FROOME: «MI DISPIACE PER VINCENZO, MA NON L'HO ASPETTATO»

TOUR DE FRANCE | 20/07/2018 | 18:00

Al termine dell'odierna tappa del Tour de France, Chris Froome ha risposto alle domande dei cronisti tornando sull'incidente di ieri che ha tagliato fuori dai giochi Vincenzo Nibali, forse il rivale più temibile per Sky in chiave maglia gialla. «Penso che per la corsa sia un vero peccato che sia stato costretto al ritiro, la gente vuole vedere la sfida tra i più grandi corridori, dispiace che abbia dovuto abbandonare».

E a proposito del "fair-play" di cui tanto si è parlato ieri ammette di non aver aspettato lo Squalo perchè, come già affermato da Bardet ieri sera, i big della corsa non sapevano cosa fosse accaduto: «Gli ultimi chilometri dell'Alpe d'Huez sono stati da pazzi. Nel casino non ho sentito la radio, quindi no, non l’abbiamo aspettato volontariamente come qualcuno ha detto, il rallentamento è stata una normale fase di corsa».

Copyright © TBW
COMMENTI
Un po' di calma in più
20 luglio 2018 19:03 maurop
Un po' più di calma farebbe bene a tutti, non solo ai facinorosi e agli imbecilli che, come se non bastasse altro, stanno mettendo a repentaglio ulteriore la credibilità del nostro sport. Guardando la corsa in tv non era affatto chiaro che Nibali era caduto per colpa di una moto né che i migliori lo avessero aspettato dopo l'incidente, anzi. Mi stupisco che anche un commentatore esperto come Martinello si sia lasciato travolgere dalla confusione del momento. Consiglierei al Tour di lasciar perdere arrivi in salita all' Alpe o sul Ventoux per un bel po' di tempo, la situazione ormai si è già dimostrata più volte pericolosa e di fatto incontrollabile.

tiè
20 luglio 2018 19:23 tonifrigo
Ah, les francais!!!!

Froome
21 luglio 2018 00:47 SoCarlo
Bene ha fatto a non aspettare, gli altri non si sono fermati. Adesso pero’ la smetta di pretendere un trattamento diverso quando queste cose capitano a lui e magari si scusi con Aru.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Che cosa vuol dire per me e la mia famiglia continuare ad assistere a una gara di ciclismo dopo la morte di Michele? Questa è una delle tante domande a cui non riuscirò mai a dare una risposta e soprattutto...


  Sono velodromi verticali o cornici orizzontali, nel senso dell’orizzonte. Sono mulattiere militari o scalinate laiche. Sono diagonali alpine o traiettorie appenniniche. Sono valichi vegetali o forcelle minerali. Sono ascensioni muscolari o ascese polmonari. Sono traguardi spirituali o arrivi religiosi....


Come saprete, avendo letto articoli precedentemente pubblicati su questo siti, le associazioni prive di Partita IVA non hanno la possibilità di scaricare le Fatture Elettroniche dal portale IVA Servizi dell’Agenzia delle Entrate e quindi sono costrette a pagare i fornitori...


Si corre oggi in Belgio la 74a edizione della Danilith Nokere-Koerse, una sorta di aperitivo per gli appuntamenti con le grandi classiche che ormai si profilano all’orizzonte. E in Belgio c’è grandissima attesa - pagine di giornali, servizi tv, fan...


Bici elettrica, o meglio “a pedalata assistita”, fa rima con sport, benessere e turismo. Sono queste le parole chiave del progetto “E-Bike Romagna” presentato al Palazzo del Turismo di Cattolica, che vede in prima linea il consorzio Bike Hotel di...


L’impresa è riuscita: Mirco Maestri ha vinto la classifica a punti della Tirreno-Adriatico 2019 e oggi, sul podio di San Benedetto del Tronto, ha vestito la maglia arancione. Nella prima gara World Tour della sua stagione, la Bardiani-CSF può così...


Sul podio della Tirreno-Adriatico cambiano i volti, cambiano le maglie ma non cambia mai l'atmosfera di festa grazie allo spumante Astoria Vini. È stato così anche oggi a San Benedetto del Tronto con Primoz Roglic, vincitore della Corsa dei due...


Finale thrilling per la Tirreno-Adriatico numero 54. Meno di un secondo (31 centesimi di secondo per la precisione) è bastato infatti a Primoz Roglic per strappare la vittoria finale ad Adam Yates. Lo slovendo della Jumbo Visma è riuscito a...


Un vero successo la Novarenberg, manifestazione Gravel Ride firmata Team Cinelli Smith e Deus Cycleworks ispirata alla Parigi-Roubaix pensata e organizzata da Paolo Bravini, iconico Rider del team. Alla partenza 300 ragazze e ragazzi si sono sfidati nei 14 Settori...


Due nomi “pesanti” si aggiungono al cast già ricchissimo della Milano-Sanremo: la Movistar ha infatti confermato la presenza alla Classicissima di Alejandro Valverde e Mikel Landa.Il campione del mondo tornerà a correre dopo l’influenza che lo ha costretto al palo...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy