TRICOLORE ALLIEVE. GENITORE FENOMENO GETTA A TERRA VOLONTARIO, CADUTA DI GRUPPO! VIDEO

GIOVANI | 08/07/2023 | 21:54
di Nicolò Vallone

Episodio assurdo nelle fasi finali dei campionati italiani Allieve svoltisi oggi pomeriggio a Darfo Boario. Mentre Chantal Pegolo e le altre big scollinavano il durissimo muro di Cornaleto, sulla stessa rampa iniziavano a salire anche le atlete in coda al gruppo. A quel punto è entrato in scena un fenomeno ancora sparso qua e là per le corse giovanili: quello della foga dei genitori nel voler "aiutare" i propri figli corridori. In questo caso specifico, un padre che voleva bagnare la schiena della figlia in una giornata resa tosta anche dal caldo estivo sulle strade della bassa Val Camonica.


L'accaduto si evince dal video in alto: il signore in questione invade la stretta carreggiata per versare la benefica acqua, il volontario della Protezione Civile interviene per impedirglielo e finisce per essere sbalzato a terra, con conseguente impatto con una bici e caduta di gruppo tra le ragazze in piena ascesa.


Mille euro di ammenda per il responsabile della vicenda, che scappa una volta commesso il fatto. Pronto soccorso per il volontario, il quale non vuole procedere a denuncia: si accontenterebbe che l'uomo venisse a chiedere scusa a lui e alle ragazze cadute.

Copyright © TBW
COMMENTI
Spiace ma
8 luglio 2023 22:38 Miguelon
al di là della normale foga del genitore, ha sbagliato il volontario. Non era il momento per mettersi a fare giustizia in quei momenti. Era normale accadesse e cadesse. Andava fermato dopo il passaggio del gruppo. Sicuramente meno pericoloso. La lucidità è mancata anche volontario.

Vergogna
8 luglio 2023 22:39 LucaVi
Che vergogna un atteggiamento del genere

Questo fa riflettere,
8 luglio 2023 23:03 noel
ma, come spesso succede, lo faranno solo quelli che già lo fanno...

Le categorie formative...una volta
8 luglio 2023 23:36 Bullet
E non era il solo che correva come un disperato senza guardare e intralciando la corsa....ma dove vogliamo andare messi così

La scena + brutta
8 luglio 2023 23:58 pickett
Quella mocciosetta in maglia viola che urla una parolaccia da osteria e si permette di mettere le mani addosso a un signore che poteva essere suo padre.Il mio povero papà,se da ragazzino mi fossi comportato così ,mi avrebbe mollato due sonori sganassoni.Proprio bello il ciclismo femminile.

Errore
9 luglio 2023 01:20 lupin3
del volontario, al netto del clima di esaltamento generale esagerato

pickett
9 luglio 2023 06:05 kristi
mi dispiace molto per la tua "campagna" (ognuno si diverte come puo) contro il ciclismo femminile . ma certe scene in ITALIA e ribadisco in italia si vedono dovunque , dalla lotta per quale figlio/a sale prima sullo scivolo , ai campetti , alle strade , certi atteggiamenti (sich) paterni non si vedono all estero (mia figlia ha corso tanto in belgio e francia quando vivevamo li ) e vorrai far notare che nuociono Soprattutto ai figli di certi fenomeni .

p.s.
9 luglio 2023 06:07 kristi
mia figlia faceva atletica ...........femminile ....mi fanno ribrezzo le distinzioni di genere

Ciclismo giovanile
9 luglio 2023 07:20 VERGOGNA
È diventato una pagliacciata di esaltati ignoranti, a partire dai DS, ormai l'80% sono completi incapaci frustrati che non sanno come far sera, passando ai genitori, un branco di psicopatici che manda esordienti dal biomeccanico e dal nutrizionista. Sul comportamento della ragazzina nulla di nuovo, non ci sono quasi mai problemi con i ragazzini maschi, le femmine esordienti e allieve sono a dir poco imbarazzanti nei comportamenti. Vi lamentate dei prò di oggi, baciategli i piedi perchè tra dieci anni nelle gare buone ne avremo uno o due se va bene!!

Avevo scritto
9 luglio 2023 09:56 daminao90
Se vi e' possibilita' di commentare ( ieri non lo avete pubblicato), gia' definire " big " delle allieve, vien da ridere. Sono ragazzine, ve ne rendete conto ???? A seguire, gli atteggiamenti visti sono roba da stadio. Oramai il ciclismo e' questo.

ennesima figura
9 luglio 2023 10:31 Line
di noi italiani , dopo quello successo al giro under 23

Vergogna genitori...
9 luglio 2023 12:54 scorpions
Sono categorie in cui si devono solo divertire....mio figlio lo messo in bici che aveva 9 anni.... Fino a 19 anni.....mai mi sono comportato così ed era anche un vincente....
Mi ricordo di un'episodio in cui un genitore mise aulin dentro la coca cola del figlio....vergogna genitori. Fategli fare un'altro sport.... 😂

Comunque
9 luglio 2023 15:42 lupin3
scene di genitori esaltati si vedevano anche 30 anni fa, non é una novità purtroppo

pickett
10 luglio 2023 01:52 SoCarlo
ho riguardato il video piu' volte, ma non ho sentito l'insulto della mocciosetta (credo dica "fuori").
In ogni caso la ragazzina e' stata toccata inizialmente da uno sconosciuto in una fase di gara: ci sta che non abbia gradito il contatto fisico da parte di un passante, e che non le sia piaciuto il dover perdere ulteriore tempo durante una competizione perche' suddetto passante non si e' fatto da parte.
La presenza di pubblico e' sempre difficile da gestire nelle fasi concitate di una gara, soprattutto se composto principalmente da genitori che pur di aiutare i propri figli sono disposti a correre rischi che possono danneggiare gli altri.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il giorno dopo l’Amstel Gold Race il vento del nord porta con sé rumors di mercato che riguardano Demi Vollering. La campionessa nazionale dei Paesi Bassi, che nel 2023 ha messo la sua firma su 17 delle 62 vittorie della...


Per un attimo avevamo quasi pensato fosse un talento destinato a perdersi, invece Tobias Foss c’è ancora, eccome se c’è. Il norvegese classe 1997 ha vinto la prima tappa del Tour of the Alps 2024, imponendosi un po’ a sorpresa...


Mattia Bais è stato uno dei tre corridori a salire sul podio delle premiazioni al termine della prima tappa del Tour of the Alps 2024. Il trentino classe 1996 si è infatti guadagnato sul campo, dopo una giornata spesa quasi...


Gerben Thijssen ha ripreso ad allenarsi meno di due settimane dopo l'incidente di mercoledì 3 aprile nella Scheldeprijs, durante la quale ha riportato la rottura parziale dei legamenti della parte esterna della caviglia.Il 25enne corridore belga, vincitore del Trofeo Palma...


Tobias Foss e la Ineos Grenadiers mettono il sigillo sulla prima tappa del Tour of the Alps 2024, la Egna-Cortina Sulla Strada del Vino di 133 km. Il norvegese, già campione del mondo a cronometro nel 2022, ha regolato allo...


Lazer, azienda che progetta e realizza caschi da oltre 100 anni, ha da sempre come primo obiettivo quello di garantire più sicurezza ai ciclisti ma si dimostra lungimirante dedicando parte della sua grande attenzione all’ambiente. In quest’ottica il nuovo casco Verde...


Segnatelo in agenda con il circolino rosso: quello di domenica 21 in diretta su tuttobiciweb è un papuntamento di quelli da non mancare. Il clou della giornata dedicata al Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana sarà il 4° Memorial...


Una domenica a tutto ciclismo, quella che ci attende il 21 aprile con il Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana con la regia organizzativa del Pedale Casalese Armofer del presidente Mario Massimini e del general manager Luca Colombo che...


Le bici sono spaziali, i caschi formidabili, i body superaerodinamici… bello, tutto perfetto. Ma per ottenere una grande performance, come quella che sarà necessaria per puntare all’oro olimpico, quello che conta maggiormente è la “macchina umana”. A Parigi i quartetti,...


Perché cambiare se le cose sono andate bene? È quanto deve aver pensato Geraint Thomas nel programmare la sua stagione 2024, che prevede, così come nel 2023, il Tour of the Alps prima del Giro d’Italia. «Mi sento abbastanza bene...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi