Basso e Cunego star a Camaiore

| 29/07/2004 | 00:00
I mattatori di un'annata di grande ciclismo e il quintetto olimpico di Franco Ballerini quasi al completo saranno di scena mercoledì 4 agosto nella classica Gran Premio di Camaiore, giunta alla sua 55a edizione. Ci saranno infatti Davide Rebellin, indiscusso re della primavera con i successi in serie all'Amstel Gold Race, alla Freccia Vallone e alla Liegi-Bastogne-Liegi, Damiano Cunego, che dopo un periodo di pausa ha ripreso in pieno l'attività, Ivan Basso, sul podio al Tour de France a fianco del despota Lance Armstrong, e ancora Paolo Bettini, Michele Bartoli, Danilo Di Luca e Cristian Moreni. Ma si parla anche di una possibile partecipazione di Filippo Pozzato (la Fassa Bortolo per il momento lo ha inserito come riserva) e in questo modo verrebbe quasi a completarsi (mancherebbe il solo Daniele Nardello) il quintetto che il CT azzurro Franco Ballerini ha selezionato per la prova in linea dei Giochi Olimpici di Atene. Già sicuro inoltre il rientro alle gare di Andrea Tafi - ancora convalescente - dopo due mesi di stop dovuti ad un serio infortunio alla spalla. Al momento sono 15 le squadre iscritte (Gerolsteiner, Saeco, Lampre, Domina Vacanze, De Nardi, Tenax, Alessio, Fassa Bortolo, CSC, Miche, Acqua&Sapone, Formaggi Pinzolo, Quick Step, Colombia, Barloworld), ma il numero potrebbe salire ancora di due o tre unità nelle prossime ore. Sarà Marco Serpellini, vincitore a sorpresa dell'edizione 2003, a prendere il via con il numero 1. Il Palazzo dello Sport di Camaiore fungerà anche quest'anno da quartier generale della manifestazione.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Andrea VENDRAME. 10 e lode. Si fa chiamare Joker, perché da sempre il suo film culto e di riferimento è Batman, il personaggio nato nel lontano 1939 dalla fantasia di Bob Kane e Bill Finger. Batman e Joker, il bene...


«Bisogna ringraziare Thomas che oggi ci dà modo di dire qualcosa». Mario Cipollini attacca con il sorriso. Del resto la caduta nei chilometri finali del gallese della Ineos, 3°nella generale, è da principiante per non dire ridicola. «No no, oggi...


Aveva segnato questa tappa, aveva detto che ci avrebbe provato e lo ha fatto, anche se in cuor suo Alessandro De Marchi sapeva che arrivare alla vittoria sarebbe stato difficilissimo. «In questo ciclismo, già essere nella fuga, capire come vanno...


Jonathan Milan ha corso sulle strade di casa anche se la frazione odierna non era certamente adatta alle caratteristiche della maglia ciclamino: «Non era una tappa per me, all’inizio ho aiutato i miei compagni a prendere la fuga, poi ho...


Finalmente Simone Velasco è riuscito ad essere protagonista sulle strade del Giro anche se a fine tappa il camopione italiano non riesce ad avere il sorriso sulle labbra: «Oggi ho fatto il mio. Sono entrato subito nella prima fuga, poi...


Axel Laurance ha vinto la seconda tappa del Tour of Norway mettendo tutti in fila sulla salita che ha concluso la Odda - Gullingen di 205 km. Il portacolori della Alpecin Deceuninck ha preceduto il britannico Ethan Hayter della INEOS...


La location – dove vai al giorno d'oggi senza una location – è adeguata al prestigio dell'evento (cosa fai al giorno d'oggi senza un evento): monte Grappa, di nome e di fatto, perchè è forte e dà alla testa. Ingresso...


Tappa da fughe doveva essere e tappa da fughe è stata. E a centrare il colpo vincente è stato Andrea Vendrame, trevigiano della Decathlon AG2R La Mondiale che conquista così a Sappada (157 km dopo la partenza da Mortegliano) il...


Fallito un altro tentativo dei dirigenti Uae di convincere Pogacar a evitare rischi: alla partenza di Mortegliano lo sloveno è arrivato in sella alla bici sul tetto sull’ammiraglia. Nuova conferma nel sentire il coro «Milan, Milan» alla partenza della tappa...


Una superiorità indiscussa, netta, nettissima. Lorena Wiebes e la sua Team SD Worx-Protime hanno dominato la prima tappa della RideLondon Classique, prova britannica di WorldTour. Sul traguardo della Saffron Walden - Colchester di 159, 2 km, la velocista olandese ha...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi