GIRO D'ITALIA. DISCESA TROPPO PERICOLOSA SU GENOVA, ECCO COME PUO' CAMBIARE IL PERCORSO DELLA 12a TAPPA

GIRO D'ITALIA | 18/12/2021 | 12:05
di Massimo Lagomarsino

Non ci sono ancora conferme ufficiali ma il finale della 12a tappa della 105a edizione del Giro d'Italia, la Parma - Genova di 186 chilometri è destinata a cambiare. Il tracciato originale, una volta giunti a Sori prevedeva la salita verso Monte Becco. Un'ascesa non priva di difficoltà in quanto in meno di otto chilometri porta dal livello del mare sino ai 727 metri di Monte Becco.


Qui iniziano i problemi, dopo pochi chilometri di falsopiano sino al Monte Fasce, una ripida picchiata in direzione di Genova. Un discesa decisamente pericolosa, con strada strettissima priva di protezione a valle, prima di raggiungere la frazione di Apparizione nel Comune di Genova, quartiere densamente popolato non privo di insidie. Al termine della discesa i ciclisti sarebbero planati su Borgoratti per poi giungere nel centro di Genova.


Quando è stato annunciato il percorso chi mastica di ciclismo, pur ritenendo il finale di tappa altamente spettacolare, aveva manifestato non poche perplessità in merito alla pericolosità della discesa. Dubbi che recentemente sarebbero state fatti propri dagli ispettori di RCS incaricati di visionare il tracciato. La picchiata su Genova è troppo pericolosa, non se ne parla.

Ora bisogna trovare una valida alternativa. Se si vuole mantenere, almeno in parte, la salita che da Sori porta al Monte Becco resta una sola alternativa, giunti in località Cornua, a circa un chilometro dalla vetta, si tratta di svoltare a destra percorrere la sp. 67 del Monte Fasce per poi scendere sino a Gattorna percorrendo la sp. 333 di Uscio, discesa già affrontata dal Giro d'Italia nel 2010 in occasione della 3a tappa Rapallo - Sestri Levante. Giunta a Gattorna la carovana potrebbe affrontare lo storico Passo della Scoffera per poi, una volta transitati a Sottocolla di Boasi, percorrere la Val Bisagno e giungere nel centro di Genova. Gli organizzatori sono al lavoro per garantire un finale di corsa che coniughi la spettacolarità con la sicurezza.

Copyright © TBW
COMMENTI
Strada stretta
18 dicembre 2021 17:26 Angliru
E' una strada molto stretta, ma fattibile. Il problema da porre e' al contrario. Ovvero, chi ha deciso di inserirla ?

Crostis
18 dicembre 2021 22:40 Aleimpe
Allora la discesa del Monte Becco è peggio del Crostis ?

Confermo
18 dicembre 2021 23:02 Robtrav
È una brutta discesa che può risultare pericolosa dato la vicinanza con il traguardo. A dire il vero non piú brutta di altre discese quali il poggio di Sanremo. In ogni caso sicurezza prima di tutto ma ennesina brutta figura in quanto chiaramente le alternative proposte nom sono all altezza.

Si puo fare
18 dicembre 2021 23:17 Woooow
La conosco molto bene. E' una discesa tecnica ma non diversa da tante altre discese. Non si possono ottenere velocita' folli pertanto e' fattibile. Sarebbe una tappa spettacolare con cambi di ritmo nella parte finale da classica fagianata di magrini. Gran bella salita e discesa su genova...non modificatela...se scendono da ferriere sara' una tappa da volata di gruppo o quasi

Domanda scontata
18 dicembre 2021 23:25 pickett
Gli ispettori RCS non avrebbero dovuto visionare il tracciato prima della presentazione del Giro ?No,ci vanno dopo!

Amarcord...
18 dicembre 2021 23:41 canepari
che nel 1997 l'Avvocato Catellano inserì la discesa dal Beigua su Varazze. A chi gli obbiettò la tortuosità e ripidità del tratto tra gli alberi rispose che "le biciclette hanno anche i freni...". La discesa su Genova non è più "pericolosa" e pertanto con un buon manto stradale è fattibile e spettacolare.

abito a genova
19 dicembre 2021 07:55 kristi
concordo con molti che il tratto fino alla città sarebbe anche fattibile , purtroppo invece concordo con RCS con la pericolosità del tratto cittadino a partire da borgoratti , strade strette , angoli ,case , il tutto in discesa veloce ... certo da cicloamatore ci sono passato molte volte , ma il transito di 160 atleti in un finale di tappa è tutt altra questione . peraltro inserendo il lungobisagno si rischia di veder annullati tentativi di fuga nello strappo precedente .... bel dilemma davvero

Abito in zona
1 gennaio 2021 19:07 Biondo1893
Sori Monte Fasce tratto stupendo senza discesa su Genova sicuramente pericolosa ma fattibile la tappa diventerebbe anonima

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dries DE BONDT. 10 e lode. Il 30enne passistone belga fa filotto e si porta a casa di tutto e di più: traguardi volanti e quello finale. Prende di tutto, perché lui dopo la beffa di Reggio Emilia (è stato...


Ancora un secondo posto al Giro per Edoardo Affini, il corridore della Jumbo-Visma che dallo scorso ann, sta inseguendo una vittoria di tappa alla corsa rosa. Affini oggi aveva deciso di provare a vincere, con la consapevolezza che le uniche...


Come già accaduto nella prima tappa, Remco Evenepoel impone la sua legge nella terza frazione del Tour of Norway, la Gol - Stavsro di 175 km. Il belga della Quick Step Alpha Vynil a staccato tutti per andare a cogliere...


Non sono su Twitter (per incassare insulti mi basta Facebook, almeno non sono anonimi), non sono su Twitter eppure alla partenza mi mostrano un tweet di Jacopo Guarnieri: “C'è qualcosa di peggio dei giornalisti che si lamentano di una corsa...


Ha vinto un miracolato. Lo sa, lo dice, lo racconta: «Sul traguardo ho lanciato un urlo di incredulità! Ho sempre cercato di inseguire i miei sogni, sono diventato sempre più forte e oggi ho realizzato quel sogno. Siccome più è...


Dopo tante corse al servizio di Girmay e Kristoff, Andrea Pasqualon si ritaglia un giorno da protagonista e vince il Circuit de Wallonie. Nel classico appuntamento belga, il veneto della Intermarché ha preceduto l francese Zingle della Cofidis con Phikippe...


Quarto posto di Davide Gabburo nella diciottesima tappa del Giro d’Italia, con arrivo a Treviso. Tappa che avrebbe dovuto essere l’ultimo arrivo per velocisti della Corsa Rosa, ma i 4 attaccanti impongono un ritmo forsennato e sorprendono tutti. Tra loro...


Velocisti beffati, De Bondt in festa, Affini con il sogno infranto. E la maglia bianca di Lopez finita lontano lontano. Sono questi i verdetti della diciottesima tappa del Giro d'Italia, la Borgo Valsugana-Treviso che tutto è stato tranne che una...


Il francese Jason Tesson ha vinto allo sprint la prima tappa della Boucles de la Mayenne. Il portacolori della St Michel Auber ha preceduto sul traguardo di Andouillé l'olandese Bram Weletn e il francese Thomas Boudat. Per Tesson si tratta...


Grande serenità da parte dei primi tre in classifica dopo il ritiro di Joao Almeida, contagiato dal covid: «Nessun pericolo, sulle salite si è sempre mantenuto a distanza da noi». Imbarazzo di Carapaz e Hindley per le critiche che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach