TI ALLENI? A MASSA SEQUESTRO DELLA BICI

SOCIETA' | 16/03/2020 | 17:30
di Pietro Illarietti

Continua il dibattito sulla possibilità di allenarsi in bici in questo periodo e la tendenza pare essere quella di un progressivo restringimento. Riportiamo la situazine della provincia di Massa Carrara che ha decretato lo stop agli allenamenti dei ciclisti  per contenere la diffusione del coronavirus: la procura apuana per prevenire comportamenti pericolosi per la salute pubblica ha prescritto alla polizia giudiziaria, con riguardo al ciclismo, di eseguire il sequestro probatorio di biciclette da corsa e mountain bike, utilizzati per allenamenti non permessi, sia di gruppo che in solitario.

La misura, spiega il sostituto procuratore Marco Mansi, non è prevista nei casi in cui si accerti che lo spostamento in bici sia determinato da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

"Del resto - conclude Mansi - esistono anche altri strumenti in grado di far mantenere un buon grado di efficienza fisica e di conservare lo stato di forma in questo particolare e delicato momento, caratterizzato comunque dalla sospensione di tutte le competizioni sportive".

Copyright © TBW
COMMENTI
Finalmente!
16 marzo 2020 17:55 lele
Da ciclista appassionato non posso che gioire di fronte a questa notizia!
Magari qualche ciclista commentatore italiota del blog si rimangia tutta la spazzatura che ha scritto. P.S. il sindaco di Verona ha appena diramato un’ordinanza in vigore da stasera dove non si può pedalare e correre.

👋👋👋👋👋👋👋🚲
16 marzo 2020 20:01 SERMONETAN
Un plauso al sig Mansi, così bisogna agire

Interpretazioni e contraddizioni
16 marzo 2020 21:58 Miguelon
Bisogna considerare il fatto che il DPCM dell'8 marzo, esteso poi il 9 c.m a tutta Italia, vieta altre misure locali. Infatti il Governo ha avocato a sé ogni successiva dirertiva. Perciò il dispositivo della provincia di Massa con la quale vieta la bici potrebbe risultare non valido proprio in virtù della sua validità locale.
Caussidici di tutta Italia esprimetevi

Il buon senso
17 marzo 2020 07:04 lele
Il buon senso è la capacità di giudicare con equilibrio e ragionevolezza una situazione, comprendendo le necessità pratiche che essa comporta.
Da oggi diventerà pure decreto caro Miguelon.

interpretazioni..superflue
17 marzo 2020 09:09 Giors
ad di la delle interpretazioni e contraddizioni, in questo sposo in pieno la teoria di miguelon, ma il BUONSENSO dice che è meglio stare a casa, in bici ci alleneremo quando tutto sarà finito, ma più andiamo in giro e più tempo ci vorrà per placare il contagio.

a lele chiedo invece, quindi a verona non si può usare la bici com emezzo di trasporto per andare al lavoro(quelli che non possono lavorare da casa) o fare la spesa?? vietata la bici come mezzo in assoluto??

Ciclisti con la peste?
17 marzo 2020 09:40 Full carbon
Ok, poi sequestri le scarpe a chi và a camminare, i cani naturalmente sono intoccabili anche se liberi senza guinzaglio e tutti in auto a comprare sigarette. Regole chiare e non interpretabili, basta consigli e raccomandazioni il ciclista è il primo che non vuole ammalarsi, basterebbe vietare sentieri per intanto. Chi non ha rulli e cani che fa? Ciclisti peggio dei pedofili da non credere

Giors
17 marzo 2020 09:41 lele
Parla di esclusivo utilizzo per fini lavorativi e/o giustificabili.

Completamente illegale
17 marzo 2020 10:26 Nembokid
Siamo alla follia pura: da una parte il legiatore promuove e approva l'uscita sportiva inserendola nemmeno 24 ore dopo il dpcm dell'8 marzo e poi che si fa? Si multano i ciclisti e non i runner? Nel dpcm dell'8 marzo, che è quello in cui vengono indicate le modalità di esecuzione del divieto di uscire dal proprio domicilio non viene nemmeno menzionata la parola al di fuori del proprio comune di residenza. Solo nel caso della spesa quotidiana viene indicato di farla nel luogo più vicino al domicilio. Nel punto 3 comma d non viene citata nessuna restrizione a tal riguardo! È assolutamente illegale ciò che stanno facendo!!! Poi il buonsenso ognuno lo può ritenere come vuole. Io non credo proprio che un ciclista da solo sia un pericolo per la comunità. A chi lo diffonde il suo contagio? Ai campi di grano intorno alla strada? E poi in questo momento la probabilità di incidenti è nettamente inferiore al solito vista la netta diminuzione di veicoli a motore circolanti, quindi, paradossalmente questo sarebbe il momento migliore per uscire in bici!

Non abbiamo speranza..
17 marzo 2020 15:03 berto
La nostra è una categoria di mongoli. State a casa. Non bisogna interpretare niente. State a casa.

Tonkov
17 marzo 2020 20:43 Miguelon
Il grande Tonkov credo fosse di ascendenza mongola. Agli altri che non ragionano e si fanno paladini in modo acritico il vocabolario italiano offre una varietà infinita di possibilità lessicali. Da divertirsi.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Giornata dedicata alla ricognizione del percorso per le Nazionali di Ciclismo impegnate nei prossimo giorni nella rassegna iridata Imola2020. In mattinata hanno provato i professionisti, accompagnati da Davide Cassani e Marco Velo. Assente Matteo Fabbro che, in accordo con Davide Cassani, ha scelto...


Il grande giorno è arrivato. Con la presentazione ufficiale dei Campionati del Mondo di Ciclismo UCI 2020 di Imola – Emilia-Romagna si alza il sipario sulla rassegna iridata. Nella splendida cornice di Palazzo Varignana a Castel San Pietro Terme (BO) si...


Con la cronometro riservata alla categoria donne elite, domani prendono il via i Campionati del Mondo di Imola. L'Italia schiera due atlete: la navigata Vittoria Bussi quinta al recente campionato Europeo di Plouay (Francia), e la giovanissima toscana (19 anni)...


Alle prese con una condizione non ottimale, come ha evidenziato nell'ultima settimana del Tour, e con problemi relativi all'inchiesta giudiziaria che ruota attorno a lui, anche se non lo coinvolge direttamente, Nairo Quintana ha deciso di rinunciare alla convocazione per...


Sulle orme di papà. Nicolas Vinokourov, figlio del grande Alexander, vincitore di una Vuelta a España (2006) , un Giro di Svizzera, una Liegi-Bastogne-Liegi e una Amstel Gold Race , oltre ad un oro (Londra 2012) e un argento olimpico...


Lo confessa candidamente: «Se me l'avessero detto un mese fa che avrei guidato la nazionale in un mondiale su queste strade, mi sarei messo a ridere...». Davide Cassani non nasconde le sue emozioni prima di presentarci il campionato mondiale, descrivercelo...


A Tour de France appena conclusio, è già tempo di guardare oltre perché in questa stagione animala gli altri grandi giri incombono. In casa Cofidis sonos tate prese decisioni importanti circa le formazioni per Giro e Vuelta: Elia Viviani sarà...


L'incontro delle vecchie glorie del Triveneto a Ca’ del Poggio ha riservato una curiosa e certamente gradita sorpresa per Mario Beccia. Autore, manco a dirlo, lo scatenato Dino Zandegù che è tornato a vestire per un attimo i panni del...


L’Emilia-Romagna ospita la 93ª edizione dei Mondiali di ciclismo sulle strade che, nel 1968, consegnarono a Vittorio Adorni la maglia iridata. Di ritorno a Imola sette anni dopo Firenze 2013, sarà il tredicesimo Mondiale in Italia e sarà Eurosport a...


DAZN e Discovery annunciano l'estensione del loro accordo di distribuzione per offrire agli utenti DAZN in cinque paesi la fruizione dei canali Eurosport 1 HD e Eurosport 2 HD. Con il rafforzamento di questa partnership, i contenuti di Eurosport saranno...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155