AMSTEL DONNE. AUTOGOL WIEBES, FA FESTA VOS! QUINTA LONGO BORGHINI

DONNE | 14/04/2024 | 14:12
di Luca Galimberti

Un'Amstel Gold Race femminile che resterà nella storia. Per le difficoltà della giornata, per il percorso accorciato, per la vittoria di Marianne Vos e per l'errore clamoroso di Lorena Wiebes in volata.


Gara strana, dicevamo, e soprattutto accorciata di oltre 50 chilometri a causa di un incidente avvenuto ai margini della corsa: scontro tra una macchina al seguito della corsa, quindi autorizzata a stare sul percorso, con una moto che faceva da supporto alla sicurezza in gara e ferimento di un poliziotto motociciclista. Gara neutralizzata al km 55, atlete ferme per quasi un'ora e mezza, percorso accorciato con soli tre giri del circuito del Cauberg e lunghezza che passa da 157 a poco più di 100 km.


All'attacco sono partite Ricarda Bauerfeind (Canyon // SRAM), Yara Kastelijn (Fenix-Deceuninck) e Eva Van Agt (Visma Lease a Bike) che sono state raggiunte all'attacco dell'ultimo passaggio sul Cauberg, a meno di tre chilometri dal traguardo. Nessuna riesce a fare la differenza sulla salita, si arriva alla volata del gruppo delle migliori, Elisa Longo Borghini prova a sparigliare le carte partendo lunga (chiuderà quinta) poi Lorena Wiebes prende la scena, si avvantaggia e si lascia tradire dalla voglia di esultare, alza le braccia al cielo e... viene infilata da Marianne Vos che piazza un colpo di reni perfetto e la supera nettamente.

Lacrime per una Wiebes inconsolabile, che sa di aver gettato al vento un'occasione unica per vincere la classica di casa, e festa per Marianne Vos che diventa l'unica donna della storia ad aver vinto due volte in carriera l'Amstel. Quinto posto per Elisa Longo Borghini, sesto per Eleonora Gasparrini e decimo per Soraya Paladin.

in aggiornamento

ORDINE D'ARRIVO

1. Vos Marianne (Team Visma | Lease a Bike) in 02:35:02
2. Wiebes Lorena (Team SD Worx-Protime)
3. Gåskjenn Ingvild (Liv AlUla Jayco)
4. Georgi Pfeiffer (Team dsm-firmenich PostNL)
5. Longo Borghini Elisa (Lidl-Trek)
6. Gasparrini Eleonora (UAE Team ADQ)
7. Moolman-Pasio Ashleigh (AG Insurance-Soudal Team)
8. Kraak Amber (FDJ-SUEZ)
9. Kastelijn Yara (Fenix-Deceuninck)
10. Paladin Soraya (CANYON//SRAM Racing)

Copyright © TBW
COMMENTI
Grande Vos
14 aprile 2024 23:24 Bullet
Grande campionessa.

Vos
15 aprile 2024 00:26 Stef83
Vos veramente super in tutto. Wibes imbarazzante.....errore da gara della sagra del paese!

Ripensare qualcosa
15 aprile 2024 08:28 fransoli
L'incidente era imprevedibile e non c'erano troppe alternative... Ma di fatto la corsa si è svolta su 45km, un criterium come ha giustamente detto la longoborghini.. Onore alla vos ma oggi è stata doppiamente assistita dalla sorte

@fransoli
15 aprile 2024 10:38 Bullet
Tanto lei era lì e ci ha creduto fino all'ultimo a differenza di altre che parlano di criterium. E dire parlare di fortunata dopo la corsa che ha fatto all Roubaix, che non mi pare sia un criterium, e a quell'età bisognerebbe solo dirle brava.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La location – dove vai al giorno d'oggi senza una location – è adeguata al prestigio dell'evento (cosa fai al giorno d'oggi senza un evento): monte Grappa, di nome e di fatto, perchè è forte e dà alla testa. Ingresso...


Tappa da fughe doveva essere e tappa da fughe è stata. E a centrare il colpo vincente è stato Andrea Vendrame, trevigiano della Decathlon AG2R La Mondiale che conquista così a Sappada (157 km dopo la partenza da Mortegliano) il...


Fallito un altro tentativo dei dirigenti Uae di convincere Pogacar a evitare rischi: alla partenza di Mortegliano lo sloveno è arrivato in sella alla bici sul tetto sull’ammiraglia. Nuova conferma nel sentire il coro «Milan, Milan» alla partenza della tappa...


Una superiorità indiscussa, netta, nettissima. Lorena Wiebes e la sua Team SD Worx-Protime hanno dominato la prima tappa della RideLondon Classique, prova britannica di WorldTour. Sul traguardo della Saffron Walden - Colchester di 159, 2 km, la velocista olandese ha...


Emilien Jeannière rompe il ghiaccio: il portacolori della TotalEnergies ha colto a Ernée la sua prima vittoria tra i professionisti imponendosi nella prima tappa in linea della Boucles de la Mayenne. Alle spalle del vincitore nell'ordine si sono piazzati Paul...


L’australiana Grace Brown ha letteralmente dominato anche la tappa conclusiva del Bretagne Ladies Tour. La capitana della FDJ-Suez ha vinto infatti per distacco la terza e ultima tappa della corsa, la Henon - Plouaret di 135, 6 km, mettendo il...


Il britannico Noah Hobbs, portacolori della Groupama-FDJ Continental, ha vinto l’Alpes Isère Tour che ha portato oggi il gruppo dall’Aéroport Saint-Exupéry a Genas sulla distanza di 155, 3 km. Alle sue spalle il messicano Carlos Alfonso Garcia Trejo (A.R. Monex...


È un uomo di casa, Norman Vahtra, a firmare il successo nella prima tappa del Tour of Estonia. Il portacolori della nazionale estone si è presentato tutto solo sul traguardo della Tallinn - Tartu di 196, 4 kmprecedendo di soli...


La Israel - Premier Tech si presenta alla partenza della diciannovesima tappa del Giro d’Italia con solo tre corridori: Simon Clarke, Marco Frigo e Hugo Hofstetter. Lascia invece la corsa rosa il 29enne australiano Nick Schultz che, dopo aver lottato...


Tubolight, marchio distribuito in Italia da Ciclo Promo Components,  propone dalla sua nascita soluzioni innovative nel segmento delle coperture, un catalogo che abbraccia diverse specialità dalla mtb fino al mondo road. Innovazione e massima ricerca per la performance accompagnano il nuovo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi