DRONE HOPPER ANDRONI GIOCATTOLI. UN TOUR OF SLOVENIA DI PIAZZAMENTI

PROFESSIONISTI | 20/06/2022 | 08:04

Con alcuni dei corridori protagonisti alla Adriatica Ionica Race a riposo dopo i brillanti risultati ottenuti, per la Drone Hopper Androni Giocattoli il Tour of Slovenia, che è terminato oggi con la vittoria finale di Pogacar, ha rappresentato soprattutto la ripartenza per alcuni atleti a lungo fermi per infortunio e il ritorno di altri dopo il Giro d’Italia.


Il bilancio, in una corsa di alto livello, è stato comunque positivo nell’arco delle cinque tappe. Luca Chirico, bravo nella prima tappa in cui è stato in fuga e ha fatto bottino pieno di traguardi volanti, si è difeso bene, ottenendo anche un brillante 9° posto nella terza frazione.


Mattia Bais, al rientro dopo il Giro, ha centrato una top-10 di giornata, restando sempre tra i protagonisti. In fuga, invece, Umberto Marengo nella penultima frazione. Segnali importanti anche da Eduard Grosu, fin qui bersagliato dalla sfortuna, che nella tappa di oggi ha chiuso nella top-15. Per la squadra guidata dai direttori sportivi Gian Paolo Cheula e Leonardo Canciani, confortante anche la crescita di Santiago Umba, top-15 ieri e oggi fermato da una caduta ai piedi dell’ultima salita.

ENGLISH VERSION

With some of the riders protagonists of the Adriatica Ionica Race at rest after the brilliant results obtained, for the Drone Hopper Androni Giocattoli the Tour of Slovenia, which ended today with the final victory of Pogacar, represented above all the restart for some athletes who had stopped for a long time due to injury and the return of others after the Giro d'Italia.

The balance, in a high-level race, was nevertheless positive over the five stages. Luca Chirico, good in the first stage in which he was on the breakaway and made a booty full of intermediate sprint, defended himself well, also obtaining a brilliant 9th place in the third fraction.

Mattia Bais, returning after the Giro, hit a top-10 of the day, always remaining among the protagonists. On the breakaway, however, Umberto Marengo in the penultimate fraction. Important signals also from Eduard Grosu, hitherto targeted by bad luck, who in today's stage finished in the top-15. For the team led by sporting directors Gian Paolo Cheula and Leonardo Canciani, also comforting is the growth of Santiago Umba, top-15 yesterday and today stopped by a fall at the foot of the last climb.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Fin dai primi sussidiari ho sempre visto il Belgio come un Paese piccolino, diciamo come una grande regione italiana, o giù di lì. Improvvisamente, guardando il Mondiale australiano, ho compreso una volta di più che i concetti di piccolo e...


Remco EVENEPOEL. 10 e lode. Gioca con gli avversari e si diverte anche. Ci diverte, eccome. Ci tiene svegli e ci riempie il cuore. Vince un mondiale alla sua maniera (parte a due giri dalla fine e arriva con più...


Un autentico capolavoro, una gara straordinaria, l'ennesima impresa di un corridore giovanissimo che non ha certo finito di stupire. Remco Evenepoel è il ritratto della felicità: «È la mia seconda maglia iridata, ma non si può paragonare questa vittoria al...


Daniele Bennati commenta il suo primo mondiale da commissario tecnico: «E' un bilancio sicuramente positivo per l'atteggiamento dimostrato. Purtroppo c'è il rammarico per il poco che abbiamo raccolto in rapporto a quanto seminato. Abbiamo avuto due volte la possibilità di...


Tadej Pogačar era considerato uno dei favoriti assoluti per vincere il Mondiale australiano ma qualcosa non ha funzionato e lo sloveno, con l’amaro in bocca, ha chiuso in diciannovesima posizione. Tadej in questa corsa cercava il riscatto dopo un Tour...


Soddisfazione e un pizzico di rimpianto: sono questi i sentimenti che albergano nel cuore degli azzurri al termine del campionato mondiale 2022. A caldo, queste le considerazioni dei nostri rappresentanti. Lorenzo Rota è stato protagonista di una bellissima corsa: «Nell’ultimo...


Van Aert oggi poteva conquistare una medaglia e salire sul podio con il suo connazionale Remco Evenepoel, che ha conquistato la maglia iridata, ma qualcosa non ha funzionato e il fiammingo si è dovuto accontentare del quarto posto. Poteva essere...


Julian Alaphilippe non ha vinto il suo terzo Mondiale consecutivo ma non c’è nessun rimpianto da parte sua. La vittoria è andata al suo compagno di squadra Remco Evenepoel, con il quale ha un forte legame: «Ha vinto il più...


La Francia ha animato la corsa in linea maschile dei Mondiali di Wollongong 2022. Alla fine Evenepoel è stato troppo forte, ma un argento in volata con Christophe Laporte è arrivato. Questo il commento a Eurosport di Romain Bardet: «Volevamo...


Alexey Lutsenko è stato il corridore che è andato più vicino a rimanere alla ruota di Remco Evenepoel nella corsa in linea maschile dei Mondiali di Wollongong. Alla fine però il kazako, vincitore iridato Under 23 dieci anni fa, è...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach