Pista: Annalisa Cucinotta si ferma ai piedi del podio

| 30/03/2008 | 00:00
Si chiude con un pizzico di rammarico l'avventura mondiale della nazionale italiana, visto che Annalisa Cucinotta si è fermata al quarto posto nello scratch femminile. Anche l'ultima giornata, comunque, ha visto sugli scudi la Gran Bretagna. Poca gloria per Valentina Alessio e Elisa Frisoni nel keirin: entrambe sono uscite nei ripescaggi. Per l'Italia è tempo di bilanci. Roberto Chiappa che con la conquista di un ottimo quarto posto nella velocità individuale si guadagna l'accesso alle Olimpiadi per questa disciplina. Accesso che si affianca alla già conquistata qualificazione nell'altra disciplina veloce, il keirin, che a questo appuntamento mondiale, vede l'azzurro fermarsi ai recuperi: «Ho combattutto ma è andata in questo modo. Ero molto stanco perchè da tempo non disputavo tre giorni di gare a livelli così alti. Ora penso all'Olimpiade». Anche gli azzurri del madison, Angelo Ciccone e Fabio Masotti, che dopo la prova nell'americana conclusa in undicesima posizione, con una caduta iniziale di Masotti, rivolgeranno l'attenzione a Pechino. Da parte sua Martino Marcotto ha disputato lo scratch (17esimo) e la corsa a punti (dodicesimo). Nella disciplina dell'omnium, Gianpaolo Biolo ha chiuso in classifica generale al nono posto (43 punti), confermandosi tra i primi dieci al mondo. Oro al neozelandese Hyden Godfrey, argento all¹australiano Leigh Howard e bronzo al bielorusso Aliaksandr Lisouski. Per la nazionale endurance femminile,Tatiana Guderzo chiude nell'inseguimento individuale, al diciassettesimo posto con un tempo di 3'44"239: «È una specialità in cui siamo ancora lontani dai vertici ­ - dice il Commissario Tecnico Edoardo Salvoldi -­ e abbiamo da lavorare per il futuro. Tatiana ha però migliorato la sua prestazione di sette secondi dall'inizio di stagione e questo è già un obiettivo raggiunto». Peccato per Annalisa Cucinotta che ha disputato la prova dello scratch chiudendo al quarto posto: «Mi spiace molto per Annalisa -­ continua il ct Salvoldi -.­ Arriva a un appuntamento importante come il mondiale sempre competitiva eppure per ora non è riuscita a salire sul podio». A cinque giri dalla fine, la fuga dell'olandese Eleonora Van Dijk che conquista l'oro. Alle sue spalle il gruppo con la Cucinotta presente: «Ho speso molto durante la gara perchè ho fatto una corsa dove ero sempre presente. All'ultima curva lo spazio per entrare ed effettuare la volata era poco, però ci ho provato. Purtroppo è arrivato un quarto posto. Sto migliorando, arriverà la medaglia, prima o poi!». Argento alla cubana Yumari Gonzalez e bronzo all'australiana Belinda Goss. Le azzurre della velocità, Valentina Alessio ed Elisa Frisoni, hanno chiuso la loro prestazione nella velocità a squadre femminile al sesto posto con 35"414, un tempo che si avvicina al loro primato personale. Nella velocità individuale l¹azzurra Elisa Frisoni, supera le prove di qualificazione e si piazza diciannovesima con 11"545, miglior tempo stagionale per lei. Riesce quindi ad accedere ai sedicesimi di finale dove però incontra l'olandese Willy Kanins, Campionessa in Coppa del Mondo di specialità, che ha la meglio sull¹azzurra. Purtroppo l'eliminazione per la Frisoni è immediata. La Kanins conferma la sua superiorità nel keirin, dove elimina, sia alle prove di qualificazione sia ai recuperi, l'azzurra che chiude così il suo Campionato del Mondo. Mentre, Valentina Alessio si ferma nelle prove di qualificazione della velocità individuale con 11"756. Ci riprova nel keirin ma lo stop arriva ai recuperi. Ecco i risultati: Km da fermo - uomini 1. Teun Mulder (NED) 1:01.332 (moyenne: 58,696 km/h) 2. Michael d'Almeida (FRA) 1:01.514 3. François Pervis (FRA) 1:01.579 4. Matthew Crampton (GBR) 1:01.822 5. Tisin Mohd Rizal (MAS) 1:02.409 6. Yevhen Bolibrukh (UKR) 1:02.432 7. Li Wen Hao (CHN) 1:02.503 8. Scott Sunderland (AUS) 1:02.515 9. Tim Veldt (NED) 1:02.757 10. Edward Dawkins (NZL) 1:02.893 11. Feng Yong (CHN) 1:02.955 12. David Daniell (GBR) 1:03.018 13. Robert Forstemann (GER) 1:03.179 14. Ben Kersten (AUS) 1:03.330 15. Didier Henriette (FRA) 1:03.395 16. Michael Seidenbecher (GER) 1:03.428 17. Kamil Kuczynski (POL) 1:03.482 18. Hodei Mazquiaran (ESP) 1:03.512 19. Tomas Babek (CZE) 1:03.612 20. Sergey Polynskiy (RUS) 1:04.025 Omnium maschile 1. Hayden Godfrey (NZL) 19 points 2. Leigh Howard (AUS) 28 3. Aliaksandr Lisouski (BLR) 35 4. Alois Kankovsky (CZE) 35 5. Robert Bartko (GER) 37 6. Steven Burke (GBR) 38 Scratch donne 1. Eleonora Van Dijk (NED) 2. Yumari Gonzalez (CUB) 3. Belinda Goss (AUS) 4. Annalisa Cucinotta (ITA) 5. Rebecca Quinn (USA) 6. Pascale Jeuland (FRA) Keirin donne 1. Jennie Reed (USA) 2. Victoria Pendleton (GBR) 3. Christin Muche (GER) 4. Clara Sanchez (FRA) 5. Anna Blyth (GBR) 6. Simona Krupeckaite (LTU)
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
A seguito di alcune note stampa riguardanti il Velodromo di Spresiano la Federciclismo, per voce del Segretario Generale Marcello Tolu, tiene a precisare che: “Il Velodromo di Spresiano è sicuramente strategico all'interno delle progettualità federali. A tal proposito ci pare...


Il Team DSM ha accettato di rescindere il contratto con Tiesj Benoot. Durante la loro stagione 2021 - scrive il Team DSM in un comunicato ufficiale - è parso evidente che Benoot non era in grado di mantenere i suoi...


Si è chiuso lo stage di 3 giorni di casa Colpack Ballan. La formazione orobica, del Presidente Beppe Colleoni, per il 2022 presenta l'inserimento di 2 nuovi atleti stranieri. Si tratta dell'irlandese Ronan O'Connor e dello spagnolo Ruben Sanchez. Tocca...


Le previsioni meteorologiche annunciamo per mercoledì 8 dicembre una giornata caratterizzata dall’arrivo delle neve a Brinzio, classica località che accoglie ogni anno l’8 dicembre la Pedala con i Campioni – Memorial Michele Scarponi. E’ per questo motivo che gli organizzatori...


Mark Cavendish vestirà la maglia della Deceuninck Quick Step per un'altra stagione. Dopo essere arrivato all'inizio del 2021 per quella che si è rivelata una stagione storica, Mark rimane a far parte del Wolfpack, squadra con cui è tornato a...


Ventidue biciclette rubate, due dovranno presentarsi venerdì prossimo al Tribunale penale di Lilla. «Marcq-en-Baroeul disterà una decina di chilometri scarsi – racconta oggi Ciro Scognamiglio sulla Gazzetta dello Sport - : è lì che nella notte tra il 22 e...


Sarà stato fortunato, ma sicuramente bravo. Lorenzo Fortunato riparte da dove in pratica è partito e si è palesato al mondo: dallo Zoncolan, dove sabato scorso si è ripresentato per l’inaugurazione della nuova seggiovia dedicata al Giro d’Italia. Oggi La...


Una vita interamente dedicata alla bicicletta, un dinamismo, una lucidità e un entusiasmo mostrati ad ogni uscita pubblica, fino a un paio di mesi fa. Giovanni Meazzo, morto domenica a 93 anni, era la memoria storica del ciclismo alessandrino. Era...


Faè di Oderzo sta per diventare, per la 19^ volta, la capitale del ciclocross italiano. I rinomati vitigni di Prosecco di Borgo Barattin, nel cuore della pianura trevigiana, faranno come sempre da cornice al Ciclocross Internazionale del Ponte, 4^...


La Federazione Ciclistica Italiana ha tagliato ieir il traguardo dei 136 anni di storia. Nel bel libro di Roberto Livraghi “Pista! Alessandria capitale ciclistica della Belle Epoque” si ricorda nel dettaglio la prima corsa di velocipedi...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI