REPUBBLICA DI SAN MARINO, LA NUOVA CASA DEI CICLISTI

NEWS | 05/01/2022 | 08:05
di tuttobiciweb

San Marino sta diventando la patria dei ciclisti. Non un paradiso fiscale, ma una vera e propria sede per viverci e per allenarsi. Approvata nel dicembre del 2020 ed entrata in vigore nel giugno scorso, la legge "residenza atipica a regimef iscale agevolato" ha attirato le attenzioni di molti sportivi e di ciclisti in modo particolare.


A chiedere ed ottenere la residenza nella Repubblica del Titano sono stati fra glia ltri Giulio Ciccone, Damiano Caruso (in verità il ragusano, da noi contattato, ha avviato la richiesta di residenza, quindi figura nell'elenco, ma poi ha deciso di restare residente in Italia, ndr) Vincenzo Albanese, Leonardo Basso, il campione del mondo degli Under Filippo Baroncini, Nicola Conci, Alexander Konychev, Lorenzo Rota, Matteo Malucelli, Simone Velasco, Giovanni Carboni, Jonathan Canaveral, Kevin Rivera, Lorenzo Fortunato, Matteo Fabbro e Manuele Boaro.


La residenza riserva un trattamento fiscale favorevole ai redditi stranieri di persone che scelgono per la prima volta di risiedere a San Marino e che dovranno provvedere autonomamente alla propria cura sanitaria, oltre ad avere in mano un contratto preliminare per l'acquisto di un immobile o per il suo affitto. Il vantaggio? La norma prevede sui redditi prodotti all'estero sia dovuta una imposta del 7% con un importo minimo di 10.000 euro e un massimo di 100.000, imposta che sostituisce quella generale sui redditi delle persone fisiche.

«Questi sportivi - ha spiegato a Il Resto del Carlino il segretario di Stato allo Sport di San Mrino, Teodoro Lonfernini - non erano in cerca di un paradiso fiscale come dimostrano gli accordi in vigore con l'Italia, le loro sono residenze vere e non fittizie, questi atleti vivono la nostra comunità e in ciclisti in particolare ci hanno scelto perché questo è un territorio sicuro e tranquillo. Se poi per loro c'è anche un vantaggio fiscale, perché no?».

Foto Facebook - Repubblica di San Marino

Copyright © TBW
COMMENTI
Gli onesti sono fessi
5 gennaio 2022 09:41 datrial70
Saranno campioni sportivi!!!Ma cittadini modello boh!!!

Han fatto benissimo
5 gennaio 2022 12:39 lupin3
Bene cosí

datrial70
5 gennaio 2022 12:45 VERGOGNA
tu lo sai quanto viene tassato uno sportivo in Italia? Lo sai quanto viene tassata una piccola P.Iva?? chi può scappa e FA BENE. Se tu ti senti cittadino modello a pagare tasse su tasse per avere indietro servizi ridicoli sono contento per te... io mi sento solo un coglixxe...

Se tutti facessero così.
5 gennaio 2022 14:05 Bortolot
Che le tasse siano alte non lo metto in dubbio versando allo stato ogni anno più della metà del mio fatturato, però le tasse sono alte anche perché molti invece non ne pagano abbastanza o non ne pagano affatto, gli sportivi (milionari) che vanno all’estero per pagare meno mi fanno pena; diversa la cosa per un ciclista che correrà se gli va bene sette otto anni per prendere (se gli va bene ancora) poco più di centomila euro l’anno, non è ugualmente corretto ma più comprensibile.

bortolot
5 gennaio 2022 15:17 VERGOGNA
le tasse in Italia non sono alte per chi evade, anche perchè, come nel caso di questi ragazzi non evadono proprio nulla... semplicemente spostano il domicilio... direi nulla di illegale. Le tasse sono alte per colpa della totale e completa inefficenxa di chi amministra e governa, a tutti i livelli. Per esperienza personale ho a che fare per lavoro ogni giorno con l'Agenzia delle Entrate: la Megaditta in cui lavorava il rag. Fantozzi era molto più realistica ed efficente. Non parliamo poi se hai a che fare con Comuni, Provincia o Asl.... inefficenza totale e completamente tutti fuori dalla realtà di chi si guadagnana da vivere ogni giorno.

Vergogna
5 gennaio 2022 17:36 daminao90
A leggerti c'è sempre da ridere. Ed il bello è che citi Fantozzi. COMICO. Ma il tuo socio Monti che fine ha fatto ?

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quando un essere umano arriva a spingere un 64, corona che in serata può tornare buona per servire la pizza a centrotavola, significa che quell'essere umano ha dentro una potenza spaventosa. Ganna più di tutti. La crono di Desenzano, piana...


Filippo GANNA. 10 e lode. Lacrime dolci singhiozzate con pudore. Parole spezzate dall’emozione di tornare a vincere sulle strade del Giro dopo tre anni. L’ultima corsa contro il tempo vinta dal gigante di Vignone era alla Vuelta: 5 settembre dell’anno...


Lacrime e commozione per Filippo Ganna, che al termine della cronometro di Desenzano sul Garda ha finalmente potuto festeggiare la sua vittoria alla corsa rosa. Nella prima cronometro a Perugia, il piemontese era arrivato secondo alle spalle di Pogacar, una...


Tadej Pogacar è soddisfatto della sua prova a cronometro e sapeva perfettamente che Ganna, su un tracciato piatto come quello di Desenzano sul Garda, sarebbe stato il super favorito per la vittoria.  «Sono molto felice di questo risultato, ma la...


E Filippo Ganna finalmente fa festa! Il campione italiano ha vinto la cronometro da Castiglione delle Stiviere a Desenzano del Garda: 35'02" il tempo di Top Ganna sui 31, 2 km del percorso, volati alla media di 53, 435 kmh....


Il norvegese Tord Gudmestad della Uno-X Mobility ha vinto in volata la Veenendaal Classic, disputata in Olanda sulla distanza di 171.8 km. Gudmestad ha preceduto nell’ordine Simon Dehairs della Alpecin-Deceuninck e Dylan Groenewegen del Team Jayco-AlUla. Ai poiedi del podio...


Sam Bennett, irlandese della Decathlon AG2R La Mondiale Team, ha vinto la quinta tappa della 4 Giorni di Dunkerque, la Arques - Cassel di 179.1 km. Per l’iorlandese, che ha preceduto Penhoet e Berfckmoes, si tratat del terzo successo in questa...


Freccia brittannica nella quinta tappa del Tour of Hellas, la Spercheiada - Chalkida di 196, 9 km: ad imporsi è stato infatti Dylan Hicks del Team Saint Piran che ha preceduto in una volata serratissima il polacco Rudyk e il...


Fallito un altro tentativo dei dirigenti Uae di convincere Pogacar a evitare rischi: dopo il colloquio, lo sloveno è sceso a colazione facendo le scale con lo skateboard. La Bora chiarisce che correre con attenzione quando c’è il vento è...


La Team SD Worx-Protime continua a dominare sulle strade della Vuelta a Burgos. la terza tappa - la Duero - Melgar de Fernamental di 122 km - si è conclusa con una volata che ha visto imporsi Lorena Wiebes che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi