ZALF. STEFANO GANDIN LEADER DEI GPM IN SICILIA

CONTINENTAL | 29/09/2021 | 18:37

Prosegue ad alti livelli l'esperienza della Zalf Euromobil Désirée Fior al Giro di Sicilia. Dopo l'ottimo debutto di ieri caratterizzato dalla lunga fuga di Matteo Zurlo, quest'oggi i ragazzi diretti da Gianni Faresin si sono superati. A centrare la fuga di giornata è stato Stefano Gandin che si è aggiudicato il Gran Premio della Montagna di Portella della Ginestra e, transitando in seconda posizione allo scollinamento della salita di Carini, poco prima di essere riassorbito dal gruppo a 20 chilometri dal traguardo, si è portato in testa alla speciale classifica dei GPM.


Al termine della tappa per il 25enne trevigiano di Mareno di Piave (Tv) c'è stata quindi la soddisfazione di salire sul podio del Giro di Sicilia per andare a vestire la maglia pistacchio di leader della graduatoria riservata ai migliori grimpeur.


Un primato prestigioso quello conquistato quest'oggi da Gandin che il portacolori della Zalf Euromobil Désirée Fior proverà a difendere domani nel corso della terza e penultima tappa che, dopo la partenza da Termini Imerese, proporrà le salite di Portella di Bafurco (1.096 m) e di Pollina (672 m). Nel frattempo Matteo Zurlo si mantiene nella top-ten provvisoria della classifica generale e occupa ora la settima piazza a 17" dal leader della corsa, il colombiano Molano (UAE Team Emirates).

"Anche oggi il nostro obiettivo era quello di inserirci nelle fughe e per questo sin dai primissimi chilometri con i miei compagni eravamo presenti in tutti i tentativi. Non è stato facile indovinare l'azione giusta anche perchè sono serviti diversi chilometri per prendere il largo ma alla fine ci sono riuscito. Ero già felice di essere in testa alla corsa e delle buone sensazioni che sentivo chilometro dopo chilometro. Ho sprintato e sono riuscito a vincere il primo GPM di giornata mentre sul secondo sono stato anticipato ma sono comunque riuscito a transitare in seconda posizione. Quando dopo l'arrivo mi hanno detto che avrei dovuto salire sul podio per ricevere la maglia è stata una bellissima emozione anche perchè mi sono trovato al fianco di alcuni campioni che fino a pochi giorni fa ero abituato a vedere solo in TV" ha spiegato un felicissimo Stefano Gandin che domani mattina dovrà allinearsi in prima fila alla partenza. "Domani cercherò di tenere duro in salita per provare a raccogliere ancora dei punti preziosi per questa speciale classifica anche se non sarà facile perchè ci attendono due tappe molto esigenti e in gruppo ci sono tanti grandi campioni".

Il Giro di Sicilia proseguirà domani con la terza frazione in programma da Termini Imerese a Caronia (180 km) mentre venerdì la quarta ed ultima tappa si correrà da Sant'Agata di Militello a Mascali (180 km).

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si avvicina la storica partenza del Tour de Frane dall'Italia e dagli archivi eerge la storia di una corsa unica che ha legato i due Paesi: la 17a edizione della Parigi-Nizza, infatti, ha portato il gruppo da Parigi... a Roma...


Da fuori sembra un’immensa astronave adagiata nella pianura di una campagna asciutta e gelida a due pas­si da Bergamo e a uno da Treviglio, sotto un cielo color dell’orzata. È imponente questa struttura che si distende e si estende in...


Campionati italiani di velocità professionisti, quelli del 1964, il 24 luglio, al Vigorelli. Antonio Maspes contro Sante Gaiardoni. Maspes li aveva già conquistati 11 volte in 14 anni (più due secondi e un terzo posto), Gaiardoni una volta (più tre...


Una caduta sabato durante la Omloop Het Nieuwsblad, un colpo alla schiena, l prime analisi che parlando di una contusione. Poi il dolore che non passa, la necesità di esami più approfonditi e una diagnosi che mette a rischio un'intera...


La natura autentica e selvaggia di Malta, Gozo e Comino rappresenta un’attrattiva di grande fascino per gli amanti degli sport outdoor. Panorami verdeggianti, che si affacciano con viste struggenti sul Mar Mediterraneo, sono attraversati da sentieri percorribili a piedi e...


Si è appena disputato il “Le SAMYN”, in Belgio, una semiclassica nata nel 1968, nella zona dell’Hainaut, provincia della Vallonia che confina con le Fiandre Occidentali e Orientali, del Brabante Fiammingo e di quello Vallone e con la Francia. Regione...


E’ dai tempi di Jukka Vastaranta (prof dal 2003 al 2006) che la Finlandia non sforna giovani interessanti. Una lacuna che Kasper Borremans vorrebbe colmare con la squadra belga Cannibal B Victorious U19 Development Team. Secondo anno da juniores, classe...


Con il mese di marzo la stagione del grande ciclismo su strada entra nel vivo e Northwavenon poteva mancare all’appuntamento con la gara che in pochi anni è riuscita ad affermarsi, secondo molti, come la sesta classica monumento: la Strade Bianche....


Si chiude con la partecipazione al 30esimo Memorial Polese la settimana della formazione Continental del Team Biesse Carrera, che dopo l'ottimo esordio di sabato scorso (doppio podio alla Coppa San Geo e alla Firenze-Empoli) ha vissuto la prestigiosa esperienza al...


Con l'arrivo di marzo riparte puntuale la promozione dedicata alla festa della donna che idealmente si prolunga per tutto il mese al Centro Ricerche Mapei Sport. L’8 marzo ricorrerà la giornata internazionale dei diritti della donna, che ricorda sia le...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi