RADICCHIO D’ORO. SVELATE LE NOMINATION PER L’EDIZIONE 2022: CI SONO ELIA VIVIANI E LA NOSTRA FRANCESCA MONZONE

PREMI | 08/11/2022 | 14:09

È stato presentato quest’oggi a Milano il prestigioso “Premio Radicchio d’Oro” che verrà assegnato, come da tradizione, a Castelfranco Veneto (Tv) il prossimo 14 novembre. L’evento, nato nel 1999, anche quest’anno richiamerà nella città del Giorgione alcune delle personalità di maggior spicco dello spettacolo, dello sport, della cultura e del mondo economico e imprenditoriale.


A tenere a battesimo l’edizione 2022 del Radicchio d’oro è stato l’ex calciatore nonché tecnico vincente e apprezzato commentatore televisivo, Fabio Capello già insignito del Premio nel 2007. Nel corso del vernissage, che si è tenuto al Ristorante Denis Milano, sono state svelate le nomination decise dal comitato dei Ristoranti del Radicchio.


Inevitabili con Capello alcune battute sull'imminente mondiale di calcio: «Brasile e Argentina per me sono le grandi favorite, poi dico la Francia e sono curioso di vedere cosa farà l’Inghilterra. La sorpresa? Per me può essere il Portogallo. Io andrò in Qatar all’inaugurazione il 20, poiché faccio parte delle Fifa Legend».

Tornando al Radicchio d'Oro, la rassegna, che si celebrerà al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto il prossimo 14 novembre, sarà caratterizzata da una grande attenzione al mondo della solidarietà e del sociale con i riconoscimenti consegnati a Manuela Arcuri per il film “Hoganbiiki” e alle cicliste afghane che saranno accompagnate dalla giornalista Francesca Monzone. Un premio speciale sarà assegnato anche agli ideatori e agli autori del cortometraggio “Il secondo tempo di julian Ross” Patrizio Sarto, Mattia Beraldo, Fabio Sartor e Lorenzo Cecchin, con la musica di Diego Basso.

Tra i premiati del 2022 spiccano i nomi del Ministro della Giustizia, il trevigiano Carlo Nordio, insignito del Premio Casatella, dell’ex arbitro Nicola Rizzoli e dell’arbitro Maria Sole Ferrieri Caputi (prima donna ad arbitrare nel campionato di Serie A) che riceveranno il Premio Agnolin. Per la cultura a salire sul palco castellano saranno il giornalista Fausto Biloslavo e il musicista Andrea Griminelli. Tra gli sportivi, a succedere a Marcel Jacobs e Sonny Colbrelli, saranno il tecnico della Nazionale serba, campione del mondo in carica, e della Imoco Volley Daniele Santarelli, il nuotatore Thomas Ceccon e il ciclista Elia Viviani.

Infine, grande attenzione al mondo dell’enogastronomia e dell’imprenditoria con i riconoscimenti al giornalista e scrittore Alberto Marcomini e alla chef Isa
Mazzocchi e agli imprenditori Fausto Pinarello, Sabrina Carraro, Andrea Dallan e alla famiglia Lando. “Anche quest’anno il Radicchio d’oro sarà l’occasione per dare lustro al territorio trevigiano e alle sue eccellenze nel mondo, soprattutto al radicchio di Treviso. Siamo particolarmente orgogliosi di dare continuità a questa bella tradizione che portiamo avanti dal 1999. Lo scorso anno, dopo lo stop imposto dalla pandemia, siamo ripartiti tra mille incertezze ma l’entusiasmo e l’attenzione registrati attorno a questo evento ci hanno dato la spinta per guardare avanti e mettere in cantiere un’altra edizione stellare” ha riferito, in rappresentanza dei Ristoranti del Radicchio, il Presidente Egidio Fior.

L’evento sarà trasmesso in diretta video streaming sulla pagina Facebook “Radicchio d’oro”. Al termine della premiazione, che si terrà al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto, lunedì 14 novembre a partire dalle ore 18.00, i Ristoranti del Radicchio delizieranno la selezionata platea con la cena a base di Radicchio di Treviso che si terrà al Ristorante Rino Fior di Castelfranco Veneto.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.radicchiodoro.org

LE NOMINATION PER IL RADICCHIO D’ORO 2022
Segnalazioni dalla Terra Veneta: Fausto Pinarello
Segnalazioni dalla Terra Castellana: Sabrina Carraro (Treni Dotto) e Andrea Dallan (Dallan spa)
Premio Solidarietà: - Mattia Beraldo, Patrizio Sarto, Fabio Sartor e Lorenzo Cecchin per il cortometraggio “Il secondo tempo di Julian Ross”
- Cicliste Afghane e la giornalista Francesca Monzone
- Manuela Arcuri per il film “Hoganbiiki”
Enogastronomia: Alberto Marcomini e Isa Mazzocchi
Sport: Daniele Santarelli, Thomas Ceccon e Elia Viviani
Cultura: Fausto Biloslavo (Giornalismo) e Andrea Griminelli (Musica)
Premio Agnolin: Nicola Rizzoli e Maria Sole Ferrieri Caputi
Premio Casatella: Carlo Nordio
Premio Consorzio del Radicchio: famiglia Lando (Iperlando)

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
DAVIDE REBELLIN ENNESIMA VITTIMA DI OMICIDIO STRADALE Art. 589 Bis Cod. Pen.   Il tragico evento che ha visto vittima il nostro amico Davide ha scosso tutto il mondo del ciclismo, ma non solo, poiché il fatto è stato talmente...


Il programma antidoping dell'UCI, uno dei più completi al mondo, è una priorità per l'UCI e per tutti gli stakeholder del ciclismo. Per aumentare l'indipendenza e la professionalizzazione del suo programma, l'UCI ha delegato tutti gli aspetti operativi antidoping all'ITA...


La carriera dei neoprofessionisti italiani parte dai banchi di scuola, nel ricordo di Davide Rebellin e di Ercole Baldini, presidente ACCPI per due stagioni. Un folto numero di ragazze e ragazzi hanno partecipato all'incontro formativo rivolto ai ciclisti neoprofessionisti e...


È stato individuato il camionista responsabile dell'investimento mortale dell'ex campione di ciclismo Davide Rebellin. Si tratterebbe di un cittadino tedesco di 62 anni, identificato grazie alla collaborazione tra carabinieri e polizia tedesca. Dopo l'incidente, avvenuto l'altro ieri, l'uomo aveva...


Gianni Savio, manager di lungo corso del ciclismo italiano, dedica parole colme di emozione al ricordo di Davide Rebellin: «Provo una tristezza infinita pensando a quanto è successo a Davide Rebellin. Di Davide ricordo il sorriso buono e i modi...


Da oggi è ufficialmente in vigore il nuovo statuto del CPA – Cyclistes Professionnels Associés e per tutti i ciclisti e le cicliste della massima categoria si prospettano novità importanti. Lo scorso 21 novembre l'associazione mondiale dei corridori ha...


Caro Direttore, per chi ama il Ciclismo non possono certo questi definirsi giorni felici. Prima l'omicidio stradale in danno di Davide Rebellin e, dopo poche ore, il Padreterno che si porta via Ercole Baldini. Ce n'è ben a sufficienza per...


48 ore dopo la tragica morte di Davide Rebellin, è ancora complicato farsene una ragione. E lo è ancora di più per chi, come Davide Formolo, ne era amico, collega e compagno di allenamenti. I due vivevano nei pressi di...


Lo staff tecnico azzurro del ciclismo ha reso omaggio alla memoria di Franco Ballerini al cimitero di Casalguidi in provincia di Pistoia, e quindi a casa di Alfredo Martini a Sesto Fiorentino presenti le figlie di Alfredo, Silvia e Milvia....


«Ridurre il numero di vittime della strada si può». Davide Cassani, già ciclista e ct della Nazionale, ha corso con Rebellin. Anche lui fa parte della categoria "mai senza bici": da ex, pedala regolarmente. Curiosamente, deve il suo ritiro dalle...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach