DAMIANI. «LAFAY HA ESALTATO TUTTA LA SQUADRA E ORA...»

GIRO D'ITALIA | 15/05/2021 | 18:46
di Francesca Monzone

In ammiraglia a guidare Victor Lafay verso il successo c’era Roberto Damiani, il tecnico italiano che a questo Giro d’Italia ha portato ragazzi con l'obiettivo di inseguire le vittorie di tappa. «Siamo tutti felici e abbiamo sempre creduto nelle capacità di Victor. Ha avuto un biennio molto difficile, ma alla prima occasione ha saputo regalarci una vittoria veramente bella».


La Cofidis in questa corsa rosa ha già ottenuto dei piazzamenti con Elia Viviani, che per due volte si è dovuto accontentare del terzo posto. «Noi proviamo tutti i giorni a vincere una tappa, ci abbiamo tentato già diverse volte con Elia e ci siamo andati vicino; quella di oggi era una situazione diversa, adatta a corridori come Lafay. E’ stato difficile entrare nella fuga ma ci siamo riusciti».


Già dalla riunione del mattin Damiani e i suoi ragazzi avevano pensato a come organizzarsi in corsa e la decisione era quella di entrare nella fuga. Non è stato facile ma alla fine il risultato tanto cercato è arrivato. «Non è stata la classifica fuga partita nei primi chilometri, avevamo tre ragazzi che oggi avrebbero potuto fare la differenza. Victor è stato quello che la vittoria l’ha cercata più di tutti, la desiderava veramente ed è riuscito ad ottenerla e questo ci riempie tutti di gioia. Dal meccanico al cuoco e fino al massaggiatore, questo è quel successo che porta un ottimo umore a tutta la squadra».

Victor Lafay è un ragazzo tranquillo con le caratteristiche da scalatore, negli ultimi due anni è stato sfortunato e ha dovuto confrontarsi con vari problemi, ma non ha mai smesso di credere in quel successo ottenuto oggi.

«Noi sapevamo che potevamo dare fiducia a questo giovane e per questo lo abbiamo riconfermato. Lui non ci ha deluso e alla prima occasione ci ha ripagato con questa bellissima vittoria. Adesso vogliamo godercela ma da domani cercheremo di tornare all’attacco, inseguendo nuovi successi».

Nella Cofidis corre anche Elia Viviani, straordinario velocista che in carriera ha conquistato anche la medaglia d’oro in pista alle Olimpiadi di Tokyo. «Oggi è stato il giorno del nostro giovane Lafay, ma abbiamo anche Elia Viviani, il nostro velocista di punta. Il nostro Giro continuerà con il nostro gruppo di sprinter guidato da Elia e con lui continueremo a lavorare per raggiungere il successo di tappa. Ora festeggiamo ma già domani al via saremo nuovamente con i piedi per terra, alla ricerca di altre occasioni che cercheremo di non farci sfuggire».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Continua il momento magico di Lorenzo Fortunato. Il 16° posto finale al Giro d'Italia e il trionfo sullo Zoncolan non sono stati frutto del caso e sul Monte Grappa il giovane portacolori della Eolo-Kometa lo ha dimostrato ampiamente. Il bolognese...


È cominciata ufficialmente la settimana che assegna i titoli nazionali nella gran parte dei Paesi. E come sempre sono le cronometro ad aprire i giochi.Tornato alle corse la settimana scorsa dopo una pausa di riflessione, Tom Dumoulin ritrova in fretta ...


Quest'oggi si è alzato il sipario sul primo percorso regionale permanente in Italia dedicato alla bicicletta su strade asfaltate secondarie a basso traffico e su tratti “bianchi”. Via Romagna si accredita tra le ciclovie più interessanti a livello europeo con i suoi...


Si sta specializzando nella conquista delle cime più prestigiose: Lorenzo Fortunato ha vinto, con un finale incredibile, la seconda tappa dell'Adriatica Ionica Race 2021 che si è conclusa in vetta al Monte Grappa. La prima parte della tappa è stata caratterizzata...


Quest’anno l’Axion Swiss Bank – Gran Premio Città di Lugano si svolgerà domenica 27 giugno. L’elegante Casinò di Lugano ha ospitato oggi la presentazione della classica professionistica giunta all’edizione numero 74. L’egida organizzativa è sempre del Velo Club Lugano, società...


Al termine dell’udienza generale, il ciclista colombiano vincitore del Giro d'Italia ha incontrato Francesco e gli ha donato, a nome di tutti i connazionali, la maglia rosa e una bicicletta, una Pinarello bianca bordata d'azzurro. La bicicletta, fanno sapere fobti...


Nuovo nome - ma non nuovo sponsor - e nuova maglia, debutto previsto al Tour de France. La Total Direct Energie cambia nome in occasione della Grande Boucle e si chiamerà Team TotalEnergies, presentando una maglia nella quale il bianco...


22 squadre, ognuna con sei corridori, prenderanno parte al Deutschland Tour dal 26 al 29 agosto. La gara si svolgerà in quattro tappe con partenza dalla città anseatica di Stralsund e traguardo finale a Norimberga. 727 chilometri sarannono percorsi sulla...


Simone Consonni prolunga per altre due stagioni il suo impegno con la Cofidis. Il ventiseienne corridore bergamasco sarà una delle carte più importanti della formazione francese per gli sprint e per le classiche. Dopo essere arrivato terzo lo scorso anno...


Caro Direttore, non mi si venga a raccontare che il sommo idiota che ha sfregiato il Monumento eretto e titolato in memoria di Franco Ballerini ha semplicemte commesso "una bravata"! Prescindendo, neanche poi tanto, dai profili delittuosi del gesto che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155