CANCELLARA. «Pronto a ripartire più forte di prima»

| 17/12/2012 | 11:08
“Il Giro delle Fiandre è una corsa molto dura. L’anno scorso non ho potuto constatare sino alla fine la durezza del tracciato. Sono molto curioso di scoprirlo il prossimo anno. Voglio giocarmi le mie carta e già questo pensiero mi fa andare molto forte”. Sono le parole di Fabian Cancellara, intervistato dai microfoni di Radio Manà Manà Sport. In questi giorni il campione svizzero è in raduno alle Canarie, dove “Stiamo facendo tutto ciò che serve per la prossima stagione: visite, bici ed allenamenti”.

Tracciando un bilancio del 2012, Cancellara ha affermato che è stato un anno difficile: “Ho avuto la caduta del Giro delle Fiandre. Poi ho ripreso per arrivare competitivo al Tour ed Olimpiadi. La nascita di mio figlio. Sono tante cose successe in positivo e negativo, per cui, un anno intenso, ricco di avvenimenti”.

La sfortuna che ha caratterizzato il suo 2012, però, deve essere lasciata alle spalle: “Sono sicuro di tornare più forte nel 2013. In questi mesi ho visto e sentito molte cose negative, ma anche molte cose positive e sono proprio quest’ultime a darmi il morale per farmi andar forte”.

Riguardo le voci di mercato che lo avrebbero visto lontano dalla Radioshack, Cancellara ha risposto che non c’è stato nulla di vero: “Sappiamo tutti che nel ciclismo ci sono tante voci che girano. Attorno alla squadra ci sono stati tanti “casini”, anche sul mio nome. Nei mesi di agosto, settembre ed ottobre ho preferito defilarmi e non dare seguite alle voci circolate. Adesso la squadra ha una nuova direzione tecnica e sono sicuro che potremmo far bene. Io le la squadra siamo sulla stessa strada: entrambi vogliamo vincere. Le stesse cose le vuole Luca Guercilena; questo è molto importante. Mi è dispiaciuto molto perdere un uomo importante come Bennati, ma questo è il nostro lavoro e ogni anno c’è qualcosa di diverso, però con Devolder e Hondo ci siamo rafforzati: con loro abbiamo due ottime carte da poterci giocare”.

Infine, Cancellara ha commentato il cambiamento di date della Strade Bianche e della Milano-Sanremo: “I cambiamenti fanno sempre bene, io non ho problemi, solo che adesso i cambiamenti sono stati tantissimi. lo spostamento della Strade Bianche, la nuova edizione del Giro del Lazio. Poi la Tirreno-Adriatico finisce il martedì e sino a domenica c’è molto riposo prima della Sanremo. E questo non è il massimo. Si potrebbe spostare di qualche giorno la conclusione della Tirreno ed accorciare i tempi tra una gara e l’altra. Io sono un corridore, corro in bici, ma la mia opinione posso sempre averla. Nei social media come Twitter ognuno può esprimere la propria opinione: a me piace aiutare, faccio sempre il massimo per questo sport”. Scherzosamente ha anche dichiarato: “Poi se vinco io la Sanremo, o si corra di sabato o di domenica, per me ha poca importanza. Quando si vince va bene tutto”.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il giorno dopo l’Amstel Gold Race il vento del nord porta con sé rumors di mercato che riguardano Demi Vollering. La campionessa nazionale dei Paesi Bassi, che nel 2023 ha messo la sua firma su 17 delle 62 vittorie della...


Per un attimo avevamo quasi pensato fosse un talento destinato a perdersi, invece Tobias Foss c’è ancora, eccome se c’è. Il norvegese classe 1997 ha vinto la prima tappa del Tour of the Alps 2024, imponendosi un po’ a sorpresa...


Mattia Bais è stato uno dei tre corridori a salire sul podio delle premiazioni al termine della prima tappa del Tour of the Alps 2024. Il trentino classe 1996 si è infatti guadagnato sul campo, dopo una giornata spesa quasi...


Gerben Thijssen ha ripreso ad allenarsi meno di due settimane dopo l'incidente di mercoledì 3 aprile nella Scheldeprijs, durante la quale ha riportato la rottura parziale dei legamenti della parte esterna della caviglia.Il 25enne corridore belga, vincitore del Trofeo Palma...


Tobias Foss e la Ineos Grenadiers mettono il sigillo sulla prima tappa del Tour of the Alps 2024, la Egna-Cortina Sulla Strada del Vino di 133 km. Il norvegese, già campione del mondo a cronometro nel 2022, ha regolato allo...


Lazer, azienda che progetta e realizza caschi da oltre 100 anni, ha da sempre come primo obiettivo quello di garantire più sicurezza ai ciclisti ma si dimostra lungimirante dedicando parte della sua grande attenzione all’ambiente. In quest’ottica il nuovo casco Verde...


Segnatelo in agenda con il circolino rosso: quello di domenica 21 in diretta su tuttobiciweb è un papuntamento di quelli da non mancare. Il clou della giornata dedicata al Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana sarà il 4° Memorial...


Una domenica a tutto ciclismo, quella che ci attende il 21 aprile con il Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana con la regia organizzativa del Pedale Casalese Armofer del presidente Mario Massimini e del general manager Luca Colombo che...


Le bici sono spaziali, i caschi formidabili, i body superaerodinamici… bello, tutto perfetto. Ma per ottenere una grande performance, come quella che sarà necessaria per puntare all’oro olimpico, quello che conta maggiormente è la “macchina umana”. A Parigi i quartetti,...


Perché cambiare se le cose sono andate bene? È quanto deve aver pensato Geraint Thomas nel programmare la sua stagione 2024, che prevede, così come nel 2023, il Tour of the Alps prima del Giro d’Italia. «Mi sento abbastanza bene...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi