BAHRAIN VICTORIOUS. «CON LANDA AL GIRO PER VINCERE»

PROFESSIONISTI | 03/05/2021 | 12:10

Mikel Landa sarà il capitano del Team Bahrain Victorious al Giro d'Italia. Lo spagnolo - tre volte vincitore di tappa al Giro, oltre ad essere salito sul podio nel 2015 e aver chiuso 4° nel 2019 - arriva all’appuntamento in ottima forma e con la certezza di avere un forte team al suo fianco.


Il primo Grand Tour dell'anno è uno degli obiettivi chiave della stagione, con tutto il team che lavora insieme in preparazione di questa gara.
«Sono contento della mia forma attuale - spiega Landa -. Dopo il Tour dei Paesi Baschi, ho avuto pochi giorni di riposo e ora, prima del mio sesto Giro d'Italia, ho trascorso alcune settimane allenandomi in quota sul Teide. Ho avuto ottime condizioni e ho lavorato molto bene. Ora mi sento molto bene e credo di essere in perfetta forma. Il Giro è una gara che conosco abbastanza bene e mi sento fiducioso: penso di avere una squadra eccezionale intorno a me».


Gorazd Štangelj, direttore sportivo del team, aggiunge: «C'è un obiettivo, uno solo. E siamo tutti qui per Mikel Landa, il nostro leader. Saremo competitivi nelle tappe pianeggianti, quando troveremo il vento, nella media montagna e in alta montagna . Mikel ha fatto un ottimo blocco di allenamento in quota dopo Itzulia insieme a Gino Mäder. Pello Bilbao ha dimostrato la sua grande forma all'Itzulia e al Tour of Alps. Damiano Caruso ha rifinito la condizione al Romandia. Matej Mohorič ha dimostrato quanto sia forte alla Milano-Sanremo, alla Catalunya e al.le classiche belghe. Jan Tratnik ha avuto ottime prestazioni nelle crono al Romandia. Rafa Valls e Yukiya Arashiro sono i nostri corridori di grande esperienza e, dopo le ultime gare, hanno meritato la convocazione per il Giro d'Italia. Tutti compatti per un’unica missione: vincere il Giro 104».

Alberto Volpi commenta: «Credo nei nostri corridori in una gara come il Giro che è sempre speciale per fare grandi cose a questo Giro. Penso che le giornate più dure saranno la tappa di Montalcino con gli sterrati, la tappa di Cortina che sarà la più impegnativa e la penultima tappa all'Alpe Motta».

Infine il pensiero dell’altro tecnico, Franco Pellizotti: «Ho segnato in particolare le tappe di  Montalcino, Sega di Ala, Cortina, Alpe di Mera e Alpe Motta. Sono fermamente convinto che la nostra squadra al Gro possa ottenere grandi risultati. Siamo fiduciosi nella squadra. Andiamo ragazzi!".

La formazione del Team Bahrain Victorious: Yukiya Arashiro / Pello Bilbao / Damiano Caruso / Mikel Landa / Gino Mäder / Matej Mohorič / Rafa Valls / Jan Tratnik

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Gino MADER. 10 lode. Vince per sé, per Landa, per una squadra che in questi giorni - e soprattutto oggi - è stata spaziale. Vince perché forse una giustizia divina c’è e non può sempre girare storta. Non c’è sempre...


Salutiamo con adeguata enfasi il ritorno imprevisto e perentorio del Giro Vip. Mi metto io per primo in cima alla lista, la lista di quelli che diffidavano molto su questa edizione particolare, con alcuni nomi bellissimi però tutti reduci da...


Ancora una volta, e non è certo la prima in questo Giro d'Italia, Giulio Ciccone è andato all'attacco: «Oggi è stato un test importante per la mia condizione. Sensazioni più che buone, direi quasi oltre le aspettative, nonostante una giornata...


Se al Team Bahrain Victorius venisse concessa la possibilità di dimenticare, sicuramente sceglierebbe la giornata di ieri. Una tappa terribile la Modena-Cattolica in cui il team bahreinita si è visto sfilare via il capitano designato rimasto vittima di una terribile...


Volata a ranghi compatti nel tradizionale Circuito di Vallonia, in Belgio, e successo di Christophe Laporte. Netta la vittoria del francese della Cofidis che anticipa il connazionale Marc Sarreau (Ag2r Citroen La Mondiale) e il giovane neozelandese Laurent Pithie della...


Sprint vincente del giovane neoprofessionista Jordi Meeus nella seconda tappa del Giro di Ungheria, che oggi si è disputata sulla distanza di 183 chilometri da Balatonfüred a Nagykanizsa. Il belga della Bora Hansgrohe ha regolato un Alberto Dainese (Team DSM)...


Sentendo il nome Attila il richiamo è più che scontato al grande traghettatore degli Unni, dopo tutto le lunghe lezioni di storia ci hanno insegnato ad alzare le antenne all’udire questo nominativo. Mai avremmo immaginato che un Attilla prendesse anche...


Lo hanno fatto capire sin dal mattino, i corridori della Bahrain Victorious, che oggi avrebbero fatto la corsa. In tutti gli attacchi ci sono stati e alla fine sono entrati in due - Gino Mäder e Matej Mohoric - nella...


Ancora un giorno all’attacco al Giro per l’Androni Giocattoli Sidermec. Nella sesta tappa Grotte di Frasassi-Ascoli (160 chilometri) con arrivo in salita a mettersi in evidenza, in un’altra giornata di pioggia, è stato Simone Ravanelli. Il corridore bergamasco al chilometro...


Ha rischiato la beffa come alla Parigi-Nizza (quando Roglic lo superò a 50 metri dal traguardo, ndr), ma stavolta Gino Mader ha potuto alzare le braccia al cielo e conquistare la sesta tappa del Giro d'Italia. Finale fantastico di un'altra...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155