INEOS GRENADIERS 4. IL GRANDE RITORNO DI ELIA VIVIANI

MERCATO | 01/11/2021 | 17:06

Elia Viviani ha fatto "tutto ciò che era in suo potere" per tornare alla INEOS Grenardiers e ha firmato un accordo triennale che lo porterà fino alla fine del 2024 e alle Olimpiadi di Parigi.


Il veronese, che ha già corso con la squadra britannica dal 2015 al 2017, spiega di aver sempre pensato ad un ritorno: «Dal momento in cui ho lasciato la squadra, avevo in testa che un giorno sarei tornato, ora quel giorno è arrivato e non potrei essere più felice. In questi anni non ho mai perso il contatto con la squadra, con Dave [Brailsford], con Rod [Ellingworth], con i corridori e i tecnici italiani. Sono davvero un buon amico di molti membri del team e in particolare di Dave. Non ho mai perso l'occasione di parlare con lui alle gare di ciclismo, della mia squadra, della mia stagione e di questa squadra. È come tornare in una famiglia, per me».


E ancora: «Nel mio ultimo anno con il team, era il 2017, ho vinto nove gare, tra cui Amburgo e Plouay. Ho anche vinto la mia prima tappa del Giro d'Italia nel mio primo anno nella squadra. Era un obiettivo da sogno per me ed è stato grazie a questa squadra che ho vinto. Mi sento davvero come se potessi ricominciare da quel punto. L'anno prossimo l'obiettivo è vincere quante più gare possibile perché questo è il lavoro di un velocista. Ma posso anche saffiancare i giovani e trasmettere la mia esperienza. Spero di poter essere un esempio da seguire».

Rod Ellingworth, Deputy Team Principal di INEOS Grenadiers, ha dichiarato: «Siamo lieti di poter dare il benvenuto a Elia nel team. Lo apprezziamo come un corridore esperto che può vincere, ma anche come persona. Lui porta così tanto ad ogni gruppo di cui fa parte e speriamo che possa ispirare, guidare ed educare il nostro plotone. Soprattutto, però, Elia è un ciclista e non vediamo l'ora di vederlo vincere con la nostra maglia».

Viviani aggiunge: «Il mio accordo arriva fino a Parigi 2024. Mi sono reso conto di quanto siano importanti le Olimpiadi per me quest'anno e ho il privilegio di essere in una squadra che mi sosterrà. Guardo a quello che Filippo Ganna è stato in grado di fare su strada per la squadra e poi sulla pista di Tokyo. Ricordo anche Rio 2016 come se fosse ieri e come la squadra mi ha aiutato. Ho avuto due anni difficili e le Olimpiadi mi hanno restituito quello che mi mancava: le gambe, la convinzione e la fiducia in me stesso. La mia medaglia di bronzo quest'anno mi ha dato la convinzione di poter tornare di nuovo al mio livello».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si è tenuto a Riccione, nei giorni 26 e 27 novembre, il nono Consiglio federale 2022 (in concomitanza con il convegno nazionale dal titolo ‘La sicurezza nelle gare ciclistiche - Confronto fra Direttori di Corsa e Giudici di...


Non tutti i ciclisti hanno la fortuna di abitare nelle zone temperate dell'Europa, ma tutti hanno l'obbligo di inizare la loro preparazione. E cosi Rein Taaramäe e Madis Mihkels fanno di necesità virtù e nella loro Estonia pedalano nella neve....


Mentre in Italia aspettiamo l'annuncio del Grand Départ del Tour de France 2024 nel nostro Paese, gli uomini della ASO sono già impegnati nello studio di un progetto ancora più affascinante: la partenza dal Canada nel 2030. Stephane Boury, responsabile...


L’Auditorium Capretti dell’Istituto Artigianelli di Brescia è tornato a riempirsi di giovani ciclisti come non capitava dai tempi prepandemia in occasione delle premiazioni della Federciclismo provinciale. Tanti ragazzi e ragazze, vincitori nel corso della stagione dei campionati provinciali nelle...


Christian Scaroni, che è approdato alla Astana Qazaqstan Team alla fine di luglio 2022, ha firmato un contratto con il team kazako per la prossima stagione e disputerà così la sua prima stagione completa in un team di WorldTour. "La...


Mathieu van der Poel non si accontenta della vittoria e, dopo il successo ieri nella Coppa del Mondo di  Hulst, appare critico verso se stesso, convinto di aver commesso almeno una decina di errori. Per van der Poel la gara di...


Il Campione del Mondo Tom Pidcock ieri nella tappa di Coppa del Mondo a Hulst si è dovuto arrendere alla supremazia di Mathieu Van der Poel. L’olandese dell’Alpecin-Deceuninck ha fatto il suo esordio stagionale nel ciclocross ed ha subito conquistato...


Sono settimane intense per Rachele Barbieri, scandite da corse in aeroporto, voli aerei e gare in pista. La 25enne modenese tesserata per Liv Racing Xstra e Fiamme Oro è infatti impegnata nelle prove di UCI Track Champions League e proprio...


Tutto prende il via da una domandina come questa: si è accorto qualcuno che non è stato detto quanti soldi ha guadagnato Filippo Ganna con la sua impresa? Lasciamo per ora la domandina da parte. Lunga premessa, adesso, e pazienza...


Vittoria lancia ufficialmente il programma per il riciclo di pneumatici e camere d’aria da bici fuori uso che coinvolge i negozi di ciclismo in Italia, un programma che ci fa capire quanto il marchio di Brembate sia impegnato in ottica di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach