ARCTIC RACE OF NORWAY. CHAMPOUSSIN CONQUISTA CAPO NORD! WILLIAMS SI PRENDE LA GENERALE CON SCARONI 2°

PROFESSIONISTI | 20/08/2023 | 17:27
di Carlo Malvestio

Finale tiratissimo all'Arctic Race of Norway 2023, con Clement Champoussin che si è imposto sul suggestivo traguardo di Capo Nord. Nella volata in leggera salita il francese della Arkéa-Samsic ha anticipato Christian Odd Eiking (EF Education-EasyPost) e Michele Gazzoli (Astana Qazaqstan), partito probabilmente un po' presto, ma il grande beffato di giornata è Walter Calzoni (Q36.5) che, reduce dalla fuga del mattino, si è visto riprendere a soli 150 metri dall'arrivo. Concentrato e reattivo, Stephen Williams (Israel-PremierTech) non si fa sorprendere dagli avversari e si porta a casa la classifica generale con appena un secondo di vantaggio su Christian Scaroni (Astana Qazaqstan), oggi 6° sul traguardo. Terzo posto finale per Kevin Vermaerke (Team dsm-Firmenich).


LA CORSA - La fuga di giornata è ben assortita, con anche tre italiani al suo interno: Jonas Iversby Hvideberg (Team dsm-firmenich), Hugo Toumire (Cofidis), Ludvik Holstad, Iver Knotten (Norvegia), August Jensen, Kristian Aasvold (Human Powered Health),  Alessandro Verre (Arkéa-Samsic), Walter Calzoni (Q36.5), Fredrik Dversnes (Uno-X), Kevin Colleoni (Jayco-AlUla), Pablo Carrascosa (Equipo Kern Pharma), Lennert Teugels (Bingoal WB), Rodrigo Alvarez (Burgos-BH), Noah Hobbs (Groupama-FDJ), con diversi corridori lontani in classifica generale appena 1'33" da Williams.


Come prevedibile la gara si è risolta negli ultimi insidiosissimi 25 km, con le salite di Skipsfjord e Vestfjordfjellet che hanno mandato in frantumi il gruppo di testa e selezionato il drappello maglia gialla. Dopo essere scattato almeno 3-4 volte, Calzoni è riuscito a liberarsi della compagnia del resto dei fuggitivi, provando il tutto per tutto in solitaria.

Il gruppo, lanciato all'inseguimento, è arrivato a pochissimi secondi dal corridore lombardo già a 5 km dall'arrivo, ma la mancanza di accordo e una grande grinta hanno permesso a Calzoni di riportare il vantaggio di 20". I continui saliscendi, in particolare l'ultimo strappetto verso l'arrivo di Capo Nord, sono stati però fatali, il gruppo è riuscito a rientrare a 150 metri dall'arrivo, con Gazzoli che è partito lungo, venendo però saltato da Champoussin e Eiking. 

«Da una parte sono felice perché il risultato conferma che siamo in buona forma e questo mi dà fiducia per le prossime corse, dall’altro il risultato di oggi è un po’ deludente perché penso avremmo potuto fare meglio - ha detto Scaroni -. Soprattutto nello sprint finale in cui io e Gazzoli non ci siamo capiti molto bene. Se fossi riuscito a centrare il podio avrei potuto prendere quei secondi per vincere la generale. Ma non ho rimpianti, ho dato tutto. C’è ancora qualche dettaglio da aggiustare per riuscire a centrare la prima vittoria con la maglia Astana».

ORDINE D'ARRIVO

1. Clement Champoussin (Arkéa-Samsic) in 4h00'38"
2. Christian Odd Eiking (Norvegia) s.t.
3. Michele Gazzoli (Astana Qazaqstan) s.t.
4. Tobias Halland Johannessen (Uno-X) s.t.
5. Matthew Dinham (Team dsm-firmenich) s.t.
6. Christian Scaroni (Astana Qazaqstan) s.t.
7. Kamiel Bonneau (Flanders-Baloise) s.t.
8. Dylan Teuns (Israel-PremierTech) s.t.
9. Kevin Vermaerke (Team dsm-firmenich) s.t.
10. Stephen Williams (Israel-PremierTech) s.t.

CLASSIFICA GENERALE

1. Stephen Williams (Israel-PremierTech) in 15h38'06"
2. Christian Scaroni (Astana Qazaqstan) +01"
3. Kevin Vermaerke (Team dsm-firmenich) +09"
4. Tobias Halland Johannessen (Uno-X) s.t.
5. Dylan Teuns (Israel-PremierTech) +11"
6. Matthew Dinham (Team dsm-firmenich) +12"
7. Guillaume Martin (Cofidis) s.t.
8. Roger Adria (Equipo Kern Pharma) s.t.
9. Kamiel Bonneau (Flanders-Baloise) +19"
10. Cedrik Bakke Christophersen (Team Coop-Repsol) +20"

Copyright © TBW
COMMENTI
Calzoni
20 agosto 2023 22:23 Ale1960
Doveva crederci di più. Fosse partito prima, forse poteva anche vincere. Comunque ha dimostrato coraggio e di andare bene in salita. Ragazzo in crescita.

Considerazioni
20 agosto 2023 23:39 italia
Adesso comprendo perché il giro d italia in Norvegia raggiunge stare del 50%; i norvegesi che abitano in quelle lande desolate quando vedono il giro chissà quante sindrome di Stendhal si verificano. Paesaggi belli .. per farci una gita; mi domando se un norvegese che abita in quelle case isolate se alla mattina vorrebbe andare al bar per prendere un cappuccino e una brioche e leggere la gazzetta dello sport norvegese se parte alla mattina presto alla sera..... tornerà a casa?

Gazzoli
21 agosto 2023 11:47 pianista
forse mi sbaglio, ma a me è sembrato che a Gazzoli non importasse x niente di lavorare in favore di Scaroni

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Madrid, ore otto di una serata invernale. Nella hall di un hotel vicino all’aeroporto di Barajas, Fabian Cancellara chiacchiera con alcuni membri dello staff della sua Tudor. Uno scambio di saluti si trasforma in un’occasione per scambiare qualche battuta, per...


È passato un anno da quella volata a due tra Demi Vollering e Lotte Kopecky in  Piazza del Campo. È passato un anno e l’olandese e la belga tornano in Italia per battagliare e dare spettacolo assieme alle altre 142...


L’Union Européenne de Cyclisme e il marchio di abbigliamento da ciclismo Alé pedaleranno ancora insieme fino al 2029. Il prolungamento dell’accordo tra la confederazione continentale e il prestigioso brand italiano è stato siglato questa mattina tra il presidente UEC, Enrico Della Casa,...


Red Bull Junior Brothers, il programma globale di talent scouting su strada lanciato da Red Bull in collaborazione con BORA - hansgrohe, annuncia il suo attesissimo ritorno per la stagione 2024. Dopo il successo del suo anno d'esordio, il programma...


È nato poco dopo la mezzanotte all'ospedale di Treviglio Diego, figlio di Marta, seconda genita di Mirella e Adriano Baffi. Il piccolo - 3, 3 kg - sta bene, così come mamma Marta e il papà Cristian Siciliano è chiaramente...


L’offerta proposta da Fizik in questi giorni è davvero interessante e si basa su pacchetti “convenienti” che vi permettono di acquistare in una sola soluzione scarpe, nastro manubrio e sella usufruendo di sconti che arrivano fino al 20%. Se vi fate due conti...


Autonomia, peso ridotto, supporto di potenza completo. Rispetto al passato, i ciclisti di oggi vogliono molto di più dalle loro mountain bike a pedalata assistita e, come spesso succede, il miglior compromesso è non scendere a compromessi. Per ottenere una...


Tutto esaurito a Siena per il weekend di Strade Bianche, la Classica delle crete, che ogni anno incanta il pubblico di tutto il mondo con il suo percorso avvincente, che diventa teatro di guerre spietate combattute a colpi di pedale....


Si avvicina la storica partenza del Tour de Frane dall'Italia e dagli archivi eerge la storia di una corsa unica che ha legato i due Paesi: la 17a edizione della Parigi-Nizza, infatti, ha portato il gruppo da Parigi... a Roma...


Da fuori sembra un’immensa astronave adagiata nella pianura di una campagna asciutta e gelida a due pas­si da Bergamo e a uno da Treviglio, sotto un cielo color dell’orzata. È imponente questa struttura che si distende e si estende in...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi