MONDIALI HOOGERHEIDE. I CONVOCATI AZZURRI SONO 14, SCAPPINI C'È: PONTONI CHIARISCE

CICLOCROSS | 31/01/2023 | 19:58
di Nicolò Vallone

Aggiungi un posto a tavola che c'è un campioncino in più. Ha fatto scalpore la mancata convocazione di Samuele Scappini, bicampione nazionale juniores, per i Mondiali Ciclocross di Hoogerheide in programma nel weekend. Questo pomeriggio, però, il commissario tecnico azzurro ha aggiornato l'elenco dei 13 aggiungendo un quattordicesimo elemento: il portacolori del team Fortebraccio.


Lo stesso Daniele Pontoni ci spiega che era una situazione pienamente concordata tra le parti: «La convocazione di Scappini era già decisa dopo la sua vittoria ai Campionati italiani di Ostia Antica il 15 gennaio, semplicemente il ragazzo ha avuto un intoppo burocratico legato alle visite mediche agonistiche e abbiamo ricevuto la sua ufficiale idoneità stamattina alle 9:49. Perciò non l'abbiamo inserito ieri nella prima lista dei convocati e abbiamo effettuato oggi l'integrazione.»


Questa dunque, in via definitiva, la spedizione azzurra in Olanda: 

DONNE JUNIOR

BIANCHI ARIANNA - GUERCIOTTI DEVELOPMENT

​CORVI VALENTINA - TRINX FACTORY TEAM

VENTURELLI FEDERICA - SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE

UOMINI JUNIOR

SCAPPINI SAMUELE - TEAM FORTEBRACCIO

CAFUERI TOMMASO - ASD DP66 GIANT SMP

PACCAGNELLA ELIAN - ZANOLINI‑SÜDTIROL POST

VIEZZI STEFANO - ASD DP66 GIANT SMP

DONNE UNDER 23

BORELLO CARLOTTA - ASD DP66 GIANT SMP

ZONTONE ASIA - JAM'S BIKE TEAM BUJA

UOMINI UNDER 23

AGOSTINACCHIO FILIPPO - SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE

TONEATTI DAVIDE - ASTANA QAZAQSTAN DEVELOPMENT TEAM

DONNE ELITE

CASASOLA SARA - SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE

PERSICO SILVIA - FAS AIRPORT SERVICES

UOMINI ELITE

FONTANA FILIPPO - CS CARABINIERI OLYMPIA VITTORIA

Appurato che il c.t. non è venuto meno alle sue parole e ha effettivamente convocato 7 uomini e 7 donne, abbiamo colto l'occasione per chiedergli come mai ha deciso di portare alla rassegna iridata quattro ragazzi juniores e il solo campione Fontana tra gli Elite: «La categoria uomini Elite è quella dove realisticamente avremo più difficoltà a fare risultato e dove ho avuto più difficoltà a scegliere - risponde Pontoni - quindi ho preferito "favorire" le categorie giovanili che stiamo sviluppando e seguendo con cura».

Nessun giallo, nessuna esclusione eccellente: non resta che augurare buon lavoro a tecnici e atleti che venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 febbraio rappresenteranno l'Italia in Olanda!

Copyright © TBW
COMMENTI
Polemiche
31 gennaio 2023 20:32 alerossi
A parte persico, tutti saranno lì a fare presenza. Si potrebbe dire a fare esperienza, ma dato che poi come sempre si preferisce vincere le garette italiane (di valore pari a zero),invece che andare in belgio ad imparare diciamo che sono lì a fare presenza. Poi magari vinceranno anche l'inutile gara del team relay come lo scorso anno.

...ecco chiarito tutto
31 gennaio 2023 20:43 Roxy77
Tutte le certezze di alcuni professori dell' tastiera sono stati spiegati da CT...
Bene in bocca al lupo alla Nazionale e forza ragazzi e grazie CT per la tua passione e la tua competenza

Mondiali
31 gennaio 2023 20:59 Anbronte
Un opportunità l avrei data anche a Leone, dopo problemi fisici, ha effettuato bellissime gare perso unicamente perché non è veloce.

alerossi
31 gennaio 2023 21:06 Stef83
Quindi secondo il tuo modo di ragionare al mondiale dovrebbero partecipare, per gli Elite solo Van Aert e Van der Poel.... Per le donne solo Van Empel e Peterse, e via dicendo....ma dai, come ragionate🤦🏻‍♂️

Bah
31 gennaio 2023 22:09 lap1974
Meglio tardi che mai, certo che la questione Scappini é piuttosto curiosa…
Visto che sono stati convocati 4 junior, rimango dell’opinione che Masciarelli, Baroni e anche Bertolini andavano premiati con la convocazione, non fosse altro perché sono gli unici che hanno basato la loro preparazione sul cx, disputando tutte o quasi le gare del circuito internazionale.

Stef83
31 gennaio 2023 23:09 VERGOGNA
Taci... lui sa tutto 🤣🤣🤣

Roxy77
31 gennaio 2023 23:19 Nuovofans
Cosa non ti é chiaro dei seguenti fatti documentati:
A) il Ct é titolare di un team di ciclocross, DP 66 (Daniele Pontoni 66, suo anno di nascita)
B) il team alle gare usa il busVITTORIA, azienda partner della FCI
C) Il team alle gare utilizza, meccanici della squadra Nazionale
D) Il ct anziché seguire gli azzurri nella rifinitura per il mondiale era a fare le foto e seguire i giovani della DP66 a San Fior
D) il ct ha fatto inserire nella Struttura Tecnica Nazionale un suo uomo, Cristian Murro che ha la figlia tesserata per il team DP66
Manca qualcosa? Forse si, un minimo di vergogna…….

Intoppo burocratico?
1 febbraio 2023 08:06 comodi70
Frasi di circostanza per non svelare cosa c'è dietro questa curioso episodio.

Francesca Baroni
1 febbraio 2023 11:12 Plinio di Lato
Forse aveva un numero limite imposto per le convocazioni, ma per le Elite donne poteva comprendere Baroni e Gariboldi (e forse Lechner) che non avrebbero sfigurato e che si impegnano in Coppa del mondo.

Per nuovofans
1 febbraio 2023 15:01 verita
Capisco la rabbia Per la mancata convocazione di tua figlia ma i fatti vanno raccontati bene.
Vittoria sponsorizza almeno una decina di squadre.
Il presidente della dp66 risulta michele Bevilacqua sul sito fci.
I meccanici sono liberi professionisti basta pagarli, tu soldi per pagarli li hai?
Il ct Pontoni è quello che ha fatto svolgere piu attivita internazionale ai crossisti italiani negli ultimi 20 anni e tra test e collegiali li conosce bene anche se salta 1 gara e partecipa agli italiani giovanili di san fior con 500 partenti...
La Murro risulta tesserata da 9 anni per la libertas ceresetto e il sign. Murro è tesserato per la commissione tecnica settore pista.... Chi è uomo di chi??

Ciclocross....
1 febbraio 2023 15:04 Fuga da lontano
Cosa si intende “con fare presenza”?
Essere fuori dal giro medaglie?
Essere fuori dalla top 10?

Io penso che se ci si basa sulla top 10 come parametro di giudizio penso che Donne Elite, Donne Junior e U23 uomini hanno le migliori possibilità, ovviamente spero di essere smentito dagli altri atleti.
Se il giudizio si basa solo sul giro medaglie concordo con Stef 83, lasciamo correre solo i primi 5 della CDM e gli altri a casa.
Sul discorso meritocrazia, in qualsiasi modo la si guardi, il bicchiere resta mezzo pieno, Baroni, Lechner, Arzuffi, Gariboldi hanno corso, parzialmente o tutta, la stagione nel cross ma senza particolari acuti e risultati pertanto mi chiedo se era giusto convocarle o meno, una risposta certa io non ce l’ho.

Riguardo alla critica che si rivolge ai nostri ragazzi sul loro impegno locale e non internazionale credo che ci sia un po’di superficialità nella critica, gli Junior italiani e gli U23 hanno partecipato a tutte e 5 le tappe di CDM più i campionati europei, la Corvi, per esempio, su 20 competizioni a cui ha partecipato 13 sono state corse all’estero, faccio presente, per esperienza personale, che molte gare nel Benelux sono difficili da raggiungere per motivi logistici e dispendiose per motivi economici e che molti di questi ragazzi sono ancora studenti superiori a cui va garantita la frequenza scolastica (infatti alcuni di loro hanno passato il periodo delle vacanze natalizie in Belgio a gareggiare come Arianna Bianchi )
Non li possiamo accusare di essere degli atleti pigri e privi di coraggio competitivo.

Riguardo a Pontoni, tra gli appunti che vengono mossi fondati o infondati che siano, mi limito solo alla domanda se è necessario che un CT conservi la doppia carica, anche per evitare illazioni, sospetti o altre situazioni sgradevoli.

X verita
1 febbraio 2023 19:39 Stef83
Dai, non giochiamo, io sui campi gara ci sto da qualche anno, e Bevilacqua sarà anche il presidente della DP66 ora,ma la società è dotata creata e tutt'ora seguita da Pontoni...e anche gli atleti che nn sono più in squadra con lui, guardacaso sembrano un po' "privilegiati" in nazionale...

Stef83
1 febbraio 2023 21:46 verita
La squadra dp66 è stata creata da lui, ma cosa doveva fare quando è diventato ct della nazionale? Distruggere un team perché in Italia le troviamo tutte per criticare e rosicare? Doveva distruggere la struttura funzionante? Io sui campi gara vedo 2 meccanici non della nazionale almeno 4 persone sul percorso e 2 ai box. E ti aggiungo forse i corridori della dp devono dimostrare il doppio proprio per questo.

Verita
1 febbraio 2023 22:14 Stef83
Assolutamente, non penso minimamente che debba chiudere la squadra, ci mancherebbe, ma i corridori della DP66 è dall'inizio dell'anno crossistico che sono perennemente convocati, non mi sembra che abbiano dovuto fare sforzi esagerati. Cmq sempre forza azzurri, SEMPRE

Stef83
2 febbraio 2023 07:35 verita
Se vuoi contestare anche i risultati dei fue junior e della u23 inutile confrontarci.

Convocazioni
2 febbraio 2023 09:50 Fuga da lontano
Stef83, ma è così?
Vedendo l’elenco dei convocati delle tappe di CDM la maggior parte di questi è del team Guerciotti (da 3 a 4 atleti).
Della DP66 i quasi sempre presenti sono Viezzi, Cafueri, Borello.
Sono 3 atleti sulla media di 12 convocati. Non mi sembra che ci sia una “colonizzazione” della nazionale italiana.
poi, le valutazioni dei corridori sono soggettive, per tutti, da noi a Pontoni, ma tra quelle del sottoscritto e quelle del CT io mi fiderei dei giudizi di quest'ultimo.

PS. Murro (è subentrato nella commissione strada-pista al posto del dimissionario Zen. Con la commissione fuoristrada non ha molta attinenza.

Leoni da tastiera mascherati
2 febbraio 2023 15:51 Achille_Santin
Penso che Nuovofans e Stef83, nascondendosi dietro un nickname, lanciando accuse infamanti passibili di denuncia per diffamazione (peccato sia stata depenalizzata) e sminuendo il valore di bravi ragazzi come Tommaso Cafueri, Stefano Viezzi e Carlotta Borello dovrebbero semplicemente vergognarsi ..... oppure denunciare mettendoci nome e faccia alla procura federale .... invece siete semplicemente .... non saprei nemmeno come definirvi.

Tranquillo
2 febbraio 2023 20:43 Stef83
Nessuna maschera, tranquillo

Forza Azzurri
3 febbraio 2023 23:05 Simona Tomasoni
In bocca al lupo ragazzi!! Noi vi tifiamo 🔥

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Madrid, ore otto di una serata invernale. Nella hall di un hotel vicino all’aeroporto di Barajas, Fabian Cancellara chiacchiera con alcuni membri dello staff della sua Tudor. Uno scambio di saluti si trasforma in un’occasione per scambiare qualche battuta, per...


È passato un anno da quella volata a due tra Demi Vollering e Lotte Kopecky in  Piazza del Campo. È passato un anno e l’olandese e la belga tornano in Italia per battagliare e dare spettacolo assieme alle altre 142...


L’Union Européenne de Cyclisme e il marchio di abbigliamento da ciclismo Alé pedaleranno ancora insieme fino al 2029. Il prolungamento dell’accordo tra la confederazione continentale e il prestigioso brand italiano è stato siglato questa mattina tra il presidente UEC, Enrico Della Casa,...


Red Bull Junior Brothers, il programma globale di talent scouting su strada lanciato da Red Bull in collaborazione con BORA - hansgrohe, annuncia il suo attesissimo ritorno per la stagione 2024. Dopo il successo del suo anno d'esordio, il programma...


È nato poco dopo la mezzanotte all'ospedale di Treviglio Diego, figlio di Marta, seconda genita di Mirella e Adriano Baffi. Il piccolo - 3, 3 kg - sta bene, così come mamma Marta e il papà Cristian Siciliano è chiaramente...


L’offerta proposta da Fizik in questi giorni è davvero interessante e si basa su pacchetti “convenienti” che vi permettono di acquistare in una sola soluzione scarpe, nastro manubrio e sella usufruendo di sconti che arrivano fino al 20%. Se vi fate due conti...


Autonomia, peso ridotto, supporto di potenza completo. Rispetto al passato, i ciclisti di oggi vogliono molto di più dalle loro mountain bike a pedalata assistita e, come spesso succede, il miglior compromesso è non scendere a compromessi. Per ottenere una...


Tutto esaurito a Siena per il weekend di Strade Bianche, la Classica delle crete, che ogni anno incanta il pubblico di tutto il mondo con il suo percorso avvincente, che diventa teatro di guerre spietate combattute a colpi di pedale....


Si avvicina la storica partenza del Tour de Frane dall'Italia e dagli archivi eerge la storia di una corsa unica che ha legato i due Paesi: la 17a edizione della Parigi-Nizza, infatti, ha portato il gruppo da Parigi... a Roma...


Da fuori sembra un’immensa astronave adagiata nella pianura di una campagna asciutta e gelida a due pas­si da Bergamo e a uno da Treviglio, sotto un cielo color dell’orzata. È imponente questa struttura che si distende e si estende in...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi