LEGA PROFESSIONISTI, IL CONSIGLIO SI DIMETTE. GHIGO: «SCELTA PERSONALE, CON FEDERAZIONE C'È SINTONIA»

POLITICA | 30/04/2022 | 08:20
di Nicolò Vallone

La LCP, Lega del Ciclismo Professionistico, si è dimessa in blocco. No, nessuna abolizione o crisi coi vertici federali, bensì un iter che ci ha così descritto il presidente uscente, l'ex governatore del Piemonte Enzo Ghigo: «Nell'assemblea di mercoledì pomeriggio, dopo l'approvazione del bilancio avvenuta con successo, il comitato direttivo ha rimesso il mandato. Tutto è partito da una mia scelta per motivi personali: non riesco più a seguire tutto e svolgere questo incarico con la dovuta attenzione. Sono seguite quindi le dimissioni del vicepresidente Mauro Vegni e dell'intero consiglio. Come da statuto, ci sono 40 giorni per svolgere l'ordinaria amministrazione e per l'indicazione, da parte delle componenti della Lega (organizzatori, gruppi e direttori sportivi, corridori) dei propri rappresentanti, così da ricostituirsi in toto. Il presidente federale Cordiano Dagnoni era presente e ha preannunciato ulteriori sinergie nel mondo professionistico: all'insediamento del nuovo organico l'anno scorso, la FCI non pensava che il nostro ruolo fosse così fondamentale, poi grazie a un ottimo dialogo con Dagnoni e la Federciclismo ne è stata compresa da tutti l'importanza. Lascio una Lega in ottima salute, che almeno per il 2022 non avrà nessun problema. Per il 2023 ci sarà da prendere in mano la questione dei diritti televisivi, ma di questo si occuperà il nuovo comitato direttivo.»


Ghigo, succeduto nel 2015 a Vincenzo Scotti, già a fine 2020 aveva rassegnato le dimissioni dalla LCP dopo essere stato eletto presidente anche del Museo del Cinema di Torino. Successivamente quelle dimissioni erano state però revocate. Stavolta, tuttavia, c'è di mezzo l'intera squadra. 


(foto: pagina Facebook Lega Ciclismo Professionistico)

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Fin dai primi sussidiari ho sempre visto il Belgio come un Paese piccolino, diciamo come una grande regione italiana, o giù di lì. Improvvisamente, guardando il Mondiale australiano, ho compreso una volta di più che i concetti di piccolo e...


Remco EVENEPOEL. 10 e lode. Gioca con gli avversari e si diverte anche. Ci diverte, eccome. Ci tiene svegli e ci riempie il cuore. Vince un mondiale alla sua maniera (parte a due giri dalla fine e arriva con più...


Un autentico capolavoro, una gara straordinaria, l'ennesima impresa di un corridore giovanissimo che non ha certo finito di stupire. Remco Evenepoel è il ritratto della felicità: «È la mia seconda maglia iridata, ma non si può paragonare questa vittoria al...


Daniele Bennati commenta il suo primo mondiale da commissario tecnico: «E' un bilancio sicuramente positivo per l'atteggiamento dimostrato. Purtroppo c'è il rammarico per il poco che abbiamo raccolto in rapporto a quanto seminato. Abbiamo avuto due volte la possibilità di...


Tadej Pogačar era considerato uno dei favoriti assoluti per vincere il Mondiale australiano ma qualcosa non ha funzionato e lo sloveno, con l’amaro in bocca, ha chiuso in diciannovesima posizione. Tadej in questa corsa cercava il riscatto dopo un Tour...


Soddisfazione e un pizzico di rimpianto: sono questi i sentimenti che albergano nel cuore degli azzurri al termine del campionato mondiale 2022. A caldo, queste le considerazioni dei nostri rappresentanti. Lorenzo Rota è stato protagonista di una bellissima corsa: «Nell’ultimo...


Van Aert oggi poteva conquistare una medaglia e salire sul podio con il suo connazionale Remco Evenepoel, che ha conquistato la maglia iridata, ma qualcosa non ha funzionato e il fiammingo si è dovuto accontentare del quarto posto. Poteva essere...


Julian Alaphilippe non ha vinto il suo terzo Mondiale consecutivo ma non c’è nessun rimpianto da parte sua. La vittoria è andata al suo compagno di squadra Remco Evenepoel, con il quale ha un forte legame: «Ha vinto il più...


La Francia ha animato la corsa in linea maschile dei Mondiali di Wollongong 2022. Alla fine Evenepoel è stato troppo forte, ma un argento in volata con Christophe Laporte è arrivato. Questo il commento a Eurosport di Romain Bardet: «Volevamo...


Alexey Lutsenko è stato il corridore che è andato più vicino a rimanere alla ruota di Remco Evenepoel nella corsa in linea maschile dei Mondiali di Wollongong. Alla fine però il kazako, vincitore iridato Under 23 dieci anni fa, è...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach