UEC. ANADIA 2022: TRE CAMPIONATI, UN GRANDE EVENTO

NEWS | 01/12/2021 | 07:20

Proseguono a pieno ritmo i preparativi per la stagione 2022 e proprio nei giorni scorsi lo staff tecnico dell’Union Européenne de Cyclisme e quello della Federazione Ciclistica Portoghese hanno partecipato ad una serie di riunioni per definire tutti i dettagli di quello che sarà uno degli appuntamenti più importanti del prossimo anno. Sarà infatti la località di Anadia (Portogallo) ad ospitare un evento unico dedicato al ciclismo giovanile, in modo particolare per le categorie Junior e Under 23, che vedrà disputarsi nella stessa località i campionati europei di tre discipline: Mountain Bike XCO e XCC (30 giugno/3 Luglio), Strada (7/10 Luglio) e Pista (14/19 Luglio).


L’evento rappresenta indubbiamente un’importante opportunità per la località che lo ospita: in tre settimane saranno infatti oltre 1200 gli atleti che complessivamente parteciperanno alle gare in programma con una notevole ricaduta in termini di presenze sul territorio. Nel corso degli anni la località di Anadia ha ospitato eventi sportivi di grande prestigio soprattutto per quanto riguarda le categorie giovanili a partire da cinque edizioni dei Campionati su pista dal 2011 al 2017, una prova della BMX European Cup (2021) oltre ad avere sul proprio territorio il Centro Satellite del Centro Mondiale del Ciclismo e una serie di strutture (velodromo, pista di BMX, MTB, Pentathlon moderno, Judo, Scherma e Ginnastica) che ne fanno uno dei centri più all’avanguardia e moderni per quanto riguarda la preparazione atletica anche grazie ad una serie di infrastrutture ricettive particolarmente adatte all’attività sportiva.


Nelle prossime settimane verranno resi noti tutti i dettagli tecnici dei tre campionati. Enrico Della Casa, Presidente dell’Union Européenne de Cyclisme: “L’organizzazione dei Campionati Europei di Anadia rappresenta indubbiamente uno dei momenti più importanti per quanto riguarda l’attività della nostra confederazione che ha come punto fermo quello della promozione e dello sviluppo del ciclismo giovanile. In Portogallo, terra da sempre accogliente e vicina al nostro sport, vivremo una grande rassegna senza precedenti, non solo un momento di agonismo sportivo ma una vera e propria festa del ciclismo che coinvolgerà ragazze e ragazzi da tutta Europa. Per tre settimane Anadia e il suo territorio saranno al centro dell’attenzione degli appassionati di ciclismo europei. Ringrazio la Federazione Ciclistica Portoghese, con il suo presidente Delmino Pereira, la Città di Anadia, con il Sindaco Teresa Cardoso, e tutti gli enti e istituzioni che hanno creduto fin da subito inquesto progetto e che nel corso degli anni hanno dimostrato notevoli capacità organizzative e che rappresentano una garanzia per quanto riguarda il successo di questo evento.”

Delmino Pereira, Presidente della Federazione Ciclistica Portoghese: “È con grande entusiasmo che accettiamo, insieme al Comune di Anadia e alla UEC, questa grande sfida di organizzare per la prima volta un Campionato Europeo di tre settimane, per tre discipline: strada, mountain bike e pista. Siamo riusciti ad impegnarci inquesto grande evento grazie al CAR Anadia (Anadia High-Performance Centre), l'infrastruttura sportiva che al momento è l'unico centro di ciclismo ad alte prestazioni con la capacità di ospitare questo tipo di campionati nello stesso territorio."

Teresa Cardoso, Sindaco di Anadia: “La promozione dello sport è una delle grandi scommesse del Comune di Anadia. Siamo attenti a tutti gli sport e tutti i livelli, da quello amatoriale a quello professionistico, uno sport per tutti, ma per ragioni storiche, apprezziamo particolarmente il ciclismo. Anadia - Centro Satellite Europeo del Centro Mondiale di Ciclismo dell'Unione Ciclistica Internazionale - è un comune con grande legame a questo sport, avendo attualmente infrastrutture olimpiche per la pratica della Mountain Bike, BMX e Ciclismo su pista, che sono utilizzate da sportivi nazionali e stranieri. Abbiamo anche percorsi per quanto riguarda l’attività su strada, sentieri naturali, ciclisti anadesi medagliati e il Museo delle Due Ruote, uno spazio che evidenzia la vicinanza di Anadia alle biciclette e alle moto. Per tutte queste ragioni, è con grande orgoglio che, nel luglio 2022, il comune di Anadia ospiterà i Campionati Europei Mountain bike, Pista e Strada. Questi eventi, oltre a promuovere Anadia come Comune dello Sport e come destinazione turistica, sono anche un incentivo per la pratica del ciclismo, in particolare, e dello sport in generale, che, come è noto, contribuisce notevolmente alla qualità della vita e al benessere della popolazione.”

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si corso oggi ad Hamme (Belgio) il Flandriencross valido per la challenge X2O. Tra gli elite torna al successo il belga Laurens Sweeck (Pauwels Sauzen Bingoal) che precede i connazionali Toon Aerts (Baloise Trek Lions) e il compagno di squadra...


Un nome nuovo ma una storia che inizia da molto lontano: Sprint Cycling Agency è l’unione delle agenzie fotografiche BettiniPhoto e Photo Gomez Sport con l’aggiunta del marchio Sprint Cycling. E nasce con uno slogan che non ammette discusioni: più...


Si conclude oggi, sabato 22 gennaio, il training camp della Bardiani CSF Faizanè. 10 giorni di intensi allenamenti con oltre 40 ore in sella e 1.200 km percorsi, oltre a lavori specifici e test atletici in vista dei primi appuntamenti...


Ancora una bella prova di Didier Mechan alla Vuelta al Tachira. Il colombiano ieri ha chiuso al terzo posto la sesta tappa con arrivo in salita alla Casa del Padre. Il successo è andato a Roniel Campos, che a due...


Victor Campenaerts è sempre stato un sostenitore dell’allenamento in altura e dei benefici che questo comporta. Per questo inizio di stagione, il belga - che è approdato alla Lotto Soudal - aveva programmato con i compagni di squadra un ritiro...


Consapevolezza, complicità e tante risate: un mix di ingredienti vincenti, quello emerso dalla chiacchierata virtuale di ieri sera che visto coinvolte le ragazze della Nazionale femminile strada e pista. Un simpatico sneak peek dal raduno delle azzurre, in questi giorni...


«Dopo 4 anni con Androni non abbiamo più rinnovato. Era ora di cambiare, sia per loro che per me. Accetto questa scelta. Ci siamo lasciati in buoni rapporti e ora punto ad una nuova avventura. Lascio una porta aperta ad...


L’Europa del ciclismo si rimette in moto. Dopo le prime - poche - gare stagionali in Nuova Zelanda, Australia e Venezuela (fino a domani c’è la Vuelta al Tachira), si apre domani la stagione agonistica 2022 anche nel Vecchio Continente....


E’ scomparso venerdì 21 gennaio, all’età di 86 anni, Ilario Taus. Marchigiano di Corinaldo, in provincia di Ancona, era molto conosciuto nel suo territorio per la sua varia attività e disponibilità in diversi settori della comunità. Era pure un grande...


Nonostante l’aumento dei casi positivi al Covid-19, in Belgio sono ottimisti e dopo due anni senza pubblico sarà possibile rivedere i tifosi in festa sulle strade del Giro delle Fiandre. A dirlo è il noto virologo dell’università di Lovanio Marc...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI