METTI UN PALO IN CURVA IN PIENA VOLATA: QUESTI SONO MATTI... VIDEO

PROFESSIONISTI | 27/07/2020 | 10:17
di Paolo Broggi

Se metti una curva, anche se piuttosto aperta, a 100 metri dal traguardo di un presumibile arrivo in volata sai che qualche rischio di caduta c'è. Se poi in quella curva al centro della strada fa bella mostra di sé un palo indicatore della segnaletica stradale con tanto di isola in porfido, allora c'è la matematica certezza di avere una caduta.


E attorno al palo puoi arrotolare tutta la gommapiuma che vuoi, anche dieci materassi ma il risultato non cambia. Sarà il contatto corridore-terra a causare dolori e ferite, nessuno atterrerà sul morbido.


Puntualmente è andata così ieri al Gp Kranj: palo in mezzo alla curva, ben fasciato di gommapiuma gialla, corridori che arrivano a tutta, i primi due passano e gli altri finiscono a terra. Il fatto che (fino ad ora) nessuno dei corridori abbia riportato gravi conseguenze non assolve né gli organizzatori né coloro che hanno il dovere di sorvegliare e approvare certi percorsi. È inutile stilare regolamenti e spendere ovunque parole sulla sicurezza se poi si lasciano dei pali in mezzo alla curva in piena volata...

Per la cronaca, l'Uci ha annunciato un'inchiesta sui fatti, attende i rapporti dei commissari ma - ci chiediamo - cosa possono scrivere i commissari se erano presenti e non hanno fatto rimuovere il palo o spostare l'arrivo? Che andava tutto bene e che i corridori sono caduti per la solita, inevitabile fatalità.

Copyright © TBW
COMMENTI
Uci
27 luglio 2020 15:35 lupin3
=buffoni

Assurdo, inconprensibile
27 luglio 2020 16:12 FabioRoscioli (Spagna)
Non posso rimanere in silenzio,
si condanna un povero drogatito vittima di questa societá
colpevole di possedere qualche grammo in piú per uso personale
per tentato suicidio?
Ai colpevoli dell'accaduto in questa gara dovrebbero giudicarli e condannarli per 'tentato omicidio'
e multiple.

domanda
27 luglio 2020 16:33 bernacca
queste cose erano accadute anche alla Vuelta di un paio d'anni fa se non erro. ma i responsabili sicurezza, il presidente dei corridori...dove sono? a che servono ? a scaldare la poltrona? qua poteva essere un massacro

Neanche nel 3 mondo
27 luglio 2020 20:08 SERMONETAN
Sono pienamente d'accordo con Fabio Roscioli.

UCi
27 luglio 2020 20:58 Line
dove sei in vacanza ?? vergognatevi

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Bauke Mollema si porta a casa un'altra bella vittoria sulle strade d'Italia. L'olandese della Trek Segafredo, che in questa stagione aveva già vinto la prima tappa del Tour des Alpes Maritimes et du Var, ha vinto il 58° Trofeo Laigueglia...


Jakub Mareczko firma il primo successo stagionale della Vini Zabù. Il velocista bresciano ha vinto con autorità allo sprint l'Umag Trophy sulle strade della Croazia. Alle sua spalle nell'ordine si sono piazzati Filippo Fortin del Team Voralberg e il pceco...


Non è un libro, ma un pugno nello stomaco, che ti lascia senza fiato. Anche se poi te lo leggi in un amen, perché non credi ai tuoi occhi, e non li stacchi più da quelle pagine fin quando non...


«Ora vivo sereno, ma per anni ho portato dentro tanta rabbia. La bici è stata un'importante valvola di sfogo. Probabilmente senza i fatti legati alle Olimpiadi di Tokyo mi sarei fermato prima con il ciclismo agonsitico». E' un Davide Rebellin...


Da quando sono stati emessi i protocolli da seguire durante la pandemia da parte dell’UCI, la Giotti Victoria – Savini Due ha sempre seguito rigidamente tutte le regole preposte, sia dentro che fuori competizione. Nel tardo pomeriggio di martedì, dopo...


Adriano Amici come sempre è un “moto perpetuo”, prima, durante e dopo la corsa. Qualche minuto prima del via trova il tempo per una velocissima intervista. Primo impegno della stagione che purtroppo si prospetta ancora molto difficile e incerta. “Non...


Dopo il titolo a squadre contro il tempo con il Sud Africa, Ryabn Gibbons conquista anche il titolo a cronometro individuale dei Campionati Africani in svolgimento al Cairo, in Egitto. Il neo acquisto della Uae Team Emirates ha nettamente vinto...


L’Italia ha ben figurato ieri a Le Samyn, conquistando il terzo posto con Andrea Pasqualon, che ha chiuso alle spalle di Tim Merlier e Rasmus Tiller. «Nel finale è andato tutto alla perfezione - ha detto Andrea Pasqualon - e...


Tanti campioni a Laigueglia ma anche tanti giovani che vogliono sfruttare l’occasione per mettersi in evidenza e fare esperienza. Il valtellinese Alessio Martinelli del Team Colpack Ballan è uno dei giovani talenti più attesi in questo 2021. L’ultimo anno non...


Dal ciclista alle prime armi fino all'entusiasta vero e proprio, questa nuovissima collezione di abbigliamento MTB SHIMANO è pronta per unirsi al viaggio lungo i sentieri di ogni uscita, attraverso le stagioni e attraverso la crescita del ciclista. per leggere...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155