TRENTO. CON SORO L’ARTE È EUROPEA E PEDALA AL MUSE: ANCHE PER ALDO MOSER

NEWS | 08/09/2021 | 07:47

Arriva al MUSE di Trento una mostra itinerante di Miguel Soro che mette al centro un’opera dedicata ad Aldo Moser, indimenticabile campione, romantico ed eroico del ciclismo del Novecento, recentemente scomparso e fratello di Francesco Moser.


MIGUEL SORO IL CICLISTA PITTORE - Miguel Soro è un pittore spagnolo che appartiene alla famiglia dei paesaggisti valenciani, genere che lo ha visto vincitore di numerosi premi e riconoscimenti. In Italia si è fatto conoscere nel mondo delle due ruote, da ex corridore professionista si è imposto come l’artista dei quadri “eroici”: ”: dipinge e crea opere emozionanti attraverso un genere di pittura “mista collage” che lo ha reso famoso in tutto il mondo per le sue collezioni dedicate al ciclismo vintage. 


Soro già esposto in Europa e non solo, spesso allestisce i suoi quadri nei contesti delle più importanti manifestazioni di ciclismo, come la Vuelta o il Tour de France. In Italia ha avuto un grandissimo successo la sua “monotematica” omaggio a Fausto Coppi, presso Palazzo Monferrato di Alessandria, evento del museo AcdB. La mostra dedicata a Coppi il Campionissimo è diventata itinerante nel centenario della sua nascita, il 2019, e ha portato l’artista a realizzare oltre 50 opere, tutte a lui dedicate e di successo.

GRAZIE AI MOSER, OMAGGIO AD ALDO - “Sono molto grato alla famiglia Moser e a Trento per questa opportunità – ha detto l’artista – e mi fa particolarmente piacere esporre nel contesto dei Campionati Europei e in un luogo che ha grande passione anche per la storia del ciclismo. A Trento chi ama ricordare le imprese dei campioni della bicicletta, come il grande Aldo Moser, si trova come a casa… Ed è un’Europa, questa, che pedala spedita verso importanti traguardi culturali. Dove anche l’arte ha un senso. Nel racconto delle imprese sportive, nel ricordo di grandi campioni e uomini, nella promozione dei valori veri del ciclismo e della vita”.

Miguel Soro ha esposto in Spagna, in Francia, in Canada, in Belgio e naturalmente in Italia, la prima volta facendosi apprezzare a Gaiole in Chianti dove per i ciclisti eroici è un artista mitico. Prima di diventare pittore - Miguel Garcia Soro - è stato un corridore anche professionista. Classe 1976, nato a Xativa – Valencia, ha corso per una squadra portoghese vincendo alcune corse. Ottimo dilettante ha vestito la maglia da juniores vincendo un titolo mondiale a squadre con Miguel Morras. 

Come artista è molto apprezzato per la sua cultura storica. Particolare anche la sua tecnica: usa prevalentemente una pittura acrilica misto collage e ha un curriculum molto ricco nei concorsi di pittura paesaggistica, avendo vinto in 10 anni di attività numerosi premi, l’ultimo al concorso di pittura Juan Frances, a casa sua, Xativa, a fine agosto dove ha conquistato tutti con il “Retrato de Juan Frances”. Acrílico/collage 120x150.

Per il suo stile e la sua passione ciclostorica è molto amato in Italia e all’estero dove si ritiene sia protagonista assoluto di un nuovo genere artistico – vintage ed emozionale. Le sue opere si ispirano a foto e ritagli di giornali che rappresentano campioni leggendari del ciclismo mondiale. Sa dare colore e poesia ai gesti agonistici o alle espressioni tipiche dei campioni delle due ruote che lui stesso, evidentemente, ama. Il suo è – infine - anche un ciclismo e cicloturismo esperenziale e il suo tour italiano arriva perfettamente in avvicinamento alla settimana europea della mobilità (16 – 22 settembre 2021).

TEMPORARY SHOW
IN ARTE SORO
8-12 settembre 2021
MUSE di Trento

www.miguelsoro.com



Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Jannik Steimle regala un altro successo alla Deceuninck Quick Step vincendo la seconda tappa del Giro di Slovacchia, la Spišské Podhradie - Dolný Kubín di 179, 7km. Peter Sagan ha provato in tutti i modi a vincere, ha attaccato prima...


Jasper Philipsen mette a segno la volata vincente sul traguardo del Kampioenschaap van Vlaanderen, una classica dedicata ai velocisti. Il belga della Alpecin Fenix ha contenuto il tentativo di rimonta di Dylan Groenewegen con l’estone Laas al terzo posto e...


Mattia Cattaneo è al settimo cielo per un successo che ha inseguito a lungo e che finalmente è arrivato a premiarlo: «Sono così felice, perché ho lavorato molto nella cronometro e ottenere finalmente la mia prima vittoria in questa disciplina...


Non vinceva da due anni e mezzo (Giro dell'Appennino 2019) e da professionista un acronometro non l'aveva mai conquistata: Mattia Cattaneo sorride e si aggiudica il successo nella crono di Dudelange (25, 4 km), valida cone quarta tappa dello Skoda...


Quando si dice che «i ciclisti sono come i gatti...». Le immagini che state per vedere sono impressionanti: lui è bauke Molle, impegnato nella crono di Dudelange al Giro del Lussemburgo. L'olandese della Trek Segafredo approccia una curca troppo velocemente,...


Più che un pranzo di lavoro, è stata l'occasione di incontrare degli amici e parlare di una passione comune: la bicicletta. Oggi a Milano, al ristorante Al Tronco di Via Thaon de Ravel, c'erano il sindaco di Milano Beppe Sala,...


Nonostante la giovane età,  Samuele Bonetto ha già una storia importante da raccontare. Junior con l’UC Giorgione, il trevigiano di Montebelluna ha trovato nella bicicletta una vera e propria ancora di salvezza, dopo alcuni problemi personali che hanno caratterizzato i primi...


Ci sono arecchie incertezze nella Francia che vuole difendere la maglia iridata conquistata lo scorso anno da Alaphilippe: il selezionatore Thomas Voeckler ha fatto i nomi dei tredici corridori che potrebbero essere al via dei Campionati del Mondo su strada...


Archiviati Giro della Toscana e Coppa Sabatini, la Bardiani CSF Faizanè si appresta ad affrontare il doppio impegno di questo week-end con il Memorial Pantani e il Trofeo Matteotti. In ammiraglia a guidare il team Roberto Reverberi e...


L’intensa settimana di gare per l’Androni Giocattoli Sidermec sta per mandare in scena gli appuntamenti con Memorial Pantani (Uci 1.1) e Trofeo Matteotti (Uci 1.1). Domani sulle strade di Cesenatico il primo tifoso del team sarà Pino Buda, patron della...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI