LANGKAWI. PELUCCHI TRIONFA NELLA QUINTA TAPPA

PROFESSIONISTI | 10/04/2019 | 10:41
di Diego Barbera

Matteo Pelucchi vince la sua prima corsa in maglia Androni Giocattoli Sidermec trionfando nella quinta tappa del LTdL 2019 con partenza da Tanjung Malim e arrivo a Taiping dopo 200,1 km. Seconda posizione per Blake Quick (St. George) e terza per Travis McCabe (Floyd's). Non cambia la maglia gialla sempre al sicuro sulle spalle dell’australiano Ben Dyball (Sapura).

La frazione ha tirato dritto per dritto verso nord per poi virare decisamente verso ovest riportandosi verso l’Oceano. Anche oggi una temperatura molto alta con un’umidità consistente talvolta tramutatasi in qualcosa di più. Ma è la Malesia e qui è la quotidianità, seppur mitigata ad Aprile da qualche pioggia di più rispetto al consueto appuntamento di febbraio-marzo.

I 120 corridori hanno lasciato la sede di partenza alle 12.12 e i tentativi non sono mancati sin dall’inizio con Kent Main della ProTouch che ha provato ad andarsene da solo dopo circa 30 km. Il primo sprint di giornata, dopo 36,8 km a Sungkai ha visto passare il fuggitivo Main dunque il gruppo regolato dal vincitore della seconda tappa, Harrif Saleh davanti all’ex-leader McCabe. Dopo poco, Main è stato ripreso.

Altissimo il ritmo e anche oggi il gruppo si è spezzato in tre parti, con dalla testa un nutrito plotone di corridori che hanno finalmente composto la fuga di giornata. Dentro c’erano i nostri Marengo (Neri), Maestri e Simion (Bardiani) con Raileanu (Sapura), Clarke (Floyd's), Uchima (Ukyo), Liu (Mitchelton), Iribe (Japan) inseguiti da Saramotins (Interpro), Beneke (ProTouch) e Andrews (Oliver’s). I contrattaccanti hanno desistito dopo poco, mentre gli otto davanti guadagnavano 1’20’’ dopo 78km salendo fino a un massimo di 3’25’’ a circa 40 km dal traguardo. Ma il gruppo rimontava regolare con la Sapura che non ha lasciato lievitare troppo il gap e con la Androni che è entrata in azione circa ai -30km accelerando sull'ultimo gpm per recuperare il più possibile grazie ai suoi tre scalatori in squadra (ricordiamo che il croato Rumac si era ritirato ieri).

Simioni ha vinto entrambi gli altri sprint intermedi ed è stato il più propositivo quando era rimasto davanti soltanto con Railenau e Iribe, che si sono dimostrati poco collaborativi, probabilmente sentendosi già battuti in un eventuale arrivo a tre. La fuga si è quindi esaurita a circa i -2 km.

Si è arrivati così allo sprint a ranghi compatti con Pelucchi che ha battezzato la maglia Androni con la sua prima vittoria con la nuova casacca sotto una pioggia leggera che poi si è tramutata in scroscio al momento della premiazione sul podio.

ORDINE D'ARRIVO

1    Pelucchi Matteo    Androni Giocattoli - Sidermec    20    30    4:27:11
2    Quick Blake    St George Continental Cycling Team    10    18    ,,
3    McCabe Travis    Floyd's Pro Cycling    5    12    ,,
4    Saleh Mohd Hariff    Terengganu Cycling Team        7    ,,
5    Bresciani Michael    Bardiani - CSF        4    ,,
6    Bogdanovics Maris    Interpro Cycling Academy        3    ,,
7    Hendricks Clint    ProTouch        2    ,,
8    Shtein Grigoriy    Vino - Astana Motors        1    ,,
9    Wiggins Craig    St George Continental Cycling Team            ,,
10    Julius Jayde    ProTouch            ,,

CLASSIFICA GENERALE

1    1    -    Dyball Benjamin    Team Sapura Cycling    5    21:52:53
2    2    -    Aguirre Hernán    Interpro Cycling Academy        0:27
3    3    -    Swirbul Keegan    Floyd's Pro Cycling        0:50
4    4    -    Pronskiy Vadim    Vino - Astana Motors        1:05
5    5    -    Masuda Nariyuki    Japan        1:29
6    6    -    Cherkasov Nikolay    Gazprom-RusVelo        1:40
7    7    -    Crome Sam    Team UKYO        2:06
8    8    -    Bisolti Alessandro    Androni Giocattoli - Sidermec        2:28
9    9    -    Ovett Freddy    Pro Racing Sunshine Coast        2:31
10    10    -    Țvetcov Serghei    Floyd's Pro Cycling        2:42

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

L'UCI ha ufficializzato oggi la squalifica per quattro anni di Kristijan Đurasek per infrazione al regolamento antidoping tra il 2016 e il 2019. Il nome del 32enne ciclista croato è emerso nel corso dell'Operazione Aderlass: nelle carte emerge che Đurasek...


Eddy Merckx, cinque volte vincitore del Tour de France, ha dato l'addio a Raymond Poulidor, morto oggi all'età di 83 anni, parlando di "un grande amico che se ne va", in una dichiarazione ad AFP. "È una grande tristezza. Durante...


Il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, ha ricordato Raymond Poulidor, leggenda del ciclismo transalpino, morto oggi a 83 anni, che rimarrà "per sempre maglia gialla nel cuore dei francesi" per "i suoi exploit, il suo brio, il suo coraggio"....


Un altro lutto, un altro atleta investito e ucciso mentre pedalava. È accaduto in Australia dove ha perso la vita Kieran Modra, pluricampione mondiale e olimpico del paraciclismo. Modra, 47 anni, è deceduto dopo una collisione con un'auto, mentre si...


Un cambio di rotta netto, una decisione forte, una novità assoluta: Romain Bardet ha annunciato ufficialmente i suoi programmi per il 2020 e sceglierà il Giro d’Italia rinunciando al Tour de France.Dopo essere stato protagonista della Grande Boucle negli ultimi...


Nasce oggi una nuova rubrica di tuttobiciweb: Linea Verde. Uno spazio che ci permetterà di presentarvi giovani atleti e giovane atlete, di scoprire i loro pensieri e - più in generale - di farci una fotografia del ciclismo che verrà...


Raymond Poulidor non ce l'ha fatta e questa notte ha concluso la sua corsa terrena. Aveva 83 anni ed era ricoverato dallo scorso 8 ottobre all'ospedale di Saint Leonard de Noblat. Sul finire dell'estate aveva accusato problemi di affaticamento, ma...


  Dopo venticinque anni in bicicletta, quattordici dei quali nel professionismo, Ivan Santaromita ha annunciato il suo addio al ciclismo agonistico: “Lascio senza rimpianti. Non ho più gli stimoli per continuare a gareggiare a grandi livelli. La formazione con la...


Una figlia d'arte si appresta a salire per la prima volta in carriera sul palco degli Oscar tuttoBICI nella serat di gaal ache si svolgerà all'Hotel Principe di Savoia di Milano venerdì 22 novembre: si tratta di Sofia Collinelli, figlia...


Dario Cataldo arriva da una delle sue stagioni più belle e sta ricaricando le batterie in vista di una nuova avventura: dopo cinque stagioni, infatti, l’abruzzese lascerà la Astana per accasarsi alla Movistar per le prossime due stagioni. Abruzzese, classe...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy