POGAČAR, SARÀ AUTUNNO ITALIANO: EMILIA, TRE VALLI E IL LOMBARDIA IN PROGRAMMA

PROFESSIONISTI | 05/09/2023 | 12:35
di tuttobiciweb

Qualcuno andava dicendo che la stagione di Tadej Pogačar, dopo la faticaccia dei Mondiali di Glasgow, fosse ormai conclusa. Ebbene, ci ha pensato lo stesso fuoriclasse sloveno a fare chiarezza in un’intervista alla Gazzetta dello Sport. Il suo 2023 non è ancora finito e non lo sarà fino a Il Lombardia del 7 ottobre, che verrà anticipato e preparato anche da Giro dell’Emilia (30 settembre) e Tre Valli Varesine (3 ottobre).


Dopo aver vinto Giro delle Fiandre, Amstel Gold Race, Freccia Vallone e tanto altro, oltre al bronzo mondiale in linea, il talento della UAE Team Emirates punta al tris consecutivo a Il Lombardia, che nella storia è riuscito solo ad Alfredo Binda (1925-1927) e Fausto Coppi (che arrivò a 4 tra il 1946 e il 1949). «Allenarsi in estate quando fa parecchio caldo non è il massimo, ma il Lombardia è la motivazione giusta per cercare di chiudere al meglio. Ho sempre amato le classiche italiane di questo periodo» ha detto Tadej alla Rosea.


La curiosità degli appassionati, però, si allarga anche alle sue intenzioni in vista del 2024, in particolare in ottica Grandi Giri. Il due volte vincitore del Tour non ha ancora mai fatto due corse di tre settimane nello stesso anno, cosa che sta invece sperimentando il suo grande rivale Jonas Vingegaard. 

«Avrei già potuto mettere due Grandi Giri in programma, ma volendo fare diverse grandi classiche mettere tutto assieme è super-duro, anche se non impossibile. Ci metteremo il tempo necessario a selezionare gli impegni, ci sono tante decisioni da prendere. Non sarà semplice. La Parigi-Roubaix? Credo sia troppo presto. Ci vorranno ancora un paio d’anni. Quanto al Giro d’Italia… sta bussando alla mia porta già da un bel po’. Non lo so. Let’s get surprised (questa la frase in inglese che lascia aperta la possibilità di una sorpresa, ndr)».

Copyright © TBW
COMMENTI
Per conto mio
5 settembre 2023 12:50 Arrivo1991
Dopo la 'bastonata' del Tour, poteva provare a fare la Vuelta, come tanti che la corrono. Senza tanti se e ma, visto che tanti lamentavano la sua debacle ai pochi giorni di gare.Alla Vuelta, poteva comunque fare una buona corsa. Un campione del genere va gestito in maniera diversa.

Difficile
5 settembre 2023 13:15 ....jzxbzj
Il programma di vingegaard sul fare corse a tappe da una settimana lo portano ad essere piú preparato per fare due grandi giri di seguito è può permetterselo visto che fino adesso non punta sulle classiche , discorso che per pogacar e molto piú complicato. Anche essendo una macchina che va forte sempre ed ovunque se continua con le classiche difficile che si possa averlo al giro , stessa cosa per la vuelta se vuole continuare a puntare anche sulle classiche che vengono dopo i tre grandi giri. Comunque mai dire mai

calendario pogacar
5 settembre 2023 13:29 marchetto
Forse puntano a corse in cui ha più probabilità di vincere con meno stress; in più c'è anche da considerare che hanno Ayuso... in Jumbo Visma mi sembrano decisamente più bravi a gestire i vari galli nel pollaio

Per conto mio
5 settembre 2023 13:38 GianEnri
Dopo il secondo posto di valore al Tour, e le prestigiose vittorie nel 2023 il programma di gare di Pogacar per il finale di stagione 2023 mi sembra ottimale. Inoltre la UAE per la Vuelta ha Ayuso e Almeida

Arrivo
5 settembre 2023 13:42 lele
Gli atleti corrono per le squadre non per noi. A noi piacerebbe…

Vero campione
5 settembre 2023 13:44 pagnonce
Umiltà di essere normale con grande classe nei suoi alti e bassi

Ha corso tanto
5 settembre 2023 13:45 apprendista passista
E vinto comunque molto...e dove non ha vinto è andato comunque forte (seconda al Tour e bronzo mondiale). Non mi pare poco, considerando anche le classiche italiane di autunno che andrà a disputare.

Pogacar
5 settembre 2023 16:25 SephoraAA
Ha fatto già una stagione stupenda, non certo"normale"

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Da giorni la notizia era nell'aria, i segnali inequivocabili erano arrivati sia da parte di RCS Sport che dalla Regione Sicilia: il Giro di Sicilia 2024 non si correrà. La gara era in programma dal 9 al 12 aprile prossimi,...


Nel weekend atleti, addetti ai lavori e appassionati hanno cominciato ad assaporare l’atmosfera delle classiche del nord: la Visma | Lease a Bike si è presa la ribalta in Belgio grazie a Wout van Aert, vincitore nella Kuurne-Brussel-Kuurne, Jan Tratnik,...


Da quando è entrato a far parte di Lidl-Trek nell'agosto 2020 come stagière, Mattias Skjelmose ha avuto una corsia preferenziale verso il successo. Il danese è stato subito preso sotto l'ala protettrice di Mads Pedersen, che ha svolto il ruolo...


L'UCI annuncia che la sua Commissione Disciplinare ha emesso la sua decisione nel procedimento disciplinare avviato contro l'UCI Women's Continental Team Cynisca Cycling. L'UCI aveva deferito il caso alla sua Commissione Disciplinare a seguito di potenziali azioni fraudolente da parte...


Con la vittoria ottenuta negli Emirati Arabi Uniti, Lennert Van Eetvelt ha dimostrato di avere un futuro importante davanti a sé e a 22 anni è considerato una delle giovani promesse del ciclismo in Belgio. Nel 2020 è entrato nel...


Due latitudini diverse, due facce forse opposte della medaglia quando si tratta di disciplina stradale. Due tragedie. Nella stessa mattina, quella di ieri, sono avvenuti due incidenti mortali "macchina contro bici" uno nel Lazio e uno nelle Fiandre. Mentre si...


Coast to coast. Da costa a costa. Il più celebre è negli Stati Uniti, dalla costa est a quella ovest, da New York a San Francisco, oppure, con un abbuono in miglia, da Chicago a Los Angeles sulla Route 66....


Marta Cavalli sta continuano a lavorare anche se è ancora presto per stabilire la data del suo rientro alle corse. La cremasca della Fdj Suez e del Gruppo Sportivo Fiamme Oro, capace nel 2022 di vincere Amstel Gold Race, Flèche...


Uno dei volti più attesi della categoria Juniores in questo 2024 è quello del parmense Edoardo Raschi che nei quattro anni trascorsi tra Esordienti e Allievi è andato in doppia cifra esultando 10 volte. Corridore dotato di uno spunto veloce...


Il Club Ciclistico Canturino 1902, nel solco di una tradizione largamente ultracentenaria ma sempre aggiornata da continua, rinverdita, attualizzata, consapevole e competente passione per le due ruote, ha presentato la parata delle sue forze in campo per l’imminente inizio agonistico...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi