LONGO BORGHINI. «BUONA CRONO, LA CONDIZIONE E' PROPRIO QUELLA CHE VOLEVO»

DONNE | 16/06/2024 | 14:30
di Giorgia Monguzzi

Al Tour de Suisse prosegue il dominio di Demi Vollering, ma proprio alle sue spalle c’è una delegazione italiana pronta a non lasciarle troppo spazio e ad insidiare il suo primato. Se ieri Gaia Realini aveva tenuto testa alla fuoriclasse olandese fino all’ascesa finale, oggi ci ha pensato Elisa Longo Borghini che è stata protagonista di una cronometro incredibile. La campionessa italiana ha fatto una prova di costanza e di potenza arrendendosi solo a Demi Vollering.


«Con la squadra abbiamo cercato di impostare la cronometro al meglio, sapevo che potevo fare bene, ma soprattutto che la gara avrebbe potuto darmi delle risposte molto importanti - ha spiegato Elisa Longo Borghini a tuttobiciweb –: era una prova non facile da gestire perché c’era pianura nella prima parte e poi tutta una salita finale, l’opzione migliore è stata fare un cambio di bici dopo 6,5 km, è stata un po’ un’incognita, ma tutto è andato secondo i piani. Sono molto contenta della mia prestazione, Demi Vollering è stata incredibile, è una scalatrice pura e questo è il suo terreno. Chapeau a lei, ma a piccoli passi mi sto avvicinando anche io».


Il Tour de Suisse, come già successo nelle edizioni passate, rappresenta un punto fondamentale nella preparazione di Elisa che è tornata alle gare ad un mese e mezzo di distanza dalla Vuelta che ha chiuso in terza posizione.  «Sono esattamente nel punto della preparazione in cui vorrei essere e non potrei essere più contenta. Dopo la Vuelta ho fatto uno stacco di una settimana senza bici e poi un grosso blocco di endurance in altura, il Tour de Suisse è a tutti gli effetti il mio primo fuori giri dopo il 5 di maggio. Rispondo bene agli sforzi e sto dimostrando anche a me stessa che in salita posso battermi con le più forti» ha proseguito Elisa.

In questi giorni in Svizzera l’impressione è che sia più serena del solito e si stia preparando al meglio per i prossimi obbiettivi. Sicuramente grande merito è della squadra, una Lidl Trek di cui ha sempre speso parole di elogio soprattutto per l’unione creata con le altre compagne. Ora proprio il Team statunitense insidia il primato di Demi Vollering con ben due atlete sul podio virtuale. Alle spalle della fuoriclasse olandese ci sono Elisa Longo Borghini a 1’26” e a 1’28” Gaia Realini e vederle entrambe sul podio, è qualcosa a cui la stessa piemontese sta pensando.

«Salire entrambe sul podio sarebbe proprio bello – ammette proprio Longo Borghini - con la squadra però non vogliamo accontentarci e proveremo ad insidiare la prima posizione di Demi Vollering. So che è difficile, la SD Worx ha delle individualità molto forti, ma la Lidl Trek può contare su un team unito e incredibile, daremo battaglia fino alla fine».

Intanto tra 4 giorni c’è l’appuntamento tricolore della cronometro e dopo il risultato di oggi non si può non pensarci. Elisa sarà al via per difendere entrambi i primati, quello in linea e quello contro il tempo e tutti sappiamo che sarà una delle contendenti principale. Non ne parliamo, forse per scaramanzia o semplicemente perché il viaggio ancora lungo, mancano 2 tappe al Tour de Suisse, 2 occasioni per provare a lasciare il segno.

Copyright © TBW
COMMENTI
Elisa...
16 giugno 2024 21:58 canepari
Sono 12 13 anni che è sempre ai massimi livelli...ma purtroppo trova sempre per strada qualche fenomeno.
Ciò non toglie che è una donna speciale.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
TEAM DSM-FIRMECH POSTNL. 6. Partono con il botto, con la vittoria di tappa sulle calde e assolate strade di Rimini, messa a festa per il Tour, e che festa, che emozione, che bellezza di sublime bellezza. Bello giallo e incredulo...


Tre settimane dopo la storica partenza da Firenze, Il Tour de France 2024 ha vissuto oggi l’ultimo “capitolo”, una sfida contro il tempo tra il Principato di Monaco e Nizza di 33, 7 che ha incoronato Tadej Pogacar come re,...


Jarno Widar vince il Giro della Valle d’Aosta, sul traguardo di Cervinia la tappa va a Arias Torres (Uae). Widar si presenta ai duecento metri dall’arrivo con Dostiyev, vincitore della prima frazione e davvero l’uomo che meglio ha saputo resistere...


Una maglia importante in una prestigiosa vetrina internazionale per Under 23. Il Team Biesse Carrera brilla al Giro della Val d'Aosta, terminato oggi e dove il toscano Tommaso Dati (classe 2002) si è aggiudicato la classifica finale dei Traguardi volanti,...


Si è concluso oggi a Selve di Teolo, nel Padovano, il Giro del Veneto categoria juniores. La frazione conclusiva è stata conquistata allo sprint dall'azzurro Alessio Magagnotti, della Autozai Contri, che ha regolato Riccardo Fabbro (Industrial Forniture Moro C&G Capital)...


Un brindisi al Muro, che l’ha accolto trionfalmente il 25 maggio, nella penultima tappa dell’edizione numero 107 del Giro d’Italia. E, soprattutto, un brindisi a lui, che ha scelto Ca’ del Poggio per festeggiare – ieri, sabato 20 luglio -...


L’imbattibile Tadej Pogacar in fondo alla classifica di una corsa? Sembrerebbe impossibile, eppure c’è stato un tempo in cui le prendeva... e come se le prendeva. Una cosa che sembrerebbe incredibile, soprattutto oggi che si appresta a vincere il suo...


Un Tour storico come quello del 2024 si chiude con un'altra pagina di storia: per la prima volta in 111 edizioni, infatti, la Grande Boucle non si concluderà a Parigi. La capitale, che da giovedì ha cominciato ad accogliere gli...


Raffica di statistiche sulla ventesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 6+5: POGACAR INFRANGE UNA NUOVA BARRIERA Con una 5a vittoria di tappa al Tour de France, dopo averne vinte 6 al Giro...


Una normale giornata di allenamento in quota - la Soudal Quick Step è in ritiro al Passo San Pellegrino con Julian Alaphilippe, Ayco Bastiaens, Gil Gelders, Antoine Huby, William Junior Lecerf, Paul Magnier, Tim Merlier, Pepijn Reinderink, Pieter Serry, Martin...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi