FIANDRE 2021. VAN DER POEL: «IL FAVORITO E' VAN AERT, POI COLBRELLI, EWAN E ALAPHILIPPE»

MONDIALI | 26/09/2021 | 08:00
di Francesca Monzone

Tra poche ore sapremo il nome del nuovo Campione del Mondo, quello che a Lovanio in Belgio, indosserà la maglia con l’arcobaleno. Mathieu van der Poel sarà al via da Anversa questa mattina ma ha già detto a tutti che il favorito questa volta non sarà lui. «Mi sento bene, ma ho ancora problemi – ha detto il campione olandese –: Van Aert è il favorito numero uno, ma fate attenzione, perché ci saranno Sonny Colbrelli, Julian Alaphilippe e Caleb Ewan che non resteranno a guardare».


Van der Poel a questo Mondiale non voleva mancare perché è un’occasione unica da non perdere. Un percorso come questo, si adatta perfettamente alle sue caratteristiche e un’opportunità così, potrebbe tornare tra 4 o 5 anni.
«Il Belgio è un paese unico, dove ho vissuto tutta la mia vita. Conosco abbastanza bene le strade di questo Campionato del Mondo, perché sono quelle della Brabantse Pijl e della Primus Classic. Per fortuna non stiamo più correndo come lo scorso anno con le restrizioni del Covid, ed è belo vedere tanta gente sulle strade».


Van der Poel lo ha detto chiaramente che questa volta il favorito non sarà lui. All’olandese non piace nascondersi e non vuole fare strategie e, anche se le condizioni sono buone, non si sente come a inizio stagione, ma cercherà comunque di fare del suo meglio.
«No non sono io il favorito questa volta. E non lo dico perché voglio interpretare il ruolo del perdente. Ho gareggiato in un campionato molte volte come uno dei migliori in corsa e non voglio nascondermi per poi fare qualche sorpresa». L’olandese dovrà ancora una volta confrontarsi con Van Aert il grande favorito e l’unico modo per avere delle possibilità, sarà di attaccare, cercando di sorprendere il suo avversario.

«Questo percorso è perfetto per me, ma anche per tutti gli uomini da classica. Ecco perché voglio essere lì così tanto. Sono la punta di diamante della mia squadra, ma non mi sento di essere un leader come Wout van Aert è con i belgi. Mi sembra ovvio che sia lui l'unico leader. Attaccheranno anche da soli per non essere tatticamente oppressi e per questo penso che nella squadra belga ci sia qualche outsider». Tatticamente parlando il rischio più grande per chiunque in questa corsa, è di arrivare nel finale con un piccolo gruppo guidato da Van Aert. Se questo dovesse accadere, allora le probabilità di vittoria per il belga, aumenteranno notevolmente.

«Il rischio maggiore per noi sarà arrivare con Van Aert, mentre per lui questo sarà un vantaggio. Questo Mondiale non è molto paragonabile al Giro delle Fiandre, qui si potrà arrivare con un piccolo gruppo oppure potrebbe esserci uno sprint. Spero che il circuito del Flandrien venga affrontato a tutta perché sia duro e questo sarà un vantaggio per noi ma anche per Italia e Danimarca. Sarà una gara dura e per me i favoriti, lo ripeto, oltre a Van Aert, saranno Sonny Colbrelli, Julian Alaphilippe e Caleb Ewan».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il 2022 verrà ricordato come l’anno della rinascita della velocità in pista. E la copertina, insieme al responsabile di settore Ivan Qua­ranta, se l’è presa Matteo Bian­chi, che nel giro di pochissimi mesi è arrivato a competere ad altissimo livello...


C’è Scavìss: “Duro come una scaglia di rovere, tutto nervi e voglia di bicicletta. Si issava sui pedali nei tratti in salita, mimando le oscillazioni rabbiose di Bartali”. E c’è Dodge: “Non aveva più di sedici anni quando un riccone...


La Pedala con i Campioni celebrerà giovedì 8 dicembre la sua ventitreesima edizione. La manifestazione cicloturistica ideata e voluta dai corridori ex professionisti varesini, con l’organizzazione tecnica del Velo Club Sommese e la collaborazione di numerose società sportive, è tra...


Rivediamo Ischia, Casamicciola, oggi non piove. E non ritroviamo le sue case abbarbicate sulle pendici verdi - ma non le hanno ancora inventate pendici, con la forza trainante infine rivolta verso l’alto? - dell’Epomeo. Ne ritorniamo a stento. E la...


Per il terzo anno consecutivo, Selle SMP pedalerà a fianco del Green Project Bardiani-CSF Faizané. Una partnership che si è consolidata nel tempo e che ha contribuito a far crescere il Team e contemporaneamente ad affinare il prodotto. Per tutta...


Nell'ottima cornice del ristorante La Brace di Forcola, Sondrio, dell'amico Gino Cattaneo, il Pedale Senaghese ha ufficializzato le formazioni giovanili per la stagione su strada 2023. All'evento sono intervenuti, tra i numerosi presenti, il professionista Andrea Piccolo e Riccardo Pase...


Paolo Carrubba è il nuovo Direttore Vendite di PIERER New Mobility Italia. Entrato nel gruppo PIERER Mobility nel 2005, ha legato a doppio filo il suo nome a quello del settore moto: in ambito marketing e comunicazione ha ricoperto numerosi...


Terminata la prima fase del Giro d'Italia Virtual ENEL 2022 hosted by BKOOL, che ha visto partecipare da casa oltre 4000 ciclisti, è iniziato il secondo round di questa esclusiva esperienza virtuale. Il Giro d'Italia Virtual ENEL 2022 hosted by BKOOL...


Della nuova squadra di Gianni Savio non si conosce ancora la denominazione tuttavia una certezza c’è: sarà affiliata in Colombia. Lo rivela Tuttosport nell'edizione odierna con un servizio firmato da Alessandro Brambilla. Quest'anno la Drone Hopper – Androni ha svolto...


Ritorna anche questo Natale, per la'11° volta consecutiva, l’asta benefica Regala un sogno che accompagnerà, gli amanti del ciclismo e non solo, con oggetti prestigiosi provenienti dai campioni e campionesse del pedale. Testimonial di quest’anno è Vincenzo Nibali, portabandiera del ciclismo italiano...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach