TRENTINO. Tappa a Kreuziger, Giro a Scarponi

| 22/04/2011 | 15:06
Considerato che il Giro del Trentino aveva scelto Madonna di Campiglio come prestigiosa sede d’arrivo della 35.sima edizione, tutti si aspettavano sull’ascesa finale una sfida rusticana che in realtà non c’è stata. Michele Scarponi si porta a casa una prestigiosa vittoria in questa corsa a tappe che sta guadagnandosi una straordinaria considerazione e visibilità anche all’estero, e lo fa apparentemente senza soverchi problemi, anche se in realtà ha avuto il suo bel daffare per sventare un possibile “golpe”.
La tappa conclusiva difatti è vissuta su una fuga molto anticipata di cinque uomini decisamente pericolosi: Kreuziger, Sella, Popovych (ovvero tre fra i favoriti della vigilia) più Montaguti e Vicioso. Il gruppo ha penato parecchio per respingere l’assalto, dopo aver accusato distacchi persino superiori ai cinque minuti, e c’è riuscito solo nella salita finale, quando i tre uomini più quotati (Kreuziger, Sella e Popovych, appunto) sono rimasti da soli a giocarsi la vittoria. Nello sprint del trio, Kreuziger è stato il più furbo, lasciando prima scoprire i due rivali e poi infilzandoli con grande autorevolezza. Un successo che riscatta questo promettentissimo atleta dell’Astana che la tappa di Fai della Paganella aveva decisamente ridimensionato.
“Una vittoria nata un po’ per caso, ma molto importante per il morale mio e della squadra, sono molto contento e sento di stare sempre meglio – ha detto Kreuziger -. Non correvo dalla Parigi-Nizza e mi mancava un po’ di ritmo, adesso sono convinto di arrivare bene al Giro d’Italia, anche perché ho una squadra in grado di aiutarmi al meglio in salita”.
Scarponi ha dovuto far lavorare la squadra ma alla fine ha sistemato tutto senza soverchi problemi, e adesso può avvicinarsi al Giro con maggiore sicurezza e un morale alle stelle. “Quella fuga a me stava bene, perché significava evitare di correre pericoli per via degli abbuoni. Naturalmente ho dovuto tenere d‘occhio Machado, ma avendo una squadra così forte non mi sono mai sentito in pericolo”, ha detto Scarponi. Al Giro del Trentino è mancato il duello con Nibali, ma la colpa non è stata certo del marchigiano: dopo una buona crono, infatti, Nibali ha fallito l’appuntamento con la salita in maniera clamorosa, sia a Fai che a Campiglio (dove ha accusato 4'29"). Il suo terreno preferito lo ha respinto e di sicuro in casa Liquigas qualche preoccupazione ci sarà per un esito del Trentino risultato molto diverso dalle aspettative. A parte il successo di Scarponi, comunque, il ciclismo italiano ha segnato il passo in Trentino, visto che tutte e quattro le tappe hanno avuto vincitori stranieri, anche se merita elogi il bravo Luca Ascani terzo nella generale, mentre Pozzovivo è stato meno brillante del solito. Abbastanza deludente Garzelli.
Nella folta presenza straniera, ha spiccato come squadra più forte la RadioShack, che ha anche piazzato Machado al secondo posto appena 7 secondi alle spalle di Scarponi, e la Europcar con un Voeckler pimpante, vincitore di una tappa e settimo nella graduatoria finale.

Ordine d’arrivo
1. Roman Kreuziger  (Cze, Astana)  
2. Emanuele Sella (Ita, Androni) st;
3. Yaroslav Popovych (Ukr, RadioShack) a 8”;
4. Thomas Voeckler (Fra, Europcar) a 24”;
5. Tiago Machado (Por, RadioShack) st;
6. Michele Scarponi (Ita, Lampre Isd) st;
7. Luca Ascani (Ita, D’Angelo&Antenucci);
8. Josè Rujano (Ven, Androni) st;
9. Fabio Andreas Duarte (Ven, ) st;
10. Domenico Pozzovivo (Ita, Colnago CSF) st.

Classifica finale:
1. Michele Scarponi (Lampre-ISD) ;
2. Tiago Machado (Por, RadioShack) a 7”;
3. Luca Ascani (Ita, D’Angelo&Antenucci) a 33”;
4. Domenico Pozzovivo (Colnago-CSF) a 35”;
5. Steve Morabito (Sui, RadioShack) a 38”;
6. Robert Kiserlowski (Hrv) a 42”;
7. Thomas Voeckler (Fra) a 1’12”;
8. Josè Rujano (Ven) a 1’18”;
9. Vladimir Miholjevic (Hrv) a 1’35”;
10. Fabio Andres Duarte (Col) a 1’42”.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Davvero un bell'inizio di stagione, quello delle ragazze che portano i colori della Trek Segafredo. Nella notte italiana, infatti, il team statunitense - con Elisa Longo Borghini in prima fila - ha vinto il Criterium del Great Ocean Road Race,...


Ad Antioquia sono in pieno svolgimento le attività che precedono la seconda edizione del Tour Colombia 2.1: saranno 28 le formazioni che si batteranno dal 12 al 17 febbraio. Team Sky, Movistar Team, Deceuninck Quick Step, Astana Pro Team, Education First...


Nel 2020 pedalare tra Torino e Milano sarà ancora più facile per tutti i cicloturisti. Lungo il Canale Cavour e per 82 chilometri sarà possibile andarsene sulla due ruote in tutta serenità... per leggere tutto l'articolo CLICCA QUI


Ultime battute in Coppa del Mondo per l’azzurro Davide Toneatti, che è stato convocato dal commissario tecnico della nazionale di ciclocross Fausto Scotti per la gara del prossimo week end a Hoogerheide in Olanda. Ma ormai tutte le attenzioni sono...


Factor, l’ultimo brand entrato nella galassia di RMS, è entrato nel cuore degli appassionati grazie alle due stagioni passate con il team francese AG2R-La Mondiale,  un biennio in cui queste fantastiche bici hanno raccolto importanti vittorie nelle più dure e severe competizioni...


Selle San Marco si appresta a vivere un’altra entusiasmante stagione. Ecco le squadre che anche quest’anno hanno scelto di affidarsi alla qualità dei prodotti Selle San Marco per equipaggiare le proprie biciclette. Dalla strada alla MTB, Selle San Marco sarà...


Autorevolezza, responsabilità e carisma sono le basi di ogni giudice di gara ma anche nel segno della passione dell’impegno e della professionalità a tenere banco nel Convegno annuale dei Giudici di Gara sotto l’egida del comitato regionale FCI Puglia svoltosi...


Il Comitato Provinciale di Pisa della Federciclismo presieduto da Roberto Spadoni festeggerà in maniera semplice e sobria, atleti, società, dirigenti, addetti ai lavori protagonisti della stagione 2018. La cerimonia è prevista domenica mattina presso l’Enoteca Le Melorie Fagnani in Viale...


Lodetto è il centro del mondo o almeno da qui il mondo prima o poi ci pas­sa. Soprattutto se il mondo è quello del ciclismo, e si ha la necessità di incontrare se almeno per un attimo Giu­sep­pe Martinelli, uno...


È ormai tutto pronto per il debutto fra i professionisti del Team Beltrami TSA - Hopplà - Petroli Firenze, che avverrà domenica (27 gennaio) in Argentina, alla Vuelta a San Juan, gara di sette tappe che si concluderà il 3...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy