CRONOSCALATA DI BOLOGNA, UN 28 GIUGNO DA INCORNICIARE

DILETTANTI | 18/06/2018 | 07:27

Ormai tutto è pronto per l’edizione 2018 della Cronoscalata Bologna San Luca, la corsa più breve del mondo, la corsa più bella del mondo; non a caso è Lei, universalmente, La Regina delle Cronoscalate.

 

L'appuntamento è per il pomeriggio di giovedì 28 giugno, con partenza per il primo corridore alle 17 da piazza della Pace, proprio dalla Torre di Maratona e arrivo  ai piedi del Santuario di San Luca.

Una gara unica in uno scenario unico. Duemiladuecento metri che sono pagine di storia, duemiladuecento metri che racchiudono l'essenza del ciclismo e che raccontano del desiderio di confrontarsi con se stessi e della ricerca del proprio limite. Un tracciato che può essere una salita al paradiso o un terribile calvario. Un tracciato che non lascia respiro, per un record che dura da oltre vent'anni.

 

Sarà la S.C. Ceretolese 1969 a scrivere questa nuova pagina di storia in un ideale staffetta che vede il Movimento Ciclistico Bolognese unito in uno sforzo organizzativo organico.Allievi, Juniores, Under23, Élite, ed Amatori insieme sullo stesso tracciato in una sfida unica dal sapore unico, l'unica occasione per un confronto che va oltre le categorie e le generazioni.

 

Un cambio di data ed una edizione serale per dare alla Regina delle Cronoscalate ancor più charme ed una cornice ancor più seduttiva.

Hanno già dato la propria adesione oltre trenta Società e 100 dei 120 posti disponibili per gli agonisti sono già occupati tanto da far considerare l’opportunità di ampliare la base partecipativa degli agonisti.

 

Negli Under/Elite oltre alla bolognese Biotraining è prevista la partecipazione dei quattro moschettieri Bolognesi reduci al Giro d’Italia Under 23; se Orlandi con il suo Team Friuli ha già raccolto l’invito, la Hopplà Petroli Firenze di Fortunato e Landi e la Zalf-Euromobil-Désirée-Fior di Gregorio Ferri hanno promesso al loro partecipazione, così come la Seanese Big Hunter con Francesco Messieri. L'organizzazione ha tentato anche il Team Cingolani con Marco Lenzi,  in una ideale passerella del fior fiore del Movimento Bolognese.

 

Tra gli allievi vedremo al via Gianmarco Garofoli della AC Recanati Martinelli plurivittorioso con sette centri all’attivo e leader della classifica di rendimento 2018. Per il Team Giorgi Vacek Mathias e Balestra Lorenzo e per la US Calcara Riccardo Sofia, cinque i centri in questo 2018 e leader di entrambe le classifiche della Cycling Cup e Gimignani Samuele per i colori della SS Aquila

 

Nella categoria juniores alla Italia Nuova con Pinardi Cantone e Bettuzzi prenderanno il via i portacolori della Franco Bessi, Villafontana, Noceto Nial, Elite Service, Livorno Cycling Team e Paletti Cicli. Manca all’appello Andrea Tiberi vincitore nella categoria allievi lo scorso anno e che tanto bene ha fatto in questa prima metà di stagione.

 

Un parterre di tutto rilievo che potrà arricchirsi di ulteriori gemme del ciclismo nazionale che tenterà di conquistare quel record di 6’08’’ che attende di essere battuto.

 

Amatori e agonisti entrambi protagonisti sulle orme di quel Fiorenzo Magni che nel 1956 cercò di difendere nella Bologna San Luca il suo Giro d'Italia correndo con la clavicola fratturata, di quel Gilberto Simoni che la vinse nel 1993 e l'anno successivo iniziò la sua fulgida carriera professionistica che lo portò a vincere due giri d'Italia, di quel Fabio Malberti, recordman in carica, che l'anno successivo alla Bologna - San Luca divenne campione del mondo cronometro individuale e di quel Matteo Fabbro, ultimo vincitore lo scorso anno, che oggi è professionista con il team Katusha Alpecin.

 

Appuntamento, dunque, giovedì 28 giugno lungo i 666 archi del portico più lungo del mondo che evocano il demonio dell’Apocalisse, per una sfida valida come prova di Campionato Regionale e Campionato Provinciale di cronoscalata per le categorie agonistiche.

 

            Appuntamento dunque per tutti giovedì 28 giugno. Comunque vada sarà spettacolo per un pubblico attento, competente e appassionato; comunque vada l’occasione dal primo agonista all’ultimo amatore per dire io c’ero; per il ciclismo amatoriale l’unica chance di confrontarsi con i grandi sullo stesso terreno e con gli stessi requisiti ed essere, comunque, protagonista.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Che cosa vuol dire per me e la mia famiglia continuare ad assistere a una gara di ciclismo dopo la morte di Michele? Questa è una delle tante domande a cui non riuscirò mai a dare una risposta e soprattutto...


  Sono velodromi verticali o cornici orizzontali, nel senso dell’orizzonte. Sono mulattiere militari o scalinate laiche. Sono diagonali alpine o traiettorie appenniniche. Sono valichi vegetali o forcelle minerali. Sono ascensioni muscolari o ascese polmonari. Sono traguardi spirituali o arrivi religiosi....


Come saprete, avendo letto articoli precedentemente pubblicati su questo siti, le associazioni prive di Partita IVA non hanno la possibilità di scaricare le Fatture Elettroniche dal portale IVA Servizi dell’Agenzia delle Entrate e quindi sono costrette a pagare i fornitori...


Si corre oggi in Belgio la 74a edizione della Danilith Nokere-Koerse, una sorta di aperitivo per gli appuntamenti con le grandi classiche che ormai si profilano all’orizzonte. E in Belgio c’è grandissima attesa - pagine di giornali, servizi tv, fan...


Bici elettrica, o meglio “a pedalata assistita”, fa rima con sport, benessere e turismo. Sono queste le parole chiave del progetto “E-Bike Romagna” presentato al Palazzo del Turismo di Cattolica, che vede in prima linea il consorzio Bike Hotel di...


L’impresa è riuscita: Mirco Maestri ha vinto la classifica a punti della Tirreno-Adriatico 2019 e oggi, sul podio di San Benedetto del Tronto, ha vestito la maglia arancione. Nella prima gara World Tour della sua stagione, la Bardiani-CSF può così...


Sul podio della Tirreno-Adriatico cambiano i volti, cambiano le maglie ma non cambia mai l'atmosfera di festa grazie allo spumante Astoria Vini. È stato così anche oggi a San Benedetto del Tronto con Primoz Roglic, vincitore della Corsa dei due...


Finale thrilling per la Tirreno-Adriatico numero 54. Meno di un secondo (31 centesimi di secondo per la precisione) è bastato infatti a Primoz Roglic per strappare la vittoria finale ad Adam Yates. Lo slovendo della Jumbo Visma è riuscito a...


Un vero successo la Novarenberg, manifestazione Gravel Ride firmata Team Cinelli Smith e Deus Cycleworks ispirata alla Parigi-Roubaix pensata e organizzata da Paolo Bravini, iconico Rider del team. Alla partenza 300 ragazze e ragazzi si sono sfidati nei 14 Settori...


Due nomi “pesanti” si aggiungono al cast già ricchissimo della Milano-Sanremo: la Movistar ha infatti confermato la presenza alla Classicissima di Alejandro Valverde e Mikel Landa.Il campione del mondo tornerà a correre dopo l’influenza che lo ha costretto al palo...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy