Tonkov, la zampata del vecchio campione

| 27/05/2004 | 00:00
Una bella rivincita quella di Pavel Tonkov, che a Fondo Sarnonico ha realizzato una grande impresa vincendo la sua settima tappa la Giro d'Italia. Sul traguardo, dopo aver esultato, il trentacinquenne russo della Vini Caldirola si è lasciato andare al "gesto dell'ombrello" e ad uno sfogo: «Nessuno era più disposto a credere in me. Quello che ho fatto oggi dimostra che non sono vecchio e che ho ancora qualcosa da dire». Tonkov è scattato sulle rampe della Mendola, dopo che ci aveva provato il suo capitano Garzelli senza fortuna: il russo ha saltato tutti i fuggitivi di giornata, raggiungendo Alessandro Bertolini che era partito a 90 km dal traguardo. Nel finale il trentino è andato in crisi di fame e Tonkov è volato tutto solo al traguardo, dove ha preceduto proprio Bertolini di 2'14". Al terzo posto Mc Gee ha vinto la volata del gruppetto dei migliori superando Cunego. Esce clamorosamente di classifica Giuliano Figueras afflitto da problemi di stomaco e giunto con il gruppetto dei velocisti a 14 minuti. Da segnalare purtroppo la caduta simultanea di Jan Svorada e Luciano Pagliarini: entrambi sono stati trasportati in ospedale, per il primo si parla di trauma cranico, per il secondo di frattura alla scapola. Domani è in programma una delle tappe più attese, la Cles-Bormio 2000, di 118 km con il Tonale, il Gavia cima Coppi e l'arrivo in salita. Nel dettaglio, il Tonale è lungo 15 chilometri e 200 metri con una pendenza media del 6% e tocca 1883 metri di altezza; il Gavia sale fino a quota 2618 metri per un totale di 18 chilometri al 7,9 di pendenza media; la salita finale di Bormio 2000 misura 9,9 chilometri al 7,5% e arriva a quota 1935 metri. Tutto ruota intorno ai campioni della Saeco: chi attaccherà chi? Partirà prima Simoni o Cunego? E l'altro lo seguirà? In questa lotta sembrano stare alla finestra tutti gli altri avversari apparsi finora meno forti del duo Saeco in salita. Ma questo è il Giro dellle sorprese... Bibi Ajraghi
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Mathieu Van der Poel non ha vinto l’Amstel Gold Race e, senza troppo rammarico per un successo mancato, il campione del mondo ieri sera è già volato in Spagna, dove cercherà di recuperare e preparare la Liegi-Bastogne-Liegi. L’olandese ha preso...


La prima tappa del Tour of the Alps 2024 parte e termina in Alto Adige. Sono 133, 3 i chilometri da affrontare, da Egna a Cortina sulla Strada del Vino. Dopo i primi 25 Km pianeggianti in direzione...


Sole, una leggera brezza, le montagne della Bassa Atesina e l’imponente quartier generale Würth di Egna: è in questo scenario che ha avuto luogo la presentazione delle squadre del 47° Tour of the Alps, corsa organizzata dal GS Alto Garda...


La stagione 2024 è ancora giovane ma già si comincia a parlare di possibili movimenti di mercato. La data del 1° agosto, momento in cui sarà possibile ufficializzare i cambi di maglia, è ovviamente lontana ma i procuratori sono già...


La 31enne scalatrice italiana di Erica Magnaldi ha ottenuto un ottimo terzo posto nel GP Féminin de Chambéry. Questo terzo posto è il miglior risultato stagionale per la piemontese, atleta dell'UAE Team ADQ che oggi ha gareggiato in Francia con...


Il Team ECOTEK torna dalla prima trasferta internazionale con in valigia una doppia top 10. In Svizzera, nella prova di caratura nazionale disputatasi a Cama, i ragazzi diretti da Marco Zanotti hanno conquistato il quarto posto con Paolo Nica e...


  Uno scatenato Damiano Petri ha fatto il vuoto nel 41° Trofeo Beoni 4X4 a Pieve al Toppo alla periferia di Arezzo. L’atleta pistoiese della Polisportiva Monsummanese ha dato spettacolo giungendo da solo sul traguardo per cogliere il secondo successo...


Non si ferma l'onda arancione nella categoria Donne Juniores, dove il Team Biesse Carrera sta dettando legge in questo inizio di stagione 2024 che vede la formazione diretta da Andrea Manzini fare la voce grossa. A Bianconese (Parma), nel Trofeo...


Finalmente l’Amstel Gold Race è di Tom Pidcock, il campione britannico che era salito già due volte sul podio della corsa, nel 2021 e nel 2023. «E’ bello vincere qui per una seconda volta». Il corridore della Ineos Grenadiers, ha...


Thomas PIDCOCK. 10 e lode. Secondo, terzo, primo: boom! Finalmente il 24enne britannico della Ineos Grenadiers si prende ciò che meritava già di avere e per una ragione o per l’altra gli è sempre sfuggito. Secondo terzo primo: voilà! Ecco...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi