FISCO, COSI' PER SPORT. RIFORMA DELLO SPORT, APPROVATI I PRIMI CINQUE DECRETI

SOCIETA' | 01/12/2020 | 07:50
di Umberto Ceriani

Con l'approvazione nella serata del 24 novembre 2020 in Consiglio dei Ministri di cinque dei sei decreti nei quali è stata suddivisa la Riforma dello Sport ex Legge 86/2019 si può confermare che l'iter di approvazione di questa Riforma ha preso finalmente avvio, anche se al momento non si conoscono le tempistiche di entrata in vigore dei Decreti.


Questi sono stati suddivisi come segue:


1 - Misure in materia di ordinamento sportivo (al momento è l'unico Decreto non ancora approvato);

2 - Disciplina delle ASD e SSD dilettantistiche e professionistiche, tesserati e rapporti di lavoro nello sport;

3 - Rapporti di rappresentanza degli atleti nonché accesso ed esercizio della professione di agente sportivo;

4 - Normativa in merito ad ammodernamento e costruzione di impianti sportivi;

5 - Semplificazione degli adempimenti relativi agli organismi sportivi;

6 - Misure in materia di sicurezza nelle discipline sportive invernali.

Tra le varie novità di maggior rilievo che sono state approvate ricordiamo ad esempio la gestione del Registro delle ASD e SSD che passerà come competenza dal CONI al Dipartimento dello Sport; l'introduzione della società di persone sportive dilettantistiche a responsabilità limitata, la distribuzione degli utili nelle SSD entro precisi limiti e nuovi limiti per quanto concerne lo svolgimento dell’attività commerciale.

Ma i maggiori problemi deriveranno da un lato dal nuovo inquadramento dei lavoratori sportivi, con la cancellazione delle agevolazioni attuali previste tramite l’applicazione dei cosiddetti "compensi sportivi" ex art 67 e 69 TUIR e la conseguente introduzione dell'obbligo di versamenti di imposte, ma soprattutto contribuzioni previdenziali Inps per tutti i lavoratori dello sport con aliquote previdenziali differenziate.

Questo sarà un vero cambio epocale, da un lato il superamento dell’attuale contrapposizione dilettantismo e professionismo per quanto concerne i contratti di lavoro e le tutele ad una ristrettissima cerchia di sportivi, dall’altro l’introduzione del concetto di “sportivi amatoriali” che non potranno percepire alcun compenso ma solo eventuali rimborsi spese per trasferte documentati e premi per i risultati sportivi ottenuti in competizioni. 

Prima di commentare le norme attendiamo di leggere i Decreti definitivi, tenuto conto che tutta la nuova normativa non dovrebbe entrare in vigore prima di settembre 2021 per quanto riguarda il nuovo inquadramento dei lavoratori sportivi e che, nella bozza di Legge di Bilancio del prossimo anno è stata introdotta la decontribuzione previdenziale per gli anni 2021 e 2022 a beneficio del nuovo lavoro sportivo.

 

www.consulenza-associazioni.com/

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È stato il padrone assoluto del Giro d'Italia Under 23 e tra pochi giorni Juan Ayuso farà il suo debutto tra i professionisti con la maglia della UAE Emirates. Lo spagnolo della Colpack Ballan ha accettato di raccontarsi al podcast...


Continua il momento magico di Lorenzo Fortunato. Il 16° posto finale al Giro d'Italia e il trionfo sullo Zoncolan non sono stati frutto del caso e sul Monte Grappa il giovane portacolori della Eolo-Kometa lo ha dimostrato ampiamente. Il bolognese...


È cominciata ufficialmente la settimana che assegna i titoli nazionali nella gran parte dei Paesi. E come sempre sono le cronometro ad aprire i giochi.Tornato alle corse la settimana scorsa dopo una pausa di riflessione, Tom Dumoulin ritrova in fretta ...


Quest'oggi si è alzato il sipario sul primo percorso regionale permanente in Italia dedicato alla bicicletta su strade asfaltate secondarie a basso traffico e su tratti “bianchi”. Via Romagna si accredita tra le ciclovie più interessanti a livello europeo con i suoi...


Si sta specializzando nella conquista delle cime più prestigiose: Lorenzo Fortunato ha vinto, con un finale incredibile, la seconda tappa dell'Adriatica Ionica Race 2021 che si è conclusa in vetta al Monte Grappa. La prima parte della tappa è stata caratterizzata...


Quest’anno l’Axion Swiss Bank – Gran Premio Città di Lugano si svolgerà domenica 27 giugno. L’elegante Casinò di Lugano ha ospitato oggi la presentazione della classica professionistica giunta all’edizione numero 74. L’egida organizzativa è sempre del Velo Club Lugano, società...


Al termine dell’udienza generale, il ciclista colombiano vincitore del Giro d'Italia ha incontrato Francesco e gli ha donato, a nome di tutti i connazionali, la maglia rosa e una bicicletta, una Pinarello bianca bordata d'azzurro. La bicicletta, fanno sapere fobti...


Nuovo nome - ma non nuovo sponsor - e nuova maglia, debutto previsto al Tour de France. La Total Direct Energie cambia nome in occasione della Grande Boucle e si chiamerà Team TotalEnergies, presentando una maglia nella quale il bianco...


22 squadre, ognuna con sei corridori, prenderanno parte al Deutschland Tour dal 26 al 29 agosto. La gara si svolgerà in quattro tappe con partenza dalla città anseatica di Stralsund e traguardo finale a Norimberga. 727 chilometri sarannono percorsi sulla...


Simone Consonni prolunga per altre due stagioni il suo impegno con la Cofidis. Il ventiseienne corridore bergamasco sarà una delle carte più importanti della formazione francese per gli sprint e per le classiche. Dopo essere arrivato terzo lo scorso anno...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155