L'ORA DEL PASTO. ADDIO A BENITO MAZZI, IL CANTORE DI MALABROCCA

LUTTO | 25/04/2022 | 13:40
di Marco Pastonesi

Accadde una quindicina di anni fa, forse di più: il tempo allontana i ricordi e avvicina gli anni. Eravamo stati coinvolti in una manifestazione letteraria a Milano: o forse ero stato io a coinvolgere lui. Corso Buenos Aires, liberata dalle macchine, si era riempita di gente a piedi e in bici: una festa mobile. Secondo il programma, avremmo dovuto raccontare storie: ma degli organizzatori non c’era traccia. La prima tentazione fu quella di andare in fuga: tanto nessuno se ne sarebbe accorto. Ma il senso del dovere ci costrinse a mantenere fede ai patti: e alzando la voce, cominciammo a narrare di corse e corridori, di capitani e gregari, di forature e cotte, di fughe e inseguimenti, di spinte e trattenute. Cose così.


La gente cominciò a fermarsi, ad ascoltare, a sorridere. Io ricordai le gesta di Renzo Zanazzi, lui di Luigi Malabrocca. E Corso Buenos Aires, per un attimo, mi sembrò tornare indietro di quasi un secolo quando, sempre di notte, regalò la partenza della prima tappa del primo Giro d’Italia. Non che ci fossero Zanazzi e Malabrocca, né tantomeno io e lui, ma respirai comunque un po’ di quella magia rotonda.


Lui era Benito Mazzi. Era, perché ieri è morto. Aveva 83 anni e tanti libri, fra cui quel “Coppi, Bartali e Malabrocca”, rieditato e riaggiornato (si dice così anche per fatti antichi) come “Coppi, Bartali, Carollo e Malabrocca” (entrambi pubblicati da Ediciclo), fra i capolavori della letteratura, e non solo di quella ciclistica. Le straordinarie avventure della Maglia Nera, un primato capovolto, un podio rovesciato, lentamente conquistato e poi fatalmente e un po’ anche subdolamente perduto. Ma Mazzi, che aveva conosciuto, ascoltato, riprodotto e – come non avrebbe potuto farlo? – amato “il Cinese”, lo avrebbe considerato sempre l’ultimo per eccellenza, l’ultimo per esempio, l’ultimo per antonomasia. Insomma: l’Ultimo. Tant’è che nel titolo della nuova edizione del libro, ha citato Malabrocca non prima, ma dopo Carollo.

Gli scrittori vanno e vengono, ma le loro parole – scritte, recitate, citate, tramandate, copiate-e-incollate – non si perdono. Quelle di Mazzi per Malabrocca pedalano qua e là. Piano piano.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Lo stile fa l'Ultimo
26 aprile 2022 09:00 dace12
Bravo Marco!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Arriva nella tappa finale del Sibiu Cycling Tour il primo successo da professionista per Stefano Gandin che porta a 9 il computo totale del Team corratec in questa stagione d'esordio nel ciclismo mondiale. Il corridore veneto ha gestito alla perfezione...


Wout VAN AERT. 10 e lode. Un due tre, alza… le braccia al cielo. Sorride Wout, sorride e allarga le braccia come un albatros o un gabbiano, forse un’aquila reale, che spicca il volo e se ne va, con apparente...


La vittoria nella prima tappa francese del Tour de France è andata a Wout van Aert che, in maglia gialla a 11 km dal traguardo ha preso l’iniziativa e, come se fosse una cronometro, è andato a tutta velocità verso...


Gli attriti che ci sono stati in Danimarca tra Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen sembrano ormai appianati e oggi a Calais Jakobsen - ai microfoni di Nos tv - si è scusato con  Groenewegen. Il motivo delle scuse va ricercato...


Per tre giorni ha trovato una ruota più veloce della sua e allora oggi, nella quarta tappa (Dunkerque - Calais di 171, 5 km) Wout van Aert ha fatto alla maniera dei campioni: se n'è andato tutto solo, ha staccato tutti sulle...


Si chiude con un brindisi il week end di gare del VO2 Team Pink e del Ciclismo giovanile VO2 Team Pink, inaugurato ieri dal diciassettesimo posto di Valentina Zanzi al campionato italiano Donne Juniores su strada a Cherasco (Cuneo).Le "panterine"...


  Qualche giorno fa Elisa Balsamo aveva messo la sua prima firma al Giro d’Italia donne sfrecciando a Tortolì rispettando tutti i favori dei pronostici. Oggi a Reggio Emilia la chiamata si è fatta ancora forte, una tappa praticamente piatta,...


L’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani esprime la propria disapprovazione sulla perquisizione che è stata messa in atto dalla polizia nei confronti di una squadra impegnata al Tour de France alla viglia della Grande Boucle. A un anno di distanza da una...


Elisa Balsamo ha vinto allo sprint la quinta tappa del Giro d'Italia Donne, la Carpi-Reggio Emilia di 126 km, la frazione più lunga, piatta e calda della corsa rosa. La campionessa mondiale, oggi in maglia ciclamino, è uscita in testa...


Giovanni Aleotti sfrutta il suo grande momento di forma e bissa il successo ottenuto ieri sulle strade del Sibiu Tour. Il modenese della Bora Hansgrohe ha vinto infatti anche la cronoscalata di questa mattina, da Curmatura Stezii all'Arena Platos Paltinis...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach