BESSEGES 2023. CADUTA DI GRUPPO, CORSA NEUTRALIZZATA, PAURA PER FERRON SOSPESO NEL VUOTO. GLI AGGIORNAMENTI

PROFESSIONISTI | 02/02/2023 | 16:07
di Luca Galimberti

La Bagard - Aubais, seconda tappa dell'Etoile de Besseges 2023, è stata neutralizzata a causa di una maxicaduta avvenuta quando mancavano 22 km dal traguardo e gli atleti ne avevano già percorsi 148. Al comando c'era un plotone di 18 uomini che comprendeva anche Arnaud De Lie (Lotto-Dstny), Mattias Skjelmose Jensen, Mads Pedersen (Trek-Segafredo), Neilson Powless e Magnus Cort Nielsen (Ef Education-Easypost). Alle spalle dei battistada il gruppo degli inseguitori era impegnato in un tratto di discesa quando si è verificata la caduta, probabilmente a causa di una strettoia dovuta al passaggio su un ponticello: Valentin Ferron della TotalEnergies è rimasto addirittura appeso al muretto del ponticello, evitanto a fatica di cadere nel torrete sottostante.


Gli organizzatori hanno immediatamente bloccato la corsa per la necessità di prestare soccorso ai corridori caduti e ancora non è stata presa una decisione sulla ripartenza. Il problema è dato dalla ridotta dimensione delle strade che sta rallentando le ambulanze chiamate a soccorrere i corridori.


Prima della decisione della giuria la corsa è vissuta sull'azione promossa da cinque uomini: Andrea Mifsud (Nice Métropole Côte d'Azur), Maël Guégan (CIC U Nantes Atlantique), Jérémy Leveau (Go Sport - Roubaix Lille Métropole),  Ludovic Robeet (Bingoal WB) e Vito Braet (Team Flanders – Baloise) a cui si è aggiunto, attorno al novantesimo chilometro di gara Dries De Bondt (Alpecin-Deceuninck).

A poco meno di quaranta chilometri dal traguardo, con il gruppo in piena bagarre per cercare di recuperare terreno ai fuggitivi, e il vento a complicare le cose, il plotone si è spezzato: e una prima caduta ha coinvolto alcuni atleti che in quel momento erano nelle ultime posizioni del secondo troncone. In prossimità dell'ultima asperità di giornata i migliori, come scritto, avevano raggiunto i fuggitivi della "prima ora" poi la maxi caduta ha indotto i commissari di gara a prendere la decisione di neutralizzare la tappa.

AGGIORNAMENTO ORE 16.25. Impossibile assicurare la copertura della corsa con le ambulanze, tutte impegnate nel soccorrere i caduti. Si arriverà al traguardo senza vincitori.

AGGIORNAMENTO ORE 16.58. Il plotone si è presentato ad andatura controllata e compatto sul traguardo di Aubais. La seconda tappa della Etoile de Besseges si ufficialmente conclusa. Arnaud De Lie rimane leader della classifica Generale, ci saranno invece dei cambiamenti nella classifica riservata agli scalatori perchè al momento della neutralizzazione i tre GPM erano stati affrontati e la classifica definita.

AGGIORNAMENTO ORE 17.00. Gli organizzatori hanno spiegato così la loro decisione «I corridori sono stati fermati per più di 10 minuti, quindi si sono raffreddati. Le tre ambulanze che hanno soccorso i corridori alle spalle sono state costrette ad abbandonare la corsa. Di conseguenza, non c'era più alcuna sicurezza per proseguire la corsa, quindi abbiamo preso la decisione migliore»

AGGIORNAMENTO ORE 18.37. Arrivano dalle squadre le prime indicazioni sullo stato di salute dei corridori. La TotalEnergies informa che «Valentin Ferron ha lievi ferite superficiali; Mathieu Burgaudeau è nella stessa situazione, leggermente colpito alla mano e Anthony Turgis ha ricevuto un colpo al polpaccio destro». In casa Israel Premier Tech sono stati Dylan Teuns e Guillaume Boivin ad avere le maggiori conseguenze dalla caduta: il belga ha delle contusioni facciali mentre il canadese contusioni alla mano sinistra e alla schiena: il team segnala che entrambi ripartiranno domani.  La Lotto Dstny, dai propri profili social informa che « Sébastien Grignard è stato portato in ospedale per trauma cranico e plitraumatismi e verificare una possibile frattura». Lievi ferite per Laurent Pichon della Arkea e Simon Carr della EF.Sempre per il team statunitense frattura del metacarpo per Ben Healy.

In ospedale anche lo spagnolo Marti Marquez della Equipo Kern Pharma (trauma alla spalla e frattura del polso) e il francese Valentin Tabellion della Go Sport - Roubaix Lille Metropole, per lui lussazione della spalla.

In casa AG2r c'è la sospetta frattura del polso per Benoit Cosnefroy mentre nella St Michel - Mavic - Auber93 c'è la sospetta frattura delle costoloe per Romain Cardis e sono in corso accertamenti radiografici allo sterno per Momé Van Niekerk.

in aggiornamento

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Scoperto il motivo per cui Pogacar ai piedi del Fuscagno ha regalato i suoi guantini ad un piccolo tifoso sloveno: si stava preparando a indossare i guantoni. La Uae informa che non c’è alcuna relazione fra ciò che Pogacar mangia...


Nairo Quintana a Livigno non ha vinto, ma la sua azione è stata molto importante, perché ha dimostrato di essere tornato ai suoi livelli migliori, quando in salita nessuno riusciva a tenere il suo passo. Il colombiano che corre per...


A Livigno Tadej Pogacar ha steso tutti i suoi avversari:li ha messi contro un muro e uno ad uno li ha fatti cadere a terra. Ora i distacchi nella classifica generale si sono fatti veramente importanti: lo sloveno ha un...


E’ il 2 giugno 1998, si corre la Asiago – Selva di Val Gardena, diciassettesima tappa del Giro d’Italia. Due scalatori italiani si giocano la vittoria di tappa in volata sulla salita di Selva: primo Giuseppe Guerini, bergamasco della Polti,...


È stata una festa, con tutto quello che una festa deve portare con sé: tanti partecipanti, un clima allegro e disteso, un po’ di sana competizione. Le tradizioni da portare avanti e anche un tocco magico. La magia, appunto, è stata...


Le immagini del Giro d’Italia e le prime giornate calde hanno definitivamente scaldato i motori e dopo le prime gare dell’anno cominciano ad avvicinarsi le granfondo più rappresentative, manifestazioni in cui chilometraggio e dislivello giocano un ruolo decisivo. Se nelle gambe...


Splendido finale di corsa e successo in solitaria per l'irlandese Conor Murphy (Academy U19 Region Sud) sul traguardo di Montalcino nella quarta edizione di Eroica Juniores - Coppa Andrea Meneghelli con 137 corridori al via di 27 squadre. La corsa,...


Uno dei corridori che ha attirato l’attenzione nella tappa di ieri è il giovane tedesco Georg Steinhauser della EF Education EasyPost. Steinhauser, non solo ha chiuso la tappa regina di questo Giro al terzo posto alle spalle di Quintana e...


Ilkhan Dostiyev (Kazakhstan) trionfa sul traguardo di Hotel Arłamów con un attacco nel finale, alle sue spalle il lussemburghese Arno Wallenborn e il belga Emiel Verstrynge. La tappa finale si è svolta interamente sui Monti Carpazi. Dopo la partenza da...


Terza vittoria stagionale per la campionessa d'Irlanda Lara Gillespie che ieri ha conquistato la vittoria più importante della propria carriera. Infatti la ventitreenne atleta del UAE Development Team ha tagliato il traguardo per prima all'Antwerp Port Epic Ladies, una gara...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi