo che a me Pozzato come corridore non piace, ed è un corridore molto sopravvalutato, però in questo Giro ha sposato la causa Scarponi e più volte si è visto portar davanti il capitano in pianura... Ieri Pozzato voleva la tappa, ma forse per la foga di staccare i velocisti la Lampre ha fatto un ritmo altissimo con Niemec e questo in qualche modo ha tagliato fuori Pozzato, che negli ultimi chilometri della salita non era brillantissimo... Forse un ritmo non così forsennato sin dall'inizio, ma una salita fatta in progressione, facendo l'ultimo tratto a tutta per evitare scatti e magari qualche gregario in più come Stortoni e Serpa gli avrebbero fatto comodo, sopratutto nel finale... Poi disputare una volata per il secondo posto è diverso che disputarla per la vittoria.... Io da Pozzato mi aspetto un gran italiano....

mia considerazione
23 maggio 2013 10:55 lisa
Invece che continuare a parlare male di Filippo PoZZATO perché il signor Gatti e tutti voi lettori non esprimete frasi negative per la Signora De Stefano pagata con i soldi del canone nostro, per niente professionale ha preferenze per i corridori, non lascia parlare gli ospiti esterna i suoi pensieri e la mena ogni volta che non mangia o che ha mal di gola e che a noi sinceramente non frega niente con i soldi che prende anche io starei sullo Stelvio a -20 per raccontare il cilcismo, come lo racconta lei...suggerita da ALESSANDRO FABBRETTI E Auro BULBARELLI.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Ragazzi, ci siamo! Abbiamo spento presto la luce ieri sera, chiudendo Katmandu fuori dalle finestre. Ma addormentarsi non è stato facile, adrenalina a mille in corpo, anche se dovrei esserci abituato… Ma è così, ogni vigilia porta emozioni diverse e...


  Il suo nome è Beatrice Roda, ha compiuto quattordici anni lo scorso 4 novembre e nella stagione agonistica che si è conclusa a fine settembre, assieme a Marta Vergobbi e Michelle Di Paolantonio, ha difeso i colori di Bike...


Per quanto riguarda la categoria Allievi gli applausi sono tutti per Edoardo Zamperini. Il veneto della Officine Alberti Val d'Illasi si è imposto nell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Nove Colli precedendo nell'ordine il toscano Ludovico Crescioli dell'Uc Empolese e l'altro veneto...


Un po' d'Italia al fianco di Mathieu Van der Poel: il prossimo anno, infatti, la Corendon Circus potrà contare su Kristian Sbaragli. Il toscano, classe 1990, ha firmato infatti un contratto biennale con il team belga, come ha anticipato il...


Tappa Olimpica e pista ciclabile più alta d’Europa. Cosa significa questa frase? In vista delle Olimpiadi del 2026 la Valtellina si prepara ad allestire una tappa del Giro d’Italia affascinante e su un tracciato inedito con possibile arrivo a Livigno....


  Negli ultimi 6 mesi, la tematica relativa alla mobilità sostenibile ha preso sempre più piede nelle città italiane tra decreti approvati, sperimentazioni, limitazioni e sharing. I cittadini italiani stanno rivolgendo grande attenzione verso questa soluzione che permette di non...


  Trecento chilometri, da Piacenza a Rimini, sola andata. La via Emilia, la statale 9, la route 77. Un uomo solo in bicicletta, e c’è da scommetterci, con il cappello. E’ il 1941, piena Seconda guerra mondiale. Giovanni Guareschi cavalca...


Sarà una "proma volta" carica di emoziuone. Scatta stasera la Sei Giorni di Gand e sarà la prima volta senza Patrick Sercu. Il re delle Sei Giorni e per lunghissimi anni organizzatore dell'appuntamento più atteso della stagione belga dei velodromi...


L’ultimo video di successo nella specialità della bici BMX si chiama "The Land of Everyday Wonder", progetto appena concluso e già diventato un must se si possiede la passione della bici nel sangue. per leggere l'intero articolo e guardare il video vai...


Esordio ufficiale dopo appena ventiquattro ore dalla conquista del titolo di Campione Europeo per Mathieu Van Der Poel che oggi, in Belgio, ha dominato lo Jaarmarktcross che si è disputato a Niel (Anversa). L'olandese della Corendon Circus, che ha corso...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy