BUSATO. «NON HA PIU' SENSO ASPETTARE, E' L'ORA DI VOLTARE PAGINA»

PROFESSIONISTI | 22/01/2021 | 08:20
di Luca Galimberti

Si era preso del tempo Matteo Busato, avrebbe voluto dare buone notizie ai suoi tifosi all’inizio di questa settimana, ma purtroppo il trevigiano classe 1987 è attualmente ancora senza un contratto per il 2021. «Non ha senso aspettare ancora, credo che a questo punto dovrò fermarmi», confida Busato a tuttobiciweb.


Decisione difficile quella a cui è giunto nei giorni scorsi il ragazzo di Resana: «Io avrei scelto diversamente, avrei voluto continuare, ero pronto a faticare ancora e a dare qualche cosa ancora al ciclismo ma purtroppo è andata così. La stagione 2020 è stata strana, si è corso poco, e questo forse mi ha condizionato».


Campione Italiano tra i Dilettanti Élite nel 2011 con la Zalf Desirèe Fior, Matteo ha iniziato la sua carriera nella categoria maggiore indossando la maglia del Team Idea, è poi passato alla MG-Kvis e per quattro stagioni (2015 – 2018) ha vestito le casacche delle formazioni di Angelo Citracca; nel 2019 è stato un atleta della Androni Giocattoli Sidermec, e lo scorso anno è tornato da Citracca alla Vini Zabù – KTM.

Nel suo curriculum può vantare partecipazioni alla Milano – Sanremo, a Il Lombardia ed anche al Giro d’Italia. Proprio  nella corsa rosa del 2015 ha ottenuto uno dei risultati più importanti giungendo secondo nella tappa che quell’anno terminava a Forlì; parlando del suo rendimento non possiamo non citare il secondo posto al Memorial Pantani (2016), il secondo posto di tappa al Giro del Trentino (2016) e il terzo al Trofeo Laigueglia (2018).

«Ho tanti ricordi legati a questi anni passati in bici. Alcuni belli, molto belli, come il podio nella tappa del Giro del Trentino o la partecipazione al mio primo Giro d’Italia, altri meno. Sicuramente – ci dice – la bicicletta mi mancherà. Mi mancheranno i viaggi in giro per il mondo, i tanti posti che se non avessi corso in bici forse non avrei mai visitato, le gare, i tifosi e le tante persone che ho incontrato in questi anni».

Hai già pensato cosa fare ora?

«Mi sto guardando in giro, sto valutando, ho voglia di fare. Mi piacerebbe rimanere nell’ambiente, il ciclismo è - e sempre sarà - la mia passione. Ho frequentato il corso di formazione per tecnici allenatori promosso dalla Federazione e sarei veramente felice di mettere la mia esperienza al servizio dei più giovani. Aiutare i ragazzi a crescere sarebbe fantastico, io che sono sempre stato un uomo squadra gioirei con loro per i risultati e i traguardi raggiunti così come ho sempre gioito per i risultati raggiunti con i miei compagni di squadra».

Matteo, c’è qualcuno che vuoi ringraziare in conclusione?

«Un ringraziamento particolare lo voglio rivolgere a Mirko Rossato, abbiamo mantenuto un ottimo rapporto e mi è stato sempre vicino; devo dire grazie anche a Renato Bonso, mio tecnico ai tempi della Coppi Gazzera e naturalmente alla mia famiglia che mi ha sempre sostenuto e continua farlo».

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Grande prestazione di Stefan Kung nella Cronometro delle Nazioni. Il campione europeo della Groupama FDJ trionfa nella corsa francese in 51'46" superando di 36" il danese Madsen Toft (BHS) e di 1'16" Alessandro De Marchi (Israel Start Up Nation). Protagonista...


Si chiude con un podio la stagione dell’Androni Giocattoli Sidermec. Jhonatan Restrepo, infatti, ha terminato al terzo posto la Veneto Classic, gara di chiusura di questo 2021 che si è disputata oggi da Venezia a Bassano del Grappa (206 chilometri).Ad...


Arriva anche per Stan Dewulf la gioia del successo. Il 23enne belga di Stavele, della formazione Ag2r Citroen La Mondiale, si impone per distacco nell'81sima Boucles de l'Aulne - Châteaulin classica francese sulla distanza di 177 chilometri. Dewulf stacca gli...


Nella città di Lincoln, Ben Swift si è laureato campione inglese su strada. Sulla durissima erta finale in pavè il britannico della Ineos Grenadiers ha preceduto il connazionale Fred Wright, del Bahrain Victorious, mentre Harry Tanfield (Qhubeka NextHash) ha occupato...


Oggi gli specialisti del ciclocross hanno disputato a Porto Sant-Elpidio, nelle Marche, la seconda prova del Giro d’Italia. E’ stata una bella giornata per la Selle Italia –Guerciotti – Elite del presidente Paolo Guerciotti grazie soprattutto alla vittoria di Jakob...


La campionessa europea Marlen Reusser aggiunge un'altra perla alla sua bellissima stagione. L'elvetica del team Alè BTC Ljubljana si aggiudica infatti la Cronometro delle Nazioni per donne elite svoltasi a Les Herbiers, in Vandea, Francia. Reusser copre la distanza in...


Andrea D’Amato ha vinto allo sprint la Coppa d’Inverno numero 99 della storia. La gara si è svolta a Biassono, nella Brianza Monzese, con 92 elite e under 23 al via e la regia organizzativa dell’Unione Sportiva Coppa d’Inverno di...


Si chiude il sipario sulla stagione 2021, ma si lavora già per programmare l’annata 2022, con l’intera formazione maschile dell’UAE Team Emirates che si recherà negli Emirati Arabi Uniti per partecipare a numerose attività ad Abu Dhabi e Dubai. Durante...


La Bahrain Victorious annunciare il prolungamento del contratto di Caruso e Mäder, grandi protagonisti della stagione 2021. Caruso è stato artefice di un fantastico Giro d'Italia, chiuso al secondo posto con una splendida vittoria di tappa e poi alla Vuelta...


Thomas Chianello, 17 anni brianzolo di Desio, ha vinto a Treviglio la gara per juniores denominata "Ricordando Gigi". Il portacolori dell'Unione Sportiva Biassono ha colto la sua prima vittoria allo sprint superando il compagno di fuga Fernando Tocchio del Bici...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI