LOPEZ. «VOGLIO DIFENDERE IL MIO POSTO SUL PODIO»

PROFESSIONISTI | 18/09/2020 | 13:30
di Francesca Monzone

Dopo l'ultima tappa alpina, vinta dal polacco Michal Kwiatkwoski con il suo compagno Carapaz, 'Supermán' López resta al terzo posto della classifica generale, a 1’27” da Roglic e con un vantaggio di 1’39” dall'australiano Richie Porte, il principale rivale per il podio.


"Abbiamo lavorato molto, ma non sarà facile fare un 'crono' alla 20a tappa del Tour. Sarà una questione di forza e gambe. Una cronometro è diversa da una qualsiasi altra tappa e ogni crono è diversa da un’altra crono. Sei da solo a gestire la gara". Così ha spiegato López, quello che accadrà domani. Il colombiano pensa di avere abbastanza vantaggio su Porte ed è per questo che non ha aiutato a tirare il gruppo dei favoriti quando l'australiano ha subito una foratura a poco meno di 30 km dalla fine.


"Ieri non avrei avuto alcun vantaggio se avessi lavorato, anzi mi sarei stancato di più. Non era nella mia tattica sprecare energie e ho fatto quello che ritenevo più giusto”. Queste le parole di Lopez riferendosi agli spagnoli Mikel Landa ed Enric Mas.

Per quanto riguarda la frazione di ieri il capitano dell’Astana, ha spiegato le difficoltà, ma che tutto sommato è andata come voleva. “E’ stata un'altra giornata difficile, ma sono contento di aver avuto un tempo regolare e grazie anche ad un ottimo lavoro da parte di tutta la squadra, che mi ha consentito di mantenere il terzo posto della classifica generale. In particolare sono contento di aver superato il tratto di sterrato senza problemi".
Nella tappa di mercoledì 'Supermán' ha attaccato nella salita finale al Col de la Loze ed ha vinto, mentre ieri non ha voluto rischiare. "Il ritmo nella salita finale era molto alto e non era possibile per me rischiare e abbiamo deciso di salire con il nostro passo. Sono contento di essere riuscito a mantenere la mia posizione nella classifica generale e a guadagnare del tempo sugli altri rivali come Adam Yates e Rigoberto Urán.. Abbiamo una tappa in meno da fare adesso e siamo veramente vicini a Parigi".

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Festa in casa Movistar nella seconda tappa della Vuelta di Spagna grazie all'acuto di Marc Soler che ha coronato il grande lavoro svolto dai compagni di squadra nella Pamplona-Lekunberri di 151 km. Dopo una prima ora caratterizzata da scatti e...


Nella giornata in cui il Giro d'Italia è tornao a Madonna di Campiglio, Mario Cipollini è intervenuto a “Sulle strade del Giro”, la trasmissione di Radio 1 Rai dedicata alla trasmissione in diretta delle fasi finali della tappa della corsa...


Primo atto della "due giorni della verità" di questo Giro d'Italia 103. I 203 km dolomitici da Bassano del Grappa a Madonna di Campiglio premiano l'australiano Ben O'Connor della NTT, che con un attacco decisivo a 8 km dall'arrivo cancella la...


Il direttore del Giro d'Italia Mauro Vegni ha confermato in diretta tv il cambiamento della tappa di sabato: «Sullo Stelvio ci andiamo sicuramente - ha esordito Vegni - ma siamo costretti ad annunciare il cambiamento della penultima tappa del Giro....


Yves Lampaert scrive il suo nome nell'albo d'oro della Tre Giorni di La Panne vincendo per distacco l'ultima classica belga della stagione. Classica peraltro condizionata dal forte vento, al punto che gli organizzatori sono stati costretti a cancellare un giro...


F come fantasmi. Nel senso di team che sono in gara, ma nessuno se ne accorge. Corrono all’insaputa di tutti, a volte anche di loro stessi. E’ una vecchia abitudine della corsa rosa, col tempo diventata obbligo: per regolamento deve...


Il timbro verrà messo tra poche ore, ma ormai è certo che non si disputerà nella sua forma originale la tappa numero 20 del Giro d'Italia, quella dell'Agnello e dell'Izoard. Come avevamo riportato questa mattina, le previsioni meteo annunciano neve...


Tutti si aspettano la tappa di domani, con arrivo a Cancano, per le dure salite che i concorrenti troveranno lungo il percorso. In realtà, dettaglio da non sottovalutare, sarà la discesa della Stelvio. 21 km dentro un freezer. Sulla cima...


Tornava ieri a correre inun grande giro dopo due anni, ha subito accumulato un distacco importante - più di 11 minuti - ma non si è aasolutamente preoccupato. Stamame, infatti, Chris Froome twitta così dalla Spagna:«Battesimo del fuoco per il...


La decisione definitiva verrà presa domani, alla luce delle più aggiornate previsioni meteo, ma di ora in ora calano le possibiltà di salire al Colle dell'Agnello e quindi all'Izoard. Le previsioni meteo, infatti, in questo momento non danno grande speranza...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155