THOMAS: «PRIMOZ E' STATO PIU' BRAVO, SE LO MERITA. IO SONO DELUSO MA ANCHE MOLTO ORGOGLIOSO...»

GIRO D'ITALIA | 27/05/2023 | 18:10
di Francesca Monzone

Ancora una volta è stata una cronoscalata a decidere il vincitore di un grande giro e oggi, Geraint Thomas, probabilmente nel suo giorno peggiore, ha dovuto cedere la maglia rosa a Primoz Roglic, che domani la porterà fino a Roma. Thomas quasi senza parole e sotto shock per lo sforzo e per la sconfitta,  con il suo modo da grande campione, dopo il traguardo è andato a complimentarsi con Roglic, che domani salirà sul trono del vincitore.


«Ho avuto buone gambe fino a metà salita,non voglio trovare scuse ma l'assetto da cronometro è diverso rispetto ad una salita fatta in corsa. Però confesso che non ho mai avuto la sensazione di potercela fare. Ed è un bene che io abbia preso questo distacco, perdere pr un secono o due sarebbe stato molto peggio. Ad essere onesti, Roglic se lo merita davvero. È stato sfortunato anche in questa tappa e mi ha dato quaranta secondi di distacco: chapeau».


Prima della corsa rosa, Thomas non era tra i super favoriti per la vittoria finale, ma giorno dopo, il britannico ha dimostrato di poter vincere ancora un grande giro. «Se a febbraio o marzo qualcuno mi avesse detto che cosa sarebbe successo a maggio, non gli avrei creduto. Ora sono devastato. Posso essere molto orgoglioso della stagione che ho avuto e anche dei miei ragazzi. Hanno lavorato così duramente e voglio anche ringraziare tutte le persone che hanno seguito la corsa da casa e quelle che sono venute qui. Anche i tifosi italiani sono stati fantastici».

Infine una battuta in perfetto stile british: «In questo Giro i "G" continuano ad arrivare secondi» ha detto riferendo ai quattro secondi posti del suo "quasi omonimo" Derek Gee.

Riguardo ad una sua possibile partecipazione al Tour de France, Thomas ridendo ha detto che dopo questo Giro d’Italia avrà bisogno di almeno due mesi per riprendersi e che quindi sarà fuori.

Copyright © TBW
COMMENTI
Complimenti....
27 maggio 2023 20:12 Franco P.
...a mister G, un vero gentleman britannico.

Grandissimo Signore e Grande Uomo
27 maggio 2023 20:13 apprendista passista
Grande Thomas, fior di campione, di sportività e di signorilità. Sei stato bravissimo.

Un grande
27 maggio 2023 22:49 Roxy77
Bravo

Non era tra i favoriti???
28 maggio 2023 00:13 pickett
L'anno scorso é salito sul podio a Parigi dietro i due fenomeni,se non era tra i favoriti lui...

La battuta
28 maggio 2023 16:22 Osoistrac!
La battuta sui "G" destinati ad arrivare secondi è sensazionale!
Che poi gli salti fuori dopo avere perso un giro all'ultima tappa....
Corridore solido e un vero sportivo.
Complimenti davvero!
P.S. che non fosse tra i favoriti con il suo palmares e quello squadrone mi suona davvero curioso...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
A Livigno Tadej Pogacar ha steso tutti i suoi avversari:li ha messi contro un muro e uno ad uno li ha fatti cadere a terra. Ora i distacchi nella classifica generale si sono fatti veramente importanti: lo sloveno ha un...


E’ il 2 giugno 1998, si corre la Asiago – Selva di Val Gardena, diciassettesima tappa del Giro d’Italia. Due scalatori italiani si giocano la vittoria di tappa in volata sulla salita di Selva: primo Giuseppe Guerini, bergamasco della Polti,...


È stata una festa, con tutto quello che una festa deve portare con sé: tanti partecipanti, un clima allegro e disteso, un po’ di sana competizione. Le tradizioni da portare avanti e anche un tocco magico. La magia, appunto, è stata...


Le immagini del Giro d’Italia e le prime giornate calde hanno definitivamente scaldato i motori e dopo le prime gare dell’anno cominciano ad avvicinarsi le granfondo più rappresentative, manifestazioni in cui chilometraggio e dislivello giocano un ruolo decisivo. Se nelle gambe...


Splendido finale di corsa e successo in solitaria per l'irlandese Conor Murphy (Academy U19 Region Sud) sul traguardo di Montalcino nella quarta edizione di Eroica Juniores - Coppa Andrea Meneghelli con 137 corridori al via di 27 squadre. La corsa,...


Uno dei corridori che ha attirato l’attenzione nella tappa di ieri è il giovane tedesco Georg Steinhauser della EF Education EasyPost. Steinhauser, non solo ha chiuso la tappa regina di questo Giro al terzo posto alle spalle di Quintana e...


Ilkhan Dostiyev (Kazakhstan) trionfa sul traguardo di Hotel Arłamów con un attacco nel finale, alle sue spalle il lussemburghese Arno Wallenborn e il belga Emiel Verstrynge. La tappa finale si è svolta interamente sui Monti Carpazi. Dopo la partenza da...


Terza vittoria stagionale per la campionessa d'Irlanda Lara Gillespie che ieri ha conquistato la vittoria più importante della propria carriera. Infatti la ventitreenne atleta del UAE Development Team ha tagliato il traguardo per prima all'Antwerp Port Epic Ladies, una gara...


È un periodo poco fortunato per Kim Le Court. Dopo aver centrato la top10 alla Parigi – Roubaix e nella Brugge - De Panne e dopo essersi messa in mostra al Trofeo Binda e nella Gent-Wevelgem, la 28enne atleta mauriziana,...


Domenica 19 maggio il Team ECOTEK ha partecipato all’Eroica Juniores - Coppa Andrea Meneghelli, una gara prestigiosa del calendario internazionale di categoria. Gli atleti del presidente Luigi Braghini hanno ben figurato, confrontandosi anche con squadre di altre nazioni e acquisendo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi