FISCO, COSI' PER SPORT. LA GESTIONE FISCALE DEI RIMBORSI SPESE NEGLI ENTI SPORTIVI

SOCIETA' | 30/06/2021 | 07:55
di Umberto Ceriani

In ambito sportivo la trasferta ed il suo relativo rimborso prevede una gestione fiscale che dipende da diversi fattori, ma preliminarmente occorre precisare che il rimborso spese effettuato in questa circostanza non può costituire una forma di indiretto compenso per il collaboratore.
Possiamo quindi suddividere i rimborsi spese per trasferte in due tipologie:


- Forfettari


- Documentati/analitici

Ai sensi dell’art 67, comma 1, lett. M DPR 917/1986 sono considerati redditi diversi i rimborsi forfettari di spesa erogati in occasione di trasferte effettuate in nome e per conto dell’ente sportivo (si pensi ad esempio al caso dell’istruttore che accompagna in gara la squadra dell’ASD). Questi rimborsi non concorrono a formare il reddito del percipiente entro il limite massimo stabilito dall’art. 69 DPR 917/1986, ossia attualmente 10.000 Euro annui. Ricordiamo che fanno cumulo con i rimborsi forfettari di spesa per trasferte anche le indennità, i premi per risultati sportivi ed i compensi dovendo conteggiare tutti gli importi percepiti dal soggetto nell’arco dell’anno solare, eventualmente erogati anche da altri enti sportivi.

Oltre ai rimborsi forfettari vi è la fattispecie dei rimborsi documentati o analitici. In questo caso non concorrono a formare il reddito dello sportivo le spese documentate relative al vitto, all’alloggio al viaggio ed altre spese effettuate al di fuori del territorio comunale e quindi tali rimborsi analitici non faranno cumulo con eventuali compensi, indennità o premi per risultati sportivi ex art. 67.  In questa circostanza al soggetto possono essere rimborsate unicamente le spese vive giustificate con apposita documentazione fiscalmente valida, mentre nel caso di utilizzo dell’automezzo possono essere prese a riferimento le tariffe ACI per il veicolo utilizzato.

L’Agenzia delle Entrate, tramite la Risoluzione n. 38/2014, ha effettuato alcune rilevanti precisazioni di cui è necessario tener conto:
- Le indennità devono essere erogate nell’ambito di trasferte poste in essere nell’esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche:
- Tali trasferte dovranno essere funzionali al raggiungimento del luogo ove svolgere l’attività sportiva dilettantistica;
- Dovranno essere utilizzati mezzi di trasporto propri e non quelli forniti dall’ente;
- Devono essere effettuate al di fuori del territorio comunale di residenza del collaboratore sportivo.

Da ultimo si raccomanda che il Consiglio Direttivo stabilisca in un proprio verbale i limiti massimi rimborsabili ai collaboratori ed ai volontari per evitare eventuali contestazioni. Questi massimali devono essere stabiliti con un criterio di congruità, senza eccessi che potrebbero portare alla contestazione dell’indiretta distribuzione di utili sociali oppure ad una forma di compenso indiretto.

www.consulenza-associazioni.com

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Remco EVENEPOEL. 10 e lode. Gioca con gli avversari e si diverte anche. Ci diverte, eccome. Ci tiene svegli e ci riempie il cuore. Vince un mondiale alla sua maniera (parte a due giri dalla fine e arriva con più...


Un autentico capolavoro, una gara straordinaria, l'ennesima impresa di un corridore giovanissimo che non ha certo finito di stupire. Remco Evenepoel è il ritratto della felicità: «È la mia seconda maglia iridata, ma non si può paragonare questa vittoria al...


Daniele Bennati commenta il suo primo mondiale da commissario tecnico: «E' un bilancio sicuramente positivo per l'atteggiamento dimostrato. Purtroppo c'è il rammarico per il poco che abbiamo raccolto in rapporto a quanto seminato. Abbiamo avuto due volte la possibilità di...


Tadej Pogačar era considerato uno dei favoriti assoluti per vincere il Mondiale australiano ma qualcosa non ha funzionato e lo sloveno, con l’amaro in bocca, ha chiuso in diciannovesima posizione. Tadej in questa corsa cercava il riscatto dopo un Tour...


Soddisfazione e un pizzico di rimpianto: sono questi i sentimenti che albergano nel cuore degli azzurri al termine del campionato mondiale 2022. A caldo, queste le considerazioni dei nostri rappresentanti. Lorenzo Rota è stato protagonista di una bellissima corsa: «Nell’ultimo...


Van Aert oggi poteva conquistare una medaglia e salire sul podio con il suo connazionale Remco Evenepoel, che ha conquistato la maglia iridata, ma qualcosa non ha funzionato e il fiammingo si è dovuto accontentare del quarto posto. Poteva essere...


Julian Alaphilippe non ha vinto il suo terzo Mondiale consecutivo ma non c’è nessun rimpianto da parte sua. La vittoria è andata al suo compagno di squadra Remco Evenepoel, con il quale ha un forte legame: «Ha vinto il più...


La Francia ha animato la corsa in linea maschile dei Mondiali di Wollongong 2022. Alla fine Evenepoel è stato troppo forte, ma un argento in volata con Christophe Laporte è arrivato. Questo il commento a Eurosport di Romain Bardet: «Volevamo...


Alexey Lutsenko è stato il corridore che è andato più vicino a rimanere alla ruota di Remco Evenepoel nella corsa in linea maschile dei Mondiali di Wollongong. Alla fine però il kazako, vincitore iridato Under 23 dieci anni fa, è...


I 267 chilometri australiani incoronano Remco Evenepoel (Belgio) campione del Mondo 2022: dopo la Liegi-Bastogne-Liegi, dopo la Vuelta a España, il prodigio belga si veste d'iride, è l'annata della consacrazione!Beffardo finale per le altre due posizioni del podio: un quartetto che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach