CPA, i corridori hanno detto «sì» all'uso delle radioline

| 06/01/2011 | 22:14
I corridori di diversa nazionalità che hanno detto sì all’utilizzo degli auricolari durante le corse agonistiche sono la maggioranza . Lo rivela un sondaggio che l’Associazione dei Ciclisti Professionisti ha sottoposto a 344 corridori di Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Olanda, Belgio, Portogallo per conoscere l’opinione degli atleti su questa delicata materia.
Dai Campionati Mondiali di Ciclismo in Australia di ottobre, in cui l’UCI vietò l’utilizzo degli auricolari, la questione è aperta e per ovviare a malcontenti e decisioni prese in modo arbitrario il CPA ha deciso di distribuire un questionario a tutti i corridori rappresentati dalle associazioni che lo compongono.
Le cinque domande sull’utilizzo degli auricolari hanno raccolto risposte in percentuale simili in ogni paese: 207 le risposte positive alla domanda: “siete per l’utilizzo degli auricolari senza alcuna restrizione?” contro i 40 che hanno detto sì a: “siete per il divieto totale dell’utilizzo degli auricolari?”.
Le tre domande che dovevano sondare se i corridori erano più favorevoli ad un utilizzo parziale degli auricolari non hanno avuto un numero di risposte positive superiori a quelle per l’utilizzo senza restrizioni. La prima chiedeva se i corridori erano per la limitazione dell’utilizzo dell’auricolare a dispositivo di sicurezza di cui la direzione corsa si sarebbe servita per comunicare i pericoli sul percorso con informazioni identiche per tutti i corridori. La seconda chiedeva se limitare l’uso dell’auricolare a dispositivo di sicurezza e comunicazione utilizzato dalla direzione gara con informazioni uguali per tutti i corridori non solo riguardo i pericoli del percorso ma anche sull’andamento della corsa (fughe, scatti..) La terza interrogava sull’eventuale limitazione d’utilizzo a un corridore per squadra che fosse in contatto con il direttore sportivo.
“Sono contento quando i corridori possono esprimere il loro parere su questioni che riguardano il loro lavoro e la loro sicurezza - ha commentato il presidente del CPA Gianni Bugno - e mi auguro che la loro voce venga ascoltata. Personalmente ritengo che valga di più lasciare libertà di scelta sull’utilizzo o meno degli auricolari piuttosto che imporre un divieto..”
Copyright © TBW
COMMENTI
UCI
7 gennaio 2011 12:18 LORY
sig Bugno
ma si faccia sentire a gran voce ,ma nn si sottometta anche lei a quelli dell'UCI!!
quelli hanno alzato la voce e lei la alzi ancora di piu... ma nn deve fare marcia indietro come abbiamo letto oggi sulla gazzetta!!! ma per dirigere ci vogliono i C......
andare dritti per la propria strada!!
lory

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Eterna promessa non vuole che diventi un appellativo adatto a lui. Uno che di soprannome fa “Roccia” ha la testa dura e non può che pretendere che il suo sesto anno tra i professionisti sia «quello buono». Davide Formolo ci...


Dopo la sua introduzione su Cento10AIR e Cento10PRO, l'iconica finitura Ramata è ora disponibile su Cento10NDR, il modello di punta per la categoria Endurace. Il Cento10NDR ha ridefinito i limiti di comfort e prestazioni per una bicicletta da corsa, riconosciuto per questo con l'Eurobike Award nel...


La Granfondo Via del Sale svela una nuova collaborazione per la sua 23° edizione, ricca di novità, che prenderà il via il prossimo 5 maggio a Cervia, Fantini Club. Alé Cycling, una delle aziende più rinomate nel panorama mondiale dell'abbigliamento ciclistico, diventa partner...


Con il Tour Down Under è partita ufficialmente la stagione e con essa anche la corsa all'Oscar tuttoBICI Gran Premio Vittoria. Come sempre, per stilare la classifica ci affidiamo alla graduatoria mondiale dell'UCI (aggiornata di settimana in settimana, sull'arco delle...


La notizia è di quelle che non possono che far piacere: Adriano Zambon e la sua Organizzazione Eventi Sportivi hanno deciso di alzare l’asticella per il 2019 e sono al lavoro per riproporre il Giro del Veneto a tappe per...


“Cycling is an art”, recita il claim di Selle Repente, nuovo partner di assoluta qualità della Gran Fondo Tarros Montura a partire dall’edizione 2019. Ed è proprio l’arte del ciclismo il filo conduttore che ha permesso alle due realtà di potersi incontrare...


Prima gara prima vittoria! Ci ha pensato il giovane corridore belga Jasper Philipsen a regalare a Sidi il primo successo nel World Tour della stagione 2019. Philipsen, 20 anni, si è aggiudicato la 5a tappa del Santos Tour Down Under, la Glenelg-Strathalbyn di 149.5 km, portando così al suo UAE Team...


UN po’ carente il calendario delle gare esordienti appena varato dal Comitato Regionale Toscana su indicazione della Struttura Regionale. Un dato di fatto che riflette il numero degli atleti tesserati per tale categoria. Il Campionato Italiano (maschi e femmine) così...


Avevo già scritto il pez­zo rituale per questa pubblicazione, un articolo “appoggiato” all’assedio che il governo sta in­fliggendo allo sport e alla col­locazione particolare del ciclismo in questo gioco di poteri, lo stavo inviando alla redazione via e-mail, quando il...


"Photofinish e Giudici di Arrivo - Il fattore umano e la tecnologia al servizio del ciclismo"; "Il nuovo Regolamento Operativo dei Giudici di Gara", "Le novità che regoleranno le Norme Attuative del 2019" e "La situazione nazionale dei Commissari di...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy