CLASSICHE DELLE ARDENNE, ECCO LE SCELTE DELLA ASO

PROFESSIONISTI | 25/01/2023 | 11:46

Il solo pensare alla campagna delle Ardenne innesca sempre ricordi e crea immagini lontane o recenti, che sono radicate nella memoria degli appassionati di ciclismo. In termini di storia, la Freccia Vallone ha vissuto un punto di svolta significativo nel 1985, quando il traguardo è stato dipinto in modo indelebile in cima al Mur de Huy. Diverse varianti sono state provate sull'approccio dell'ormai famoso Chemin des Chapelles, che i corridori scalano tre volte, al termine di un circuito finale, con le salite di Ereffe e Cheraveche fungono da trampolini di lancio per i corridori ambiziosi che sperano di presentarsi ai piedi della Mur con un leggero vantaggio. In realtà nessun corridore da vent'anni riesce a resistere al ritorno del gruppo e questo contribuisce a rendere sempre più affascinante il chilometro più spettacolare del mondo del ciclismo.


Dal 1998 anche il gruppo femminile si misura sulle stesse strade: le Valverde e Alaphilippe nel libro dei record femminili sono Marianne Vos e Anna van der Breggen, quest'ultima addirittura con una serie di sette vittorie consecutive. Ma è stato solo nel 2022 che le ragazze hanno cominciato a scalare il Mur tre volte di seguito e sarà così anche quest'anno in una corsa di 131,5 km.


Il percorso de La Doyenne presenta riferimenti decisamente familiari per gli amanti della storia. I nomi di La Redoute, Roche-aux-Faucons o la Côte des Forges sono ormai tradizionali, così come le sequenze di salite di Wanne, Stockeu e Haute-Levée concentrate in 15 chilometri, laddove il gruppo si fa sempre più... magro. Una novità arriva dopo La Redoute, che sarà affrontata immediatamente prima della Côte de Cornémont.

Per la gara femminile, che per il settimo anno partirà da Bastogne, proposto per la prima volta il famoso trittico Wanne, Stockeu e Haute-Levée.

LE WILDCARD MASCHILI

FRECCIA VALLONE. Oltre alle 18 formazioni di WorldTour, ammesse di diritto Israel Premier Tech, Lotto Dstny e TotalEnergies, mentre le wild card sono attribuite alla belga Bingoal WBm alle spagnole Burgos BH e Equipo Kern Pharma e alla norvegese Uno-X Pro Cycling Team.

LIEGI. Uguali le scelte per la Liegi-Bastogne-Liegi con una sola eccezione: al posto della Burgos BH verrà invitata la belga Team Flanders-Baloise.

LE WILDCARD FEMMINILI

In campo femminile, la FRECCIA VALLONE vedrà al via le 15 formazioni di WorldTour, la Ceratizit WNT e la Lifeplus Wahoo che sono ammesse di diritto, più le wilcard assegnate alle belghe AG Insurance Soudal Quick Step, Duolar Chevalmeire e Lotto Dstny Ladies, le francesi Cofidis Women Team e St Michel-Mavic Auber93, l’olandese Parkhotel Valknburg e la norvegese Team Coop - Hitec Products.

Alla LIEGI invitata la Arkea Pro Cycling Team al posto della St Michel-Mavic Auber93.

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Povera Freccia
25 gennaio 2023 15:25 maurop
E continuiamo così con la Freccia ridotta a una volatina in salita di 200 metri dove a vincere sono sempre gli stessi. E dire che prima della sciagurata decisione di fare l'arrivo sul muro la Freccia Vallone era una classica che non aveva nulla da invidiare alla Liegi.

non comprendo
25 gennaio 2023 18:05 alessandrom
il mancato invito dei team 36.5 e/o tudor

La Freccia é stata declassata dalla Coppa del Mondo
26 gennaio 2023 00:36 pickett
Concordo con chi ha ricordato che fino alla fine degli anni 80 la Freccia aveva lo stesso identico prestigio della Liegi.Purtroppo ,per ragioni geopolitiche,quando nel 1990 venne istituita la Coppa del Mondo ,Freccia e Gand-Wevwlgem rimasero fuori,e venne loro imposto il limite assurdo dei 200km.Fu la riduzione del chilometraggio a rovinare queste due bellissime classiche,non l'arrivo sul Muro di Huy.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Un tempismo perfetto! Con uno scatto negli ultimi trecento metri della Novelda - Alto de Pinos, Giulio Ciccone è andato a prendersi la seconda tappa della Vuelta Valenciana 2023 disputata sulla distanza di 178 chilometri.  Il 28enne della Trek Segafredo  ha anticipato Tao Geoghegan...


Si sono conclusi a Roma, presso l’Hotel Hilton di Fiumicino, gli stati generali dello sport organizzati dall’Associazione Direttori e Collaboratori Sportivi (ADICOSP) con il supporto di Lions H Corporate e in collaborazione con l'Università di Teramo. Presente, alla sua prima...


Ce lo aveva detto che aveva tanta voglia di vincere e oggi Davide Formolo è stato di parola, andando vicinissimo al successo nel scenografico arrivo di Harrat Uwayrid, quarta tappa del Saudi Tour 2023. Il corridore di Marano di Valpolicella...


La Bagard - Aubais, seconda tappa dell'Etoile de Besseges 2023, è stata neutralizzata a causa di una maxicaduta avvenuta quando mancavano 22 km dal traguardo e gli atleti ne avevano già percorsi 148. Al comando c'era un plotone di 18 uomini...


È un uomo felice, Paolo Belli, e lo racconta con una foto affidata ad Instagram. Tra una piece tratrale, un concerto e uno show, il cantante modenese non dimentica infatti il suo grande amore per la bicicletta e racconta: «Da...


Scalatori alla ribalta, come da copione, nella quarta tappa del Saudi Tour 2023, la Maraya - Harrat Uwayrid di 163.4 km. Ad imporsi è stato il portoghese Ruben Guerreiro, passato quest’anno alla Movistar, che ha preceduto Davide Formolo (UAE Team Emirates)...


L’edizione n. 46 del Tour of the Alps, l’evento ciclistico internazionale che andrà in scena dal 17 al 21 aprile sulle strade dell’Euregio, si profila in modo promettente. L’evento UCI Pro Series erede del Giro del Trentino ritrova tutto il...


Cresce l'attesa per la Milano-Sanremo presented by Crédit Agricole che, come da tradizione, aprirà la stagione delle Classiche Monumento. L'edizione 114 della "Classicissima", organizzata da RCS Sport e in programma sabato 18 marzo, farà registrare una novità importante in quanto prenderà il...


Turismo, Scatto (Lega – LV): “Il turismo parte preponderante dell’economia veneta. Il piano tratta di tematiche che partono dalla gestione dei flussi turistici allo sport in grado di attirare turisti” “Il turismo è parte fondamentale dell’economia del nostro Veneto e...


La Speedmax non è solo una semplice bici da triathlon,  è diventata leggenda a suon di record e vittorie ed è costantemente aggiornata e migliorata sotto ogni punto di vista dagli ingegneri Canyon. Con lei alcuni dei migliori atleti del pianeta hanno vinto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach