EUROPEI. TEAM RELAY: L'ITALIA SI METTE L'ORO AL COLLO

MTB | 15/10/2020 | 16:29
di Danilo Viganò

Dal secondo posto iridato al titolo Continentale. Vola l'Italia nel Team Relay ai campionati europei di mountain bike di Monte Tamaro, che oggi hanno preso il via dalla Svizzera. La squadra azzurra, composta da Luca Braidot, Eva Lechner, Filippo Agostinacchio, Nicole Pesse, Marika Tovo e Juri Zanotti ha conquistato la medaglia d'oro davanti alla favoritissima Francia (Mathis Azzaro, Luca Martin, Loana Lecomte, Olivia Onesti, Lena Gerault, Jordan Sarrou), reduce dal titolo iridato conquistato a Leogang in Austria, e ai padroni di casa della Svizzera (Fabio Puntener, Janis Bauman, Alessandra Keller, Noelle Buri, Elisa Alvarez, Thomas Litscher).


“Una grande squadra e un grande risultato, che ci regala una grande spinta emotiva per il proseguo degli Europei!”. E’ entusiasta Mirko Celestino, tecnico della Nazionale XCO che ha appena conquistato il titolo europeo nel Team Relay, il quinto dal 2005, a due anni di distanza dall’ultimo (2018 a Graz).


Per questo appuntamento, in svolgimento al Tamaro Park, in Svizzera, il tecnico ligure ha schierato lo stesso sestetto che una settimana fa ha conquistato la medaglia d’argento ai mondiali di Leogang alle spalle della Francia. Proprio la Francia oggi ha pagato la voglia di riscatto e la straordinaria gara degli Azzurri, che si sono presi la soddisfazione di relegare nel secondo gradino del podio i freschi campioni del mondo.

E’ stata una gara di “rimonta” che ha reso la vittoria ancora più bella e che ha esaltato il carattere di questo gruppo di atleti, galvanizzati anche dalla straordinaria grinta dimostrata da Eva Lechner in occasione della prova femminile al mondiale di sabato scorso.

Eppure anche questa volta la sorte sembrava averci messo lo zampino per rovinare ancora la festa. Infatti Luca Braidot, primo frazionista come uomo di maggior esperienza in grado di incanalare la gara sui giusti binari, buca negli ultimi 500 metri. Lasciamo il racconto al tecnico azzurro: “Siamo partiti bene ma Luca ha bucato a 500 metri dal traguardo in un passaggio sulle pietre. Ha perso il vantaggio che aveva acquisito ma comunque riesce a limitare i danni, lasciando il testimone ad Eva Lechner in quarta posizione. Eva ha perso, come era nelle previsioni perché se l’è giocata con tutti uomini, ma ha contenuto il distacco. Siamo scivolati penultimi. Quindi sono entrati in azione Filippo Agostinacchio, Nicole Pesse e Marika Tovo che hanno completato la rimonta e passato il testimone a Juri Zanotti, l’ultimo frazionista.

In quel momento era ancora in testa la Danimarca che aveva schierato tutti gli uomini nelle prime frazioni sperando poi di conservare il vantaggio. Juri è partito con una manciata di secondi sul campione del mondo Sarrou e con il compito di completare il recupero sui danesi. Cosa che gli è riuscita a due chilometri dalla conclusione, passando in testa ed incrementando addirittura sulla Francia, che ha chiuso ad oltre 20”.” Al terzo posto è terminata la Svizzera. 

Domani il programma prevede l’assegnazione del titolo dell’Eliminator. In gara Gaia Tormena, campionessa del mondo 2019 e dominatrice della passata stagione, Mirko Tabacchi e Filippo Agostinacchio.


CLASSIFICA TEAM RELAY
1° ITALIA 1:24.35
2° FRANCIA a 21"
3° SVIZZERA a 46"
4° DANIMARCA a 1'07"
5° REPUBBLICA CECA a 1'16"
6° GERMANIA a 2'23"
7° GRAN BRETAGNA a 2'44"
8° SPAGNA a 6'47"
9° UCRAINA 8'21"

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il nuovo leader della Vuelta di Spagna è l'ecuadoriano Richard Carapaz, che ha tolto a Primoz Roglic la maglia rossa della classifica generale. Adesso il corridore della Ineos Grenadiers è al comando della corsa con un vantaggio di 18” su...


Caro Nibali, finisce qui il calvario. Per te e per noi. Non neghiamolo: si avverte anche un certo senso di liberazione. In un Giro nato di suo già parecchio sconclusionato, per i motivi inevitabili che sappiamo, s'è dovuto incassare pure...


D come dubbio. Nel senso di incertezza, dilemma. Al Giro ne sono stati sollevati di continuo: la maggior parte sono rimasti sospesi in aria. Bellino è il direttore generale di Rcs o un giudizio tecnico su questo Giro? Perché si...


Tao Geoghegan Hart ce l’ha fatta, ha vinto il Giro d’Italia. I pronostici non avevano sbagliato, sulla carta veniva dato come netto favorito nei confronti di Jai Hindley e alla fine la strada lo ha confermato. Una crono incredibile, la...


Palermo, Camigliatello Silano, Valdobbiadene e Milano: Filippo Ganna firma uno straordinario poker in un Gior d’Italia che non potrà mai dimenticare e che lo consacra tra i grandi. Per la prima volta, dopo aver divoratouna pizza nella lunga attesa sulla sedia...


Vincenzo Nibali ha chiuso il suo Giro d'Italia con il trentesimo posto nella cronometroa 1'27" da Super Ganna e con il settimo posto finale a 8'15" dal sorprendente vincitore Tao Geoghegan Hart. «E’ stato un anno difficile, complicato, nel quale...


Jai Hindley è lo sconfitto di giornata, anche se il suo Giro d’Italia è stato davvero eccezionale. «Ovviamente in questo momento sono molto deluso e il risultato è difficile da accettare. Ma sarò sempre orgoglioso di quello che ho fatto...


Ion Izagirre mette a segno il colpaccio nella sesta tappa della Vuelta, la Biescas - Sallent de Gállego. Aramón Formigal di 146. km. Lo spagnolo della Astana è stato il migliore sui Pirenei spagnoli, è entrato nella fuga che ha...


Al termine dell'edizione 103 del Giro d'Italia il presidente Renato Di Rocco ha commentato: "Milano ha accolto il Giro con un disciplinato entusiasmo, dimostrando ancora una volta la maturità del pubblico del ciclismo. La corsa rosa ci dice che lo...


Tao Geoghegan Hart è il re del Giro d'Italia, Filippo Ganna firma il poker di vittorie. È questo il verdetto della crono decisiva della corsa rosa: i 15, 7 chilometri della Cernusco sul Naviglio-Milano hanno regalato al campione del mondo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155