VAN DER POEL. «LE CORSE ADATTE A ME SONO FINITE, MA IN SPAGNA VOGLIO PREPARARE BENE LA LIEGI»

PROFESSIONISTI | 15/04/2024 | 08:16
di Francesca Monzone

Mathieu Van der Poel non ha vinto l’Amstel Gold Race e, senza troppo rammarico per un successo mancato, il campione del mondo ieri sera è già volato in Spagna, dove cercherà di recuperare e preparare la Liegi-Bastogne-Liegi.


L’olandese ha preso parte alla Doyenne una sola volta nel 2020 e in quell’anno, segnato dal covid, ottenne un sesto posto nella gara vinta da Roglic. Van der Poel corre sempre per vincere e quando si presenta agli appuntamenti importanti, nella sua testa c’è sempre un piano preciso. All’Amstel non lo abbiamo mai visto veramente impegnato a fare tutto per ottenere il successo e lui stesso ha ammesso che la scelta poteva essere parte di una strategia decisa prima del via.


«Quella di oggi  è stata più una scelta tattica, la scelta di non intervenire: oggi inizierà una nuova settimana  e vedremo». L’iridato era sereno al termine della gara e ha ammesso che non si può vincere ogni settimana e che i risultati ottenuti sono già soddisfacenti.

«Sono abbastanza realista da capire che non è possibile vincere tutto e farlo ogni settimana. Come squadra abbiamo lavorato bene e io semplicemente non avevo buone gambe».

Van der Poel nelle ultime settimane ha vinto il Giro delle Fiandre e la Parigi-Roubaix dopo aver lavorato duramente anche alla Milano-Sanremo, dove ha aiutato Philipsen a conquistare la prima Classica Monumento della stagione.

«Certamente ieri stavo bene, ma non avevo delle gambe eccellenti: nel tratto intermedio si è staccato un gruppo numeroso e non siamo riusciti a recuperarlo».

Il campione del mondo aveva conquistato l’Amstel Gold Race nel 2019 e ancora oggi la ricorda come una delle vittorie più belle della sua carriera. Per lui vincere nella Classica di casa era soprattutto un omaggio che voleva fare ai suoi tifosi, ma sa che c’è un nuovo appuntamento che lo aspetta, con la Liegi-Bastogne-Liegi, Classica Monumento che conclude il trittico delle Ardenne.

«Le corse che mi si addicono di più sono finite e come squadra abbiamo fatto un ottimo lavoro. Senza dubbio è già stata una stagione fantastica per noi e poi a Liegi ci sarà un certo Pogacar».

Domenica prossima la Liegi-Bastogne-Liegi farà scendere il sipario sulle Classiche delle Ardenne, lasciando il posto ai grandi giri. Van der Poel non ama particolarmente la Doyenne e nella sua carriera ha deciso di correrla solo nel 2020. Quest’anno però ha scelto di tornare perché ama le sfide, in particolare quando la vittoria non è mai scontata e bisogna lottare con grandi corridori per arrivare al successo.

«Quando hai già vinto, in realtà c’è una maggiore probabilità che tu non vinca, piuttosto che il contrario. La prossima settimana ci sarà anche Tadej Pogacar – ha detto sorridendo Van der Poel – Quella gara è ancora un grande obiettivo e ci riproverò comunque. Adesso in Spagna cercherò di riposarmi un po' e recuperare per tutta la settimana, godermi il bel tempo e poi penseremo alla Liegi».

Copyright © TBW
COMMENTI
Via di mezzo
15 aprile 2024 11:45 Bullet
Tattica, gambe, preparare in Spagna, le corse adatte a me sono finite...c'è un po' di tutto per capirci poco nulla sia della corsa sia di come si presenta alla Liegi.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Inizia l’ultima settimana del Giro d’Italia 2024 dopo la giornata di riposo della carovana a Livigno, con il suo abitato che si sviluppa in lunghezza parallelo all’andamento delle cime che lo contornano. il “piccolo Tibet”, così detto per l’elevata quota...


Dopo lo straordinario spettacolo che ci ha regalato Tadej Pogacar nella tappa di domenica e dopo il secondo giorno di riposo, il Giro d'Italia parte per affrontare la sua ultima settimana. Se la vittoria finale appare saldamente nelle mani del...


Una nuova realtà che unisce scienza e conoscenza, tecnologia ed esperienza, capacità e innovazione e mette tutto al servizio del ciclista, tanto dei campioni quanto dei cicloamatori e di coloro che in bicicletta semplicemente amano pedalare alla scoperta del mondo....


  Il primo ad apparire è Felice Gimondi: maglia Bianchi, mani strette al manubrio, il simbolo della volontà. Dopo di lui – dopo di lui!, dopo! – c’è Eddy Merckx: maglia iridata, braccia al cielo, il gesto del trionfo. Ecco...


Un poco alla volta le notizie su Jonas Vingegaard iniziano ad arrivare. Il due volte vincitore del Tour de France, dopo aver lasciato l’ospedale in Spagna, era tornato in Danimarca a Glyngøre e nelle scorse settimane aveva postato una foto...


In questi giorni le tinte rosa del Giro dominano l’Italia ma Piacenza sta cominciando a colorarsi di giallo Tour. La cittadina emiliana, sede di partenza della terza tappa della Grande Boucle 2024, si sta preparando allo storico evento del prossimo...


“Un giro nel Giro”, il circuito di pedalate amatoriali, dedicato a clienti e appassionati ciclisti, sul percorso del Giro d’Italia organizzato da Banca Mediolanum, da ventidue anni sponsor ufficiale della Maglia Azzurra del Gran Premio della Montagna, è pronto a...


Ci sono novità ai vertici di Specialized: Armin Landgraf è il nuovo CEO in sostituzione di Scott Maguire, che guiderà la nuova divisione di innovazione e tecnologia del marchio. per proseguire nella lettura vai su tuttobicitech.it  


Il Monumento ai Bersaglieri Ciclisti, donato al Comune di Parma dalla sezione Bersaglieri di Parma, è stato inaugurato domenica 19 maggio nel quadrante di verde pubblico attiguo al Parco Ducale recentemente riqualificato a cura del Comune di Parma e ricompreso...


La magia delle del ciclismo incontra la bellezza senza tempo delle Colline del Prosecco DOCG e della Regione Veneto con il Cycling Stars Criterium, un evento che celebra non solo lo sport, ma anche un territorio ricco di cultura...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi