DIECI ANNI FA, IL TRAGICO ADDIO A FABIO SACCANI

GIRO D'ITALIA | 19/05/2019 | 07:24

 

Oggi, domenica 19 maggio 2019, sono dieci anni che ci ha lasciato Fabio Saccani per un tragico e fatale incidente quando, in sella alla sua moto, si stava riaggregando alla carovana del Giro d’Italia dopo la prima giornata di riposo del Giro del Centenario trascorsa a casa, con la sua famiglia, a Rio Saliceto, in provincia di Reggio Emilia.

In località Madonna dell’Olmo, frazione di Cuneo, attorno alle 9 del mattino, Saccani si apprestava a raggiungere il ritrovo di partenza della 10a tappa, la Cuneo-Pinerolo, per ritrovare il suo “passeggero”, Roberto Bettini, il notissimo fotografo preziosa firma di tuttoBICI e tuttobiciweb, suo grande amico, per l’abituale lavoro. E' stato fatale lo scontro con un autocarro e, nonostante i soccorsi prontamente intervenuti, Fabio Saccani ha cessato di vivere. Aveva giovanili sessantanove anni, era nato a Novellara – Reggio Emilia – e nella vita lavorava con una propria azienda famigliare nel settore della chimica e dell’enologia con sede a Carpi.

Era conosciuto e benvoluto da tutto l’ambiente, un veterano alla sua trentaduesima esperienza nella corsa rosa che amava particolarmente, ma amava comunque tutto il ciclismo, dopo averlo anche praticato con discreti risultati in gioventù. Aveva un’esperienza estesa e multiforme guidando con perizia la moto con a bordo giudici di gara, fotografi e operando pure come radio informazioni in tante gare di vario tipo del calendario italiano e con, nel suo nutrito “palmarès”, la partecipazione a più di dieci edizioni del Tour de France. Era in familiarità con i componenti del gruppo di varie epoche e in amicizia anche con protagonisti-campioni di primo rilievo che ha incrociato nella sua lunga carriera interrotta dal fatale urto.

Sarà ricordato, come ogni anno dopo la sua scomparsa, con la consegna della “borraccia del gregario”, riconoscimento a lui intitolato che il gruppo d’amici di Bettiniphoto, con Roberto e il suo affiatato gruppo di lavoro, assegna ogni anno, nella ricorrenza, a un protagonista nascosto (senza contraddizioni in termini) della carovana del Giro d’Italia. Per il 2019 il riconoscimento andrà al monzese Rino Colombo, il fidato pilota (e amico) – da molti anni - dell’ammiraglia del direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegni, durante il ritrovo di partenza di Carpi per la tappa che giungerà a Novi Ligure. E quest’anno la scelta, posticipata rispetto alla ricorrenza, è voluta per ricordarlo proprio nella sua zona, fra i suoi molti amici, del ciclismo e no.

Il ricordo di Fabio Saccani è proposto anche, ogni anno, nel corso del convivio “Bici al Chiodo” di Campagnola Emilia, frequentatissimo da tanti ex del ciclismo, dai suoi figli - Andrea e Stefano e dalla moglie Lara – che premiano giovani speranze del ciclismo nel nome del rispettivo papà e marito.

Non è mai dimenticato Fabio Saccani dai suoi amici del ciclismo – e non solo - che lo ricordano sempre con rimpianto e affetto. 

g.f.

 

 

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

È un Alessandro Covi stremato e un po' rassegnato quello all'arrivo del Passo del Maniva. Il corridore del Team Colpack si è confermato il corridore azzurro più pimpante in salita, ma questo non è bastato a mettere il bastone tra...


È davvero rinato, Elia Viviani! Il velocista della Deceuninck Quick Step ha firmato il secondo capolavoro consecutivo imponendosi sul traguardo di Einsiedeln battendo come ieri Peter Sagan. Pilotato alla perfezione da Asgreen e Richeze, Viviani ha affrontato l'ultima curva con...


Pascal Ackermann vince allo sprint la prima tappa del Giro di Slovenia, superando nettamente Giacomo Nizzolo e Simone Consonni. Il campione di Germania ha sfruttao in maniera perfetta il lavoro dei suoi compagni che hanno lavorato per chiudere su un...


Uno show tutto rosa, quello del colombiano Andres Camilo Ardila (Seleccion Colombia)che bissa il successo ottenuto sul Monte Amiata, conquista il Passo Maniva e aumenta il suo vantaggio in classifica generale, ponendo una autorevole candidatura per il successo finale nel...


La Bardiani-CSF è arrivata in Francia per affrontare una nuova corsa a tappe, la Route d’Occitanie. Da domani, giovedì 20 giugno, fino a domenica, il #GreenTeam correrà sugli esigenti percorsi che si snoderanno a ridosso dei Pirenei: due tappe di...


La Wanty-Gobert ufficializza i nomi dei primi convocati per il Tour de France e tra loro c’è anche quello di Andrea Pasqualon. Con l’italiano, già certa la partecipazione dello scalatore francese Guillaume Martin, del norvegese Odd Eiking (24) che farà...


«Non trovo che il ciclismo di oggi, seppur molto più tecnologico, sia poi troppo diverso da quello dei miei tempi. Conta sempre l’uomo e soprattutto la testa dei corridori, intesa come volontà di fare un lavoro di sacrificio e di...


Geraint Thomas sarà regolarmente al via del prossimo Tour de France di ciclismo, che scatterà il 6 luglio da Bruxelles. Lo ha assicurato lo stesso gallese, vincitore dell'ultima Grande Boucle, con un tweet. «Grazie per tutti i vostri messaggi ma,...


Non è ripetente, però in qualche modo anche Cristiano Gatti è tornato questa mattina sui banchi di scuola. Non è una battuta, ma una notizia degna di nota e per noi, consentitecelo, è anche motivo di orgoglio. Per noi di...


Sono mille gli imprevisti, in una gara di ciclismo... Sabato sera, durante il Memorial Denis Zanette e Daniele Del Ben, dopo il passaggio sotto il traguardo all'inizio dell'ultimo giro, il corridore che chiudeva le fila del gruppo ha perso il...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy