TOUR OF SCANDINAVIA. CECILIE UTTRUP LUDWIG REGINA DI NOREFJELL SI PRENDE TAPPA E MAGLIA, MARTURANO E' QUARTA

DONNE | 24/08/2023 | 17:49
di Luca Galimberti

A distanza di dodici mesi Cecilie Uttrup Ludwig torna a gioire sul traguardo di Norefjell: la danese della Fdj Suez si è imposta sul traguardo in salita che ha caratterizzato la seconda tappa del  Tour of Scandinavia 2023 battendo, nel testa a testa finale, Annemiek van Vleuten (Movistar Team). In terza posizione si classificata la neozelandese Kim Cadzow (Team Jumbo-Visma) mentre la comasca Greta Marturano (Fenix-Deceuninck) ha terminato i 150 chilometri di gara in quarta posizione.


Ludwig, che non vinceva una corsa da agosto 2022 e ieri aveva concluso terza, con la vittoria di oggi si porta  al comando della classifica generale con 8" sulla ex campionessa del mondo Van Vleuten e 17" nei confronti di Greta Marturano.


 LA TAPPA – La Vikersund - Norefjell, seconda delle cinque frazione di cui si compone il Tour of Scandinavia 2023, nella prima parte  non ha regalato molti spunti di cronaca ad eccezion fatta di una fuga promossa da Rebecca Koerner della Uno-X Pro Cycling Team e da Mia Sofie Rützou, in gara con la rappresentativa della Danimarca imitate da Tiril Jørgensen del Team Coop - Hitec Products, già protagonista ieri.

Recuperate le attaccanti, il plotone è rimasto compatto fino ai piedi della salita decisiva quando è iniziata la selezione: particolarmente attive in testa al gruppo Jumbo Visma, Lidl Trek, UAE Team ADQ e Movistar Team mentre la vincitrice di ieri Lorena Wiebes veniva segnalata in difficoltà con Balsamo e le altre velociste.

Ad una dozzina di chilometri dalla conclusione gli scatti di Anouska Koster (Uno-X Pro Cycling Team) e Niamh Fisher-Black (Team SD Worx) hanno acceso la battaglia e selezionato il gruppo. Verso lo scollinamento della salita di Djupsjøen sono rimaste così al comando Annemiek van Vleuten (Movistar Team), Kim Cadzow (Team Jumbo-Visma), la comasca Greta Marturano (Fenix-Deceuninck) e  Cecilie Uttrup Ludwig (FDJ – SUEZ) che è transitata davanti a tutte al GPM.

Negli ultimi tre chilometri è iniziata la lotta a suon di scatti tra le quattro battistrada con Marturano e Cadzow abili a rimanere con le due più quotate avversarie; a 30” circa venivano segnalate le immedite inseguitrici, un ritardo troppo ampio per impensierire le attaccanti lanciate verso il traguardo.

Domani la carovana della corsa scandinava affronterà la terza tappa, l'ultima su suolo norvegese prima delle due conclusive in Danimarca.

 

LE PAROLE DELLA VINCITRICE. «Questa vittoria ha un grande significato per me, non ho avuto una grande stagione finora ma vincere qui mi rende veramente felice e molto orgogliosa. Amo questa salita da questo versante o dal versante opposto come lo scorso anno è veramente molto bella. Questa mattina alla partenza sapevo che oggi sarebbe stata una tappa decisiva per la classifica generale di questo Tour of Scandinavia come lo sarà la cronometro, volevo fare bene perché amo questa corsa, sono in un buon periodo di forma e poi fra un paio di giorni arriveremo in Danimarca, correrò sulle strade di casa e sarà bellissimo»

 

ORDINE D'ARRIVO

1 LUDWIG Cecilie Uttrup FDJ - SUEZ 00:27:28

2 VAN VLEUTEN Annemiek Movistar Team ,,

3 CADZOW Kim Team Jumbo-Visma 00:02

4 MARTURANO Greta Fenix-Deceuninck 00:03

5 LIPPERT Liane Movistar Team 00:23

6 SANTESTEBAN Ane Team Jayco AlUla 00:31

7 BARIL Olivia UAE Team ADQ ,,

8 KRAAK Amber Team Jumbo-Visma ,,

9 MOOLMAN Ashleigh AG Insurance - Soudal Quick-Step ,,

10 CHABBEY Elise Canyon//SRAM Racing ,,

CLASSIFICA GENERALE

1 LUDWIG Cecilie Uttrup FDJ - SUEZ 07:09:32

2 VAN VLEUTEN Annemiek Movistar Team 00:08

3 MARTURANO Greta Fenix-Deceuninck 00:17

4 LIPPERT Liane Movistar Team 00:37

5 CHABBEY Elise Canyon//SRAM Racing 00:45

6 KRAAK Amber Team Jumbo-Visma ,,

7 MOOLMAN Ashleigh AG Insurance - Soudal Quick-Step ,,

8 KASTELIJN Yara Fenix-Deceuninck ,,

9 BARIL Olivia UAE Team ADQ ,,

10 FISHER-BLACK Niamh Team SD Worx ,,

 

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il giorno dopo l’Amstel Gold Race il vento del nord porta con sé rumors di mercato che riguardano Demi Vollering. La campionessa nazionale dei Paesi Bassi, che nel 2023 ha messo la sua firma su 17 delle 62 vittorie della...


Per un attimo avevamo quasi pensato fosse un talento destinato a perdersi, invece Tobias Foss c’è ancora, eccome se c’è. Il norvegese classe 1997 ha vinto la prima tappa del Tour of the Alps 2024, imponendosi un po’ a sorpresa...


Mattia Bais è stato uno dei tre corridori a salire sul podio delle premiazioni al termine della prima tappa del Tour of the Alps 2024. Il trentino classe 1996 si è infatti guadagnato sul campo, dopo una giornata spesa quasi...


Gerben Thijssen ha ripreso ad allenarsi meno di due settimane dopo l'incidente di mercoledì 3 aprile nella Scheldeprijs, durante la quale ha riportato la rottura parziale dei legamenti della parte esterna della caviglia.Il 25enne corridore belga, vincitore del Trofeo Palma...


Tobias Foss e la Ineos Grenadiers mettono il sigillo sulla prima tappa del Tour of the Alps 2024, la Egna-Cortina Sulla Strada del Vino di 133 km. Il norvegese, già campione del mondo a cronometro nel 2022, ha regolato allo...


Lazer, azienda che progetta e realizza caschi da oltre 100 anni, ha da sempre come primo obiettivo quello di garantire più sicurezza ai ciclisti ma si dimostra lungimirante dedicando parte della sua grande attenzione all’ambiente. In quest’ottica il nuovo casco Verde...


Segnatelo in agenda con il circolino rosso: quello di domenica 21 in diretta su tuttobiciweb è un papuntamento di quelli da non mancare. Il clou della giornata dedicata al Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana sarà il 4° Memorial...


Una domenica a tutto ciclismo, quella che ci attende il 21 aprile con il Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana con la regia organizzativa del Pedale Casalese Armofer del presidente Mario Massimini e del general manager Luca Colombo che...


Le bici sono spaziali, i caschi formidabili, i body superaerodinamici… bello, tutto perfetto. Ma per ottenere una grande performance, come quella che sarà necessaria per puntare all’oro olimpico, quello che conta maggiormente è la “macchina umana”. A Parigi i quartetti,...


Perché cambiare se le cose sono andate bene? È quanto deve aver pensato Geraint Thomas nel programmare la sua stagione 2024, che prevede, così come nel 2023, il Tour of the Alps prima del Giro d’Italia. «Mi sento abbastanza bene...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi