FDJ: L'AZIENDA VOLA, LO STATO PRIVATIZZA.. E LA SQUADRA?

PROFESSIONISTI | 11/10/2019 | 07:38
di Pietro Illarietti

L'azienda FDJ va bene, anzi benissimo. Talmente bene da essere considerata come un vero e proprio tesoretto dal Presidente francese Emmanuel Macron che la vorrebbe mettere sul mercato per finanziare alcuni progetti di rilancio del Paese. Ma vediamo cosa si dice in Francia e cosa riportano i siti di gaming on line, ossia il gioco d'azzardo on line.

Française des Jeux (FDJ) starebbe per essere privatizzata, poiché il governo avrebbe intenzione di venderne il 72% e mantere solo il 20% dell'azienda. Il capo di FDJ Stephane Pallez ha dichiarato che la privatizzazione avverrà probabilmente nelle prossime settimane.

Martedì lo stesso Pallez ha spiegato a BFM Business TV che la privatizzazione di FDJ potrebbe fruttare circa 1 miliardo di euro. La portavoce del governo transalpino Sibeth Ndiaye ha recentemente affermato che l'ordinanza che pone fine al monopolio di FDJ viene sostituita da un diritto a tempo limitato, fissato in 25 anni e rinnovabile.

La privatizzazione di FDJ è inoltre importante nei i piani del presidente Emmanuel Macron e permetterebbe di raccogliere fondi per finanziare progetti di innovazione e dare impulso all'economia generale della Francia. Denaro che deriverebbe appunto dalla vendita di parte della partecipazione statale.

RICAVI IN CRESCITA: Le entrate lorde di gioco della società sono aumentate del 7%  (1,4 miliardi di euro su base annua). FDJ ha affermato che la crescita arriva dopo un aumento del montepremi di gioco in tutti i suoi settori.

La lotteria è ancora il comparto più redditizio per FDJ, con un aumento del 6% della posta in gioco a 10 miliardi di euro. Euromillions e Lotto hanno rappresentato il 20% delle quote totali di FDJ nei primi nove mesi dell'anno.

Inoltre, le scommesse sportive sono salite del 14% a 2,6 miliardi di euro, e ancora una volta il tennis, il calcio e il basket sono stati gli sport che hanno generato le maggiori entrate nel periodo di nove mesi.

Un altro settore che continua a registrare risultati impressionanti è il segmento online, che ha riportato un aumento del 38% delle puntate di gioco a 2,4 miliardi di euro. FDJ ha dichiarato di aver contribuito con 2,6 miliardi di euro di tasse nel 2019, che è anche un aumento dell'8% rispetto al 2018.

Come sappiamo tutti noi appassionati di ciclismo FDJ è un title sponsor della squadra di Thibaut Pinot. Speriamo che questi cambiamenti al vertice non condizionino il futuro del team.

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Bel colpo di mercato per la WNT-ROTOR Pro Cycling in vista della prossima stagione: è ufficiale, infatti, la firma di Maria Giulia Confalonieri, ventiseienne brianzola di Seregno, bicampionessa europea della corsa a punti. Una atleta che Dirk Baldinger, direttore sportivo...


Dopo l'omologazione, senza provvedimenti, della gara 87° Circuito Molinese del 5 ottobre scorso che è costata la vita a Giovanni Iannelli, la sua squadra ha proposto formale reclamo alla Corte Sportiva di Appello della Federazione Ciclistica Italiana.L'A.S.D. CIPRIANI E GESTRI –...


Dalla continua e proficua sinergia tra il Settore Studi della Federazione Ciclistica Italiana, l'Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani e la Lega Ciclismo Professionistico si è sviluppata l'organizzazione del tradizionale incontro formativo volto alla cultura della formazione in gara e fuori gara...


Lo staff tecnico azzurro del ciclismo ha reso omaggio alla memoria di Franco Ballerini al cimitero di Casalguidi e di Alfredo Martini a Sesto Fiorentino. Una cerimonia ormai tradizionale per ricordare due figure indimenticabili. Il gruppo si è ritrovato presso...


Un piccolo errore, una foto voluta, un caso o un'anticipazione? Potete scatenarvi anche voi e divertirvi con le ipotesi sul futuro di Rohan Dennis. Il campione del mondo della crono ha postato questa mattina una foto scattata mentre gioca con...


C'è la firma del tedesco Thomas Lienert sulla prima tappa del Tour du Senegal, la Kolda-Ziguinchor di 185 chilometri. Lienert ha regolato in volata i quattro compagni di fuga, secondo posto per l'altro tedesco Hermann Keller e terzo per lo...


A trentanove anni da poco compiuti, Samuel Dumoulin cambia strada ma non ha intenzione di fermarsi. Professionista dal 2002 - tre sole le maglie indossate, quella della Jean Delatour nel 2002 e 2003, quella della AG2R in due momenti e...


Dal punto di vista sportivo, il 2019 è stato un grande anno per Davide Cimolai: quattro vittorie con la maglia della Israel Academy Cicli De Rosa, un ruolo importante in chiave azzurra e unrendmento costante ad alto livello. Una stagione...


Nel sangue di Francesca Barale scorrono i geni del ciclismo: papà Florido e nonno Germano, entrambi ex professionisti, hanno aperto la strada alla giovane campionessa del Pedale Ossolano che ha conquistato l'Oscar tuttoBICI Allieve Gran Premio Mapei al termine di...


A Ospitaletto di Marcaria, nel Mantovano, è andata in scena la prima prova del Trofeo Lombardia di Ciclocross che ha visto alla partenza 163 atleti di tutte le categorie. Tra gli elite da registrare la doppietta del Development Cycling Guerciotti...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy