LELLO FERRARA, CATTELAN E QUELLE PAROLE CHE OFFENDONO IL CICLISMO

NEWS | 23/01/2023 | 17:49
di Paolo Broggi

Un altro personaggio pubblico che parla a vanvera, un altro campione di parole dette per così, «per dare aria alla bocca», come dicevano le maestre di un tempo. È stato Lello Ferrara, attento ascoltatore, a postare una storia su Instagram - questo l'indirizzo, trovate anche il podcast di Cattelan - per chiamare in causa Alessandro Cattelan, bacchettarlo e chiedere che faccia le sue scuse al mondo del ciclismo. Nel suo podcast "Catteland", su RadioDeeJay, mentre parla con una ascolatrice Cattelan spiega «... allora faceva come i ciclsiti che si dopano per andare oltre i limiti...».


Immediato l'intervento di Lello Ferrara che non le manda certo a dire: «È triste sentire dire che i ciclisti si dopano. Credimi, noi non ci dopiamo! E se raggiungamo certi limiti è perché ci alleniamo per farlo. Mi rivolgo a te e a Linus, che il ciclismo lo conosce bene e lo ama. Non possiamo accettare queste parole. Alessandro... mi sei cascato sott... 'e palle! Aspetto, aspettiamo le scuse».


 

Copyright © TBW
COMMENTI
Okkio lello
23 gennaio 2023 19:16 SERMONETAN
Che ti cresce il naso come pinokkio

scuse
23 gennaio 2023 19:23 gianni
Sarà scappata. Non scappano solo a Cattelan certa battute, ma viste le notizie di questi giorni, lo sport di alto livello che è senza peccato scagli la prima pietra. Le scuse però sono doverose.
Saluti
Gianni Cometti

Grande Lello
23 gennaio 2023 20:19 Roxy77
Ma ancora parlano dei ciclisti....e tutte queste dichiarazioni degli ex calciatori sull'uso indiscriminato di medicinali??? Caro Catelan fai meno il fenomeno e abbi rispetto per i ciclisti

X Ferrara
23 gennaio 2023 21:41 Carbonio67
Si, infatti i pizzicati del ciclismo, non sono ciclisti ma controfigure prestate da altri sport. Armstrong ad esempio, era l'uomo che ando' sulla Luna e poi fece il Tour. Ma te pensa..

Carbonio67
23 gennaio 2023 22:31 Stef83
Vai a vedere quali sono gli sport con più dopati per rapporto controlli/positività.....rimarrai stupito, ma il ciclismo non è nemmeno nei primi 3....non parlate tanto per...

La verità fa male
24 gennaio 2023 10:25 The rider
Io condivido il pensiero di Cattelan, purtroppo i fatti gli danno ragione!
Pontimau.

Lello
24 gennaio 2023 12:34 blardone
Ci credi alle barzellette che racconti ? Almeno alcuni calciatori si sono messo il cuore in pace... Tanta gente di sport ancora non può perché vive di sport e non vuole rovinarsi l immagine ... Poi quando scenderanno dal palco faranno i pentiti... Finiamo con ste barzellette che non ci crede nessuno ... Blardone Andrea

X stef83
24 gennaio 2023 12:53 Carbonio67
Qua l'unico che parla per, sei tu. Apri un elenco di caso doping su google. Forse in una settimana lo leggi, forse. Se poi vuoi difendere l'indifendibile, avanti tutta

X stef83
24 gennaio 2023 12:56 Carbonio67
Aggiungo una nota. E' veramente singolare, leggere commenti che debbano dire il contrario a fatti che sono veri e acclarati. Va bene sposare la linea editoriale, ma qui mi viene da pensare seriamente. Non lo trovi singolare ?

Carbonio67
24 gennaio 2023 15:36 VERGOGNA
fortuna che capisci tutto te, ti faremo presidente dell'UCI

Carbonio67
24 gennaio 2023 16:24 Stef83
Caro mio, l'ignoranza regna.....se nel ciclismo vengono effettuati migliaia e migliaia di controlli, è normale che i casi di positività sono maggiori.
Informati,non ci vuole molto, ma si fanno le percentuali controlli/positivi, non numero positivi! Parlate veramente tanto per....peccato.
P.s. Il primo sport per percentuale controlli positivi è L'ATLETICA.
CHIUDO QUI

X tutti
24 gennaio 2023 16:29 Stef83
https://www.sport24h.it/doping-lincidenza-nei-singoli-sport-i-dati-in-italia-del-2019/?amp

Buona lettura

Carbonio 67
24 gennaio 2023 17:26 Berto65
Se il ciclismo ti fa schifo, perché guardi tutto bici??????

Stef83
24 gennaio 2023 17:27 marchetto
Grazie Stef83, interessante la tabella; però da un lettura veloce, ciclismo e atletica leggera devono comunque migliorare, soprattutto rispetto a nuoto e calcio, che con controlli pari a quasi il doppio (calcio) o comunque rilevanti (nuoto), risultano decisamente più corretti.

X berto65
24 gennaio 2023 17:54 Carbonio67
A me il ciclismo piace,mi viene solo da ridere quando si vuol far passare per trasparente quello che e' un passato buio

X stef83
24 gennaio 2023 17:58 Carbonio67
Non ho scritto solo io il contrario e vedo che comunque saltano fuori nick "avversi". Davvero singolare anche questo. Al netto di cio' che pubblichi, per il ciclismo resta un'elenco infinito di "beccati". I casi sono due : o dimentichiamo cosa e' successo, oppure si puo' migliorare il sistema per cercare chi bara

Ovvio
24 gennaio 2023 18:05 Stef83
Certamente si può migliorare sempre, e penso che il ciclismo sotto questo punto di vista abbia fatto passi da gigante.
Peccato che il nuovo presidente Fci abbia tolto delle restrizioni per gli "ex dopati"....cosa secondo me gravissima.
Saluti

X Vergogna
24 gennaio 2023 19:50 Carbonio67
Riscrivo,visto la non pubblicazione. Sei il solito qualunquista senza opinione. Fossi in te, farei un'esame del perche' sei sempre in lite con gli altri. Tu, e l'altro del forum che continua a vanverare sui multinick da mesi. Fate solo ridere

Carbonio 67
24 gennaio 2023 20:30 Berto65
Si ma l’argomento in questione riguarda questo tizio che fa un esempio di doping e ci mette dentro il ciclismo, come se il doping esiste solo nel ciclismo

X berto65
24 gennaio 2023 20:59 Carbonio67
E su cio' che affermi, sono d'accordo. Purtoppo il ciclismo per decenni è stato sotto ogni tipo di lente d'ingrandimento, per colpa dei suoi protagonisti : Affaire Festina, Rijs (reo confesso), Ullrich, Armstrong, Valverde (squalificato), Basso (squalificato),Contador ( squalificato)...questo è solo un'elenco parziale. Cosa devo dire ? La gente purtoppo si ricorda tante cose (spesso solo cio' che vuol ricordare). Come ho detto prima, spero che il sistema punisca tutti i colpevoli, tutti. Questo per il bene del ciclismo e dello sport in genere

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Nairo Quintana a Livigno non ha vinto, ma la sua azione è stata molto importante, perché ha dimostrato di essere tornato ai suoi livelli migliori, quando in salita nessuno riusciva a tenere il suo passo. Il colombiano che corre per...


A Livigno Tadej Pogacar ha steso tutti i suoi avversari:li ha messi contro un muro e uno ad uno li ha fatti cadere a terra. Ora i distacchi nella classifica generale si sono fatti veramente importanti: lo sloveno ha un...


E’ il 2 giugno 1998, si corre la Asiago – Selva di Val Gardena, diciassettesima tappa del Giro d’Italia. Due scalatori italiani si giocano la vittoria di tappa in volata sulla salita di Selva: primo Giuseppe Guerini, bergamasco della Polti,...


È stata una festa, con tutto quello che una festa deve portare con sé: tanti partecipanti, un clima allegro e disteso, un po’ di sana competizione. Le tradizioni da portare avanti e anche un tocco magico. La magia, appunto, è stata...


Le immagini del Giro d’Italia e le prime giornate calde hanno definitivamente scaldato i motori e dopo le prime gare dell’anno cominciano ad avvicinarsi le granfondo più rappresentative, manifestazioni in cui chilometraggio e dislivello giocano un ruolo decisivo. Se nelle gambe...


Splendido finale di corsa e successo in solitaria per l'irlandese Conor Murphy (Academy U19 Region Sud) sul traguardo di Montalcino nella quarta edizione di Eroica Juniores - Coppa Andrea Meneghelli con 137 corridori al via di 27 squadre. La corsa,...


Uno dei corridori che ha attirato l’attenzione nella tappa di ieri è il giovane tedesco Georg Steinhauser della EF Education EasyPost. Steinhauser, non solo ha chiuso la tappa regina di questo Giro al terzo posto alle spalle di Quintana e...


Ilkhan Dostiyev (Kazakhstan) trionfa sul traguardo di Hotel Arłamów con un attacco nel finale, alle sue spalle il lussemburghese Arno Wallenborn e il belga Emiel Verstrynge. La tappa finale si è svolta interamente sui Monti Carpazi. Dopo la partenza da...


Terza vittoria stagionale per la campionessa d'Irlanda Lara Gillespie che ieri ha conquistato la vittoria più importante della propria carriera. Infatti la ventitreenne atleta del UAE Development Team ha tagliato il traguardo per prima all'Antwerp Port Epic Ladies, una gara...


È un periodo poco fortunato per Kim Le Court. Dopo aver centrato la top10 alla Parigi – Roubaix e nella Brugge - De Panne e dopo essersi messa in mostra al Trofeo Binda e nella Gent-Wevelgem, la 28enne atleta mauriziana,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi