LINEA VERDE. DELLA LUNGA, SULLE ORME DI BENNATI

JUNIORES | 20/11/2019 | 07:38
di Danilo Viganò

 

Da Indicatore, località situata a soli 10 km da Arezzo, ecco a voi Francesco Della Lunga. Un giovanotto di 70 chili ben distribuiti in 182 centimetri di altezza, con attitudini da grande velocista proprio come il suo conterraneo Daniele Bennati, che ieri ha annunciato l'addio alle corse. Con la Stabbia Ciclismo Juniores, diretta da Tiziano Antonini, si è lasciato alle spalle una bellissima stagione valorizzata da sei affermazioni tra cui spicca la Roubaix da Burbaneè a Borgomanero (Novara). Ha vestito la maglia azzurra alla Corsa della Pace (2° nella seconda tappa dietro Trainini) e al Campionato Europeo in Olanda dove si è ritirato a causa di una caduta. Della Lunga studia al Liceo Scientifico-Sportivo Francesco Redi di Arezzo, e la passione per la bici gli è stata trasmessa da un amico del padre che gli ha suggerito di provare il ciclismo: è così che ha iniziato. Debutterà il prossimo anno tra gli Under 23 del Team Colpack.

Cosa ne pensi del momento del ciclismo italiano?
«Meriterebbe di più le luci della ribalta. A differenza di alcune nazioni, siamo un pò carenti nella gare più importanti dei Professionisti».

A quale età hai cominciato a correre?
«Ho iniziato a 7 anni per il Pedale Toscano Ponticino e avevo una Vicini gialla».

Il più forte corridore di tutti i tempi?
«Merckx. Per i risultati e come uomo».

Segui altri sport con la stessa passione del ciclismo?
«Il tennis e ogni tanto il calcio, l'Inter».

I tuoi peggiori difetti?
«Sono frettoloso e aggressivo».

Altruista o egoista?
«Più altruista».

Cosa leggi preferibilmente?
«Non mi ritengo un gran lettore, mi succede una volta su dieci di leggere di sport».

Cosa apprezzi di più in una donna?
«La sincerità e la fiducia nei miei riguardi».

Sei social?
«Al passo con i tempi».

Cosa cambieresti nel ciclismo di oggi?
«La mentalità sul doping, troppe inutili chiacchiere di circostanza».

Piatto preferito?
«Pasta».

Hobby?
«Nessuno, bici e scuola sono più che abbastanza».

La gara che vorresti vincere?
«Milano-Sanremo».

Televisione, cinema o teatro?
«Cinema, in primis film di azionee avventura».

I ragazzi di oggi e quelli di ieri: le differenze?
«Secondo me oggi sono condizionati dai fattori esterni e molto influenzati dalla tecnologia. Ieri erano più alla buona, e si divertivano con quello che avevano».

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il campione del Sudarica Ryan Gibbons ha vinto la prima tappa del Tour de France virtuale precedendo il canadese Pier-André Coté della rally Cycling e l'australiano Nick Schultz della Mitchelton-Scott, mentre Mathieu van der Poelè rimasto ai piedi del podio....


La neoprofessionista britannica April Tacey, portacolori della Drops, ha vinto la prima tappa del Tour de France virtuale precedendo in una ppassionante testa a testa la statunitense Kristen Faulkner (Tibco-SVB) e l'olandese Chantal van den Broek-Blaak (Boels-Dolmans). Tra le grandi...


Un filo di voce, ferma. Come una vita spezzata. «Sono a pezzi, non ho parole - spiega a tuttobiciweb Marco Velo -. Eravamo in mezzo alla campagna, dove il traffico in pratica non c'è. Avevamo proprio scelto la campagna per...


E' una di quelle decisioni che un organizzatore non vorrebbe mai trovarsi costretto ad assumere. Una scelta che diventa ancor più difficile e triste quando quell'organizzatore risponde al nome dell'appassionatissimo Giampietro Bonin e la corsa in questione è il 45° Gp Sportivi...


Il giovane talento belga Mauri Vansevenant ha firmato ufficialmente un contratto con la Deceuninck Quick Step fino alla fine del 2023 e dal 15 luglio sarà a tutti gli effetti un professionista. «Volevo concludere la scuola prima di questo salto,...


"Abbiamo appreso con sorpresa da fonti parlamentari del ritiro dell'emendamento al Decreto rilancio, depositato dall'On. Nobili in fase di conversione e finalizzato a introdurre alcune importanti modifiche al codice della strada: è una decisione che prende in contropiede il mondo delle...


Una tragedia, l'ennesima, che scuote il mondo del ciclismo tutto e va a toccare una delle figure più conosciute del nostro movimento, Marco Velo, braccio destro di Davide Cassani. Questa mattina ha perso la vita la compagna dell'ex professionista bresciano,...


Per il protocollo sicurezza varato dall’Uci e dal Direttore sanitario dell’organizzazione mondiale del ciclismo il Professor Xavier Bigard ai primi di maggio vale solo un punto: «il protocollo rimane dipendente dalle leggi e dalle misure locali e nazionali in vigore...


Nairo Quintana dovrà osservare due settimane di riposo assoluto dopo l'incidente di cui è stato vittima ieri, quando è stato investito da una vettura mentre si allenava insieme al fratello Dayer e a Cayetano Sarmiento. Colpito dallo specchietto retrovisore di...


Il motore FSA System HM 1.0 era stata una delle più belle sorprese di Eurobike e oggi la stessa FSA ne annuncia con entusiasmo l’avvio per la produzione di massa. Questo vuol dire che i produttori di telai e-road potranno...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155