LANGKAWI, I LEADER. WALSCHEID: «NTT PAZZESCA!». FEDOROV: «DOMANI DURISSIMA»

PROFESSIONISTI | 09/02/2020 | 15:26
di Nicolò Vallone

IL LEADER DELLA CORSA


La NTT era la squadra da battere di questo Tour de Langkawi, e in questa 3^ tappa ha lanciato il suo messaggio alla corsa. Mai in fuga, sempre in gestione, pronti a lanciare l’inseguimento nel momento esatto, né troppo presto né troppo tardi. E l’alfiere dell’unico team del World Tour presente in Malesia è, per adesso, è Max Walscheid. Il “tedescone” (è alto quasi 2 metri) non si è limitato infatti a vincere il Criterium a Kota Kinabalu, ma nelle prime 3 tappe del Tour ha ottenuto un 4°, un 2° e un 1° posto. Sempre lì nelle volate, o a lottare per arrivare primo o arrivandoci lui stesso.


Queste le sue dichiarazioni dopo la vittoria ai piedi delle Petronas Towers di Kuala Lumpur: «Bello vincere in un’atmosfera come questa, in Malesia c’è molto entusiasmo per questa corsa. Non è stato facile rimontare i fuggitivi, io sono stato bravo ad andare al massimo nella volata, ma il merito è stato anche di un lavoro di squadra eccezionale che mi ha coperto le spalle. Ci voleva questo per portare a termine un simile sforzo, è stata una prestazione pazzesca da parte di tutti! Sappiamo che Louis Meintjes è il nostro leader, e probabilmente lo vedremo davanti prossimamente. Ovviamente mi farà piacere vincere ancora in futuro, ma il fatto è che in questa squadra tutti lavoriamo al meglio. E io continuerò a contribuire come sempre a far sì che il team sia più veloce possibile. A partire dalla dura tappa di domani a Genting Highlands. Abbiamo le carte in regola per continuare così».

IL LEADER DELLA GENERALE

La timidezza di chi sta ancora per compiere 20 anni, la freddezza di chi lavora con seria abnegazione, lo spaesamento di chi dentro di sé sta provando da due giorni l’emozione di una maglia gialla (e non si trova a suo agio con l’inglese). A suo agio però, ed è quello l’importante, ci si trova in sella alla sua bici, spietato nell’attacco della 1^ tappa, determinato e messo in cassaforte dai compagni della Vino Astana Motors nelle due tappe successive.

Questo è il ritratto di Yevgeniy Fedorov, leader della classifica generale del Tour de Langkawi con 9 secondi di vantaggio sul tailandese Boonratanathanakorn e oltre 1 minuto sugli altri. Questo il suo commento dopo la 3^ frazione: «Oggi ho controllato la situazione fino all’ultima salita per poi lanciarmi all’inseguimento dei fuggitivi insieme al gruppo. Sono professionista dall’anno scorso ed è la prima volta che ho la bellissima responsabilità di una leadership in classifica, il team mi sta aiutando tantissimo a gestirla. La gran scalata di domani? Non sono uno scalatore, ci vorrà la massima attenzione da parte della squadra. Ovviamente ci proverò, ma sarà impegnativa».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il nuovo leader della Vuelta di Spagna è l'ecuadoriano Richard Carapaz, che ha tolto a Primoz Roglic la maglia rossa della classifica generale. Adesso il corridore della Ineos Grenadiers è al comando della corsa con un vantaggio di 18” su...


Caro Nibali, finisce qui il calvario. Per te e per noi. Non neghiamolo: si avverte anche un certo senso di liberazione. In un Giro nato di suo già parecchio sconclusionato, per i motivi inevitabili che sappiamo, s'è dovuto incassare pure...


D come dubbio. Nel senso di incertezza, dilemma. Al Giro ne sono stati sollevati di continuo: la maggior parte sono rimasti sospesi in aria. Bellino è il direttore generale di Rcs o un giudizio tecnico su questo Giro? Perché si...


Tao Geoghegan Hart ce l’ha fatta, ha vinto il Giro d’Italia. I pronostici non avevano sbagliato, sulla carta veniva dato come netto favorito nei confronti di Jai Hindley e alla fine la strada lo ha confermato. Una crono incredibile, la...


Palermo, Camigliatello Silano, Valdobbiadene e Milano: Filippo Ganna firma uno straordinario poker in un Gior d’Italia che non potrà mai dimenticare e che lo consacra tra i grandi. Per la prima volta, dopo aver divoratouna pizza nella lunga attesa sulla sedia...


Vincenzo Nibali ha chiuso il suo Giro d'Italia con il trentesimo posto nella cronometroa 1'27" da Super Ganna e con il settimo posto finale a 8'15" dal sorprendente vincitore Tao Geoghegan Hart. «E’ stato un anno difficile, complicato, nel quale...


Jai Hindley è lo sconfitto di giornata, anche se il suo Giro d’Italia è stato davvero eccezionale. «Ovviamente in questo momento sono molto deluso e il risultato è difficile da accettare. Ma sarò sempre orgoglioso di quello che ho fatto...


Ion Izagirre mette a segno il colpaccio nella sesta tappa della Vuelta, la Biescas - Sallent de Gállego. Aramón Formigal di 146. km. Lo spagnolo della Astana è stato il migliore sui Pirenei spagnoli, è entrato nella fuga che ha...


Al termine dell'edizione 103 del Giro d'Italia il presidente Renato Di Rocco ha commentato: "Milano ha accolto il Giro con un disciplinato entusiasmo, dimostrando ancora una volta la maturità del pubblico del ciclismo. La corsa rosa ci dice che lo...


Tao Geoghegan Hart è il re del Giro d'Italia, Filippo Ganna firma il poker di vittorie. È questo il verdetto della crono decisiva della corsa rosa: i 15, 7 chilometri della Cernusco sul Naviglio-Milano hanno regalato al campione del mondo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155