L'ORA DEL PASTO. «CITTA'» ED ECCO LA MILANO CHE PEDALA... GALLERY

LIBRI | 15/12/2023 | 08:06
di Marco Pastonesi

Una bicicletta (la foto incorniciata di un uomo in bicicletta) nell’appartamento di Isabella a Casoretto. Una bicicletta (un altro uomo in bicicletta) con telefonino, cane e – pare – fidanzata. Quattro biciclette (quattro uomini in bicicletta) che attraversano – forse – piazza della Repubblica in una giornata di mezza estate. Una bicicletta da corsa (un corridore si distingue dagli uomini per casco, occhiali, maglia, pantaloncini e – appunto - bici da corsa; poi ci sono anche i corridori a piedi) lungo il Naviglio. Una bmx (uno scamiciato su una bici da acrobazie) in uno di quei velodromi fatti di pedane e trampolini. Una mountain bike (un giovane ciclista urbano) mentre esce da un tunnel ferroviario (pedalare aiuta a uscire dai tunnel, architettonici e psicologici, e anche da quelli ferroviari).


E’ uscito il numero 14 di “Cittàe la città è Milano -, rivista libro manifesto mostra catalogo, non saprei come definirla, piccolo (neanche tanto: il formato è grandioso: 30x40) capolavoro di ritratti e reportage, a uscita periodica ma non prevedibile (a volte annuale, a volte semestrale), presidio umano ed esempio giornalistico, ispirato prototipo editoriale e imprevisto omaggio al Duomo e al panettone, ai binari e ai monumenti, agli innamorati e ai cani, ai rivoluzionari e ai sognatori, anche ai fotografi e ai giornalisti, che qui hanno carta bianca per mostrare il frutto delle loro esplorazioni e indagini.


“Città” nacque grazie a una folgorazione di Carlo Orsi, fotografo istintivo, illuminato, visionario, che detestava i compromessi. Orsi convinse moglie (Silvana Beretta), amici giornalisti (Guido Vergani, direttore, e Giorgio Terruzzi, vicedirettore) e artisti (Gianfranco Pardi ed Emilio Tadini) a regalare questa straordinaria, unica, genuina opportunità ad altri fotografi, giornalisti e artisti per raccontare in tutta libertà, autonomia, indipendenza. La sola condizione: Milano. L’eredità dei fondatori è stata abbracciata da Giangiacomo Schiavi (direttore, con Terruzzi condirettore e Beretta che estrae gemme dall’archivio di Orsi). Tutto in bianco e nero, e nelle loro infinite sfumature delle immagini e delle parole. Una rapsodia metropolitana che sposa architettura e arredamento, skateboard e violoncelli, pendolari e bluesman, il Museo Teatrale alla Scala e il Palazzo Reale. In questo numero, fra l’altro, il reportage indiziario “Da cosa nasce casa” negli interni degli appartamenti (testo di Chiara Alessi e foto di Maurizio Gjivovich), “Le radici della tempesta” (testo di Giovanni Soldini e foto di Valentina Sommariva), “I passanti di Greco” (testo di Fabrizio Ravelli e foto di Stefano Rosselli) e “La carica dei 101mila” (testo di Isabella Bossi Fedrigotti e foto di Maurizio Aloi).

“Città” (118 pagine, Editore Associazione Amici di Città) costa 30 euro. Per informazioni: libri@ctrlmagazine.it e www.jabaitalia.com.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quando un essere umano arriva a spingere un 64, corona che in serata può tornare buona per servire la pizza a centrotavola, significa che quell'essere umano ha dentro una potenza spaventosa. Ganna più di tutti. La crono di Desenzano, piana...


Filippo GANNA. 10 e lode. Lacrime dolci singhiozzate con pudore. Parole spezzate dall’emozione di tornare a vincere sulle strade del Giro dopo tre anni. L’ultima corsa contro il tempo vinta dal gigante di Vignone era alla Vuelta: 5 settembre dell’anno...


Lacrime e commozione per Filippo Ganna, che al termine della cronometro di Desenzano sul Garda ha finalmente potuto festeggiare la sua vittoria alla corsa rosa. Nella prima cronometro a Perugia, il piemontese era arrivato secondo alle spalle di Pogacar, una...


Tadej Pogacar è soddisfatto della sua prova a cronometro e sapeva perfettamente che Ganna, su un tracciato piatto come quello di Desenzano sul Garda, sarebbe stato il super favorito per la vittoria.  «Sono molto felice di questo risultato, ma la...


E Filippo Ganna finalmente fa festa! Il campione italiano ha vinto la cronometro da Castiglione delle Stiviere a Desenzano del Garda: 35'02" il tempo di Top Ganna sui 31, 2 km del percorso, volati alla media di 53, 435 kmh....


Il norvegese Tord Gudmestad della Uno-X Mobility ha vinto in volata la Veenendaal Classic, disputata in Olanda sulla distanza di 171.8 km. Gudmestad ha preceduto nell’ordine Simon Dehairs della Alpecin-Deceuninck e Dylan Groenewegen del Team Jayco-AlUla. Ai poiedi del podio...


Sam Bennett, irlandese della Decathlon AG2R La Mondiale Team, ha vinto la quinta tappa della 4 Giorni di Dunkerque, la Arques - Cassel di 179.1 km. Per l’iorlandese, che ha preceduto Penhoet e Berfckmoes, si tratat del terzo successo in questa...


Freccia brittannica nella quinta tappa del Tour of Hellas, la Spercheiada - Chalkida di 196, 9 km: ad imporsi è stato infatti Dylan Hicks del Team Saint Piran che ha preceduto in una volata serratissima il polacco Rudyk e il...


Fallito un altro tentativo dei dirigenti Uae di convincere Pogacar a evitare rischi: dopo il colloquio, lo sloveno è sceso a colazione facendo le scale con lo skateboard. La Bora chiarisce che correre con attenzione quando c’è il vento è...


La Team SD Worx-Protime continua a dominare sulle strade della Vuelta a Burgos. la terza tappa - la Duero - Melgar de Fernamental di 122 km - si è conclusa con una volata che ha visto imporsi Lorena Wiebes che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi